blockchain mission

La prima Blockchain Mission a Singapore

Dal 13 al 16 Novembre abbiamo organizzato la prima Blockchain Mission a Singapore.

Cos'è una blockchain mission? È una specie di trade mission, ma invece di promuovere servizi e prodotti aziendali, per venderli ai clienti all'estero, si tratta in questo caso di una missione della Pubblica Amministrazione olandese.

La PA olandese è molto attiva nel contesto della blockchain e, attraverso più di 35 progetti pilota (www.blockchainpilots.nl), ha cercato di stabilire quali sono le opportunità di questa tecnologia rivoluzionaria.

Singapore è uno dei front-runner, e i rappresentanti della PA olandese hanno voluto incontrare chi come loro si occupa di blockchain, per conoscersi e creare possibilità di collaborazione con il città-Stato innovativo.

La nuova ambasciatrice olandese Margriet Vonno, ci ha invitati a Singapore per organizzare la prima blockchain mission, parallelamente al Singapore Fintech Festival (#SFF2017), il festival fintech più grande al mondo.

Insieme ad un team dell'ambasciata, abbiamo creato un programma interessante per una delegazione della PA olandese.


Leggi anche Progetti Blockchain per la Pubblica Amministrazione Olandese


Blockchain Mission al Singapore Fintech Festival

Tra le presentazioni più interessanti durante il Fintech Festival sono state il keynote di Joi Ito, Direttore del Media Lab del MIT, che ha spiegato quanto è importante la blockchain per lo sviluppo di internet. Ci ha portati in un viaggio nella storia, mettendo la blockchain in relazione al contesto di internet, sviluppato sin dagli anni '70.

Questo il video del suo intervento:

Nel pitch si è fatto riferimento anche al fenomeno degli Initial Coin Offering (ICO) e in un panel discussion ci si è confrontati sui cosiddetti "regulatory sandbox", framework regolamentari europei per la sperimentazione, che consentono di sperimentare nuovi prodotti o servizi senza essere sottoposti alla regolamentazione stringente attualmente in vigore, lanciati in diversi paesi tra cui l’Olanda.

Un sandbox offre delle regole più flessibili per operatori tradizionali e startup Fintech/Blockchain, perché i loro concetti vanno al di fuori delle regole create per il mondo finanziario classico. Mirèl ter Braak (Autorità dei mercati finanziari) faceva parte della delegazione olandese, ed ha partecipato alla discussione.

Altri appuntamenti durante la mission organizzata, sono stati con le università singaporesi, Interpol e il Blockchain Symposium, un network event a cui hanno partecipato rappresentanti di 40 organizzazioni pubbliche che stanno portando avanti progetti blockchain.

Qui l’ambasciatrice olandese ha sottolineato l’importanza della blockchain, per la società ed i servizi della PA. Noi abbiamo presentato l’overview dei progetti pilota olandesi.

Nella parte conclusiva, la fondazione IT del governo olandese ha ufficialmente pubblicato il whitepaper sull’importanza dell’open source per l’innovazione all’interno della PA.

 

Nelle prossime settimane cercheremo di trasformare i contatti tra i singaporiani e gli olandesi, in progetti bilaterali. L’utilizzo della blockchain è il più opportuno per i processi che coinvolgono un maggior numero di parti. Visto che diversi paesi, soprattutto l’Olanda, Dubai, Singapore e Estonia, hanno iniziato a lavorare a progetti simili, cerchiamo di unire le forze innovative.

Nel 2018 partiranno diversi progetti blockchain internazionali. Se la tua organizzazione vuole partecipare, contattaci!

Commenti

commenti

Lukas Hartog

Leave a reply