chatbotday tour roma

Il chatBOTday Tour, l'evento dedicato al BOT arriva a Roma

Dopo il grande successo della prima edizione e le numerose richieste da ogni parte d’Italia, l’evento di un giorno dedicato ai ChatBots diventa itinerante.

Il ChatBotDay Tour, partito da Napoli il 24 Febbraio presso la sede di Rework al Centro Direzionale, arriverà a Roma grazie alla partnership con Talent Garden, il 17 Marzo al TAG di Poste Italiane. Le date a seguire saranno a Torino il 10 Aprile nella nuova sede del TAG presso la Fondazione Agnelli e a Milano il 19 Maggio presso il TAG di Via Merano.

Il chatBOTday, organizzato da hackBiz è un'esperienza di un giorno per imparare cosa sono i chatbots, quali piattaforme usare per svilupparli e come usare i framework di intelligenza artificiale.

Gli organizzatori lanciano una sfida:

Insieme impareremo a creare il nostro primo chatbot utilizzando la piattaforma facebook messenger. Un solo giorno per essere on-line e dire Hello, bot!

 


Se vuoi sapere altro, chatta con il nostro BOT! Oppure iscriviti con lo sconto del 40% riservato ai lettori di Spremute Digitali!


Cos'è un BOT e come funziona?

I BOTs sono assistenti digitali che erogano un servizio simulando l'interazione con un altro essere umano. La prima caratteristica di un BOT è la sua facilità d'uso e la quasi assenza della fase di apprendimento; si utilizzano forme di comunicazione cui si è naturalmente abituati, come appunto ad esempio Facebook Messenger. La seconda caratteristica dei BOTs, è il loro essere applicazioni residenti in applicazioni pre-esistenti: App-in-App. La terza caratteristica dei BOTs è la possibilità di interagire utilizzando algoritmi, proprietari o aperti, di Intelligenza Artificiale ed analisi semantica.

Quali sono i vantaggi con un BOT?

Il vantaggio per l’utente è chiaro. Si arricchisce la gamma di servizi e funzionalità di applicazioni che già si utilizzano quotidianamente senza dover imparare nuove funzioni o scaricare nuove applicazioni: i BOTs solitamente sono esposti come un semplice link e cliccandoci si accede ad una nuova gamma di servizi.

Cosa cambia invece per gli sviluppatori? I BOTs sono applicazioni di tipo back-end che elaborano le richieste degli utenti ed espongono il risultato dell’elaborazione. Se realizzo un’applicazione BOT per Facebook Messenger questa sarà disponibile fin da subito per iOS, Android, Windows Mobile e, soprattutto, per tutti i 900 milioni di utilizzatori del servizio made in Facebook.

I BOTs, offrono inoltre la possibilità di un engagement iniziale elevato e multi-piattaforma e ciò è uno strumento molto potente in termini di marketing e commerciale.

Solo su Facebook gli sviluppatori hanno costruito più di 34.000 bot per entrare in contatto con le persone... Tu cosa stai aspettando?

Programma del chatBOTday

  • Chatbot ed App a confronto
  • Framework di intelligenza artificiale
  • Il mercato dei chatbot e le opportunità del Conversational Marketing
  • Case Study
  • Chatbot DIY: da zero al primo Messenger chatbot

Chi ringraziare per il chatBOTday?

  • hackBiz - la filosofia hacker è agire e pensare in modo diverso allo scopo di trovare soluzioni alternative ed innovative a problemi noti, hackBiz fa propria tale filosofia applicandola al mondo del business portando soluzioni innovative a problemi di gestione e sviluppo di nuovi prodotti. Contatti Stampa - Antonio Savarese  m +39 3336364148 / antoniosavarese@gmail.com
  • Talent Garden – è una piattaforma fisica dove i professionisti del digitale, della tecnologia e della creatività lavorano, apprendono e si connettono. Talent Garden offre spazi di coworking, formazione sui temi digital con TAG Innovation School e una serie di diversi eventi.
  • Re.work - uno spazio di coworking progettato in risposta a un nuovo modello interpretativo del lavoro che evidenzia l’importanza dell’etica della condivisione, della conoscenza, della cultura glocale e dell’interscambio professionale.

 


Iscriviti con lo sconto del 40% riservato ai lettori di Spremute Digitali!


 

SEOcms 4/5 Maggio Bologna 2017

Commenti

commenti

Sara Duranti

Leave a reply