aumentare fatturato ecommerce

Come aumentare il fatturato dell'e-commerce, grazie ai comparatori di prezzo

Il commercio online è senza dubbio un’arma vincente per molti negozi, i quali attraverso internet riescono ad aumentare il proprio giro d’affari. Ma tra la fitta concorrenza e gli alti costi pubblicitari che le aziende devono sostenere per promuoversi, non sempre si riescono ad ottenere i risultati voluti.

Una delle migliori forme di investimento per qualunque negozio online, che voglia accrescere la propria popolarità su internet (soprattutto dopo un'apertura del mercato in seguito alla multa fatta a Google), è essere presenti nelle piattaforme di comparazione prezzi. Il comparatore di prezzo, se utilizzato con la testa, può diventare uno strumento efficace per aumentare le vendite ed osservare il mercato, e per non cadere nella trappola della concorrenza.

Il comparatore di prezzo, un vantaggio per l'e-commerce

A differenza di altri canali pubblicitari, uno dei vantaggi più significativi derivanti dall'essere presente all'interno di piattaforme di comparazione prezzi, è sicuramente quello che riguarda la visibilità del proprio brand e di tutti i prodotti e/o servizi commercializzati.

La marcia in più è sia per il venditore che per il cliente, in termini di affidabilità, costi e panoramica della concorrenza.

Il venditore risulta essere più affidabile

Chi naviga all'interno di un portale di comparazione prezzi è una persona che sta cercando qualcosa da acquistare, ed è alla ricerca del negozio che propone il prezzo più basso. Si riesce quindi a distribuire nel modo migliore il budget che si intende spendere per la pubblicità, poiché le persone che arriveranno sul negozio probabilmente saranno indirizzate ad acquistare.

Gli utenti in questo modo riescono a comparare rapidamente i prezzi di milioni di articoli e magari venire anche a conoscenza di tanti negozi che prima non conoscevano neanche.

Come accennato poco fa, anche da un punto di vista strettamente economico, affidarsi ad un comparatore di prezzi per fare pubblicità al proprio e-commerce, può essere una scelta vincente e più economica rispetto a tanti altri canali.


Leggi anche La marketing automation negli ecommerce


Il contenimento dei costi e la visione d'insieme sul mercato

I costi contenuti sono dovuti al fatto che generalmente un sito di comparazione prezzi online chiede esclusivamente un costo per ogni click ricevuto. Questo significa che un negoziante può pubblicare i propri prodotti all'interno dello stesso senza sostenere alcuna spesa, fino a quando un potenziale cliente non ci clicca sopra.

Siti del genere sono anche un ottimo strumento per monitorare il settore di riferimento e tenere d’occhio i prezzi dei propri competitor. Effettuando una semplice ricerca infatti, ogni negoziante potrà controllare il prezzo di un determinato prodotto e decidere la propria strategia commerciale per battere la concorrenza.

Pubblicare il proprio catalogo prodotti all'interno di uno o più comparatori di prezzo, potrebbe essere un'ottima strategia di vendita ed una delle migliori forme di investimento possibili in Italia, in questo momento.


Potrebbe interessarti anche: Clienteling, ovvero saper comunicare nel modo giusto con i tuoi clienti


 

Commenti

commenti

Spremute Digitali

Leave a reply