Come si guadagna attraverso il crowdfunding?

Articolo tratto dalla risposta di Davide Benaroio, Startup consultant | Business Analyst | Equity Crowdfunding, su Quora.

Siamo nell'ecosistema startup. Qui, negli ultimi anni abbiamo assistito ad uno sviluppo nelle modalità di investimento. Il crowdfunding, per startup, innovative e non e pmi, è diventato uno strumento per guadagnare ed avere la possibilità di investire.

Nonostante sembri una cosa semplice, per via delle numerose piattaforme di crowdfunding in Italia e nel mondo, che fanno da supporto, prima di dedicare dei soldi al crowdfunding, è importante capire bene di cosa si tratta, come funziona e valutare se è la cosa giusta per il proprio business, come faresti con qualsiasi altro tipo di investimento, anche perché di questo, comunque si tratta.

Cos'è il crowdfunding e cosa significa?

Il crowdfunding introdotto nella Jumpstart Our Business Startups (JOBS) Act nell'Aprile del 2012, ha consentito a startup e PMI di raccogliere capitali senza aver bisogno di pratiche burocratiche, richieste invece per altri investimenti.

Il termine crowdfunding è un incrocio di due parole, insieme stanno ad indicare la pratica del "trovare fondi attraverso la folla"; è cioè un micro-finanziamento dal basso, che si avvale dell'aiuto di persone le quali scelgono di investire liberamente in un'idea o ad un progetto, in cui credono o da cui si sentono ispirati.

Si tratta di una forma di finanziamento veloce perché si avvale per prima cosa del web, dove l'informazione si diffonde rapidamente, e dei principi di sharing economy.

Le tipologie di crowdfunding

Il crowdfunding è cresciuto in maniera esponenziale in questi ultimi anni. Il 2017 è stato l'anno dell' Equity Crowdfunding, con una raccolta che solo in questo periodo ha superato gli 11M di Euro.

Ci sono diversi tipi di crowdfunding e differenti modalità di finanziamento:

  • Reward Based: una raccolta fondi che, in cambio di donazioni in denaro, prevede una ricompensa, che può essere ad esempio il prodotto per il quale si sta effettuando il finanziamento, o un riconoscimento pubblico sul sito della nuova impresa;
  • Donation Based: un modello di crowdfunding utilizzato soprattutto dalle organizzazioni no profit per finanziare iniziative senza scopo di lucro;
  • Lending Based: possiamo definirlo il crowdfunding dei micro-prestiti a persone o imprese;
  • Equity Based: il modello già citato all'inizio del paragrafo, è regolamentato dalla Consob ed in  cambio del finanziamento versato, è prevista la partecipazione del finanziatore al capitale sociale dell’impresa, diventandone socio a tutti gli effetti.

Quindi, come si guadagna attraverso il crowdfunding per startup e PMI? 

Iniziamo con una prima distinzione da fare, e cioè quella di investimento in startup innovative o PMI.

Nel caso di crowdfunding per startup innovative, le possibilità di guadagno per l'investitore sono di lungo periodo e le più comuni sono:

  • Vendita delle proprie quote se la startup viene acquisita;
  • Vendita delle proprie quote ad un successivo investitore ad un prezzo maggiorato (da tenere in considerazione i costi di trasferimento burocratici);
  • Passati almeno 5 anni dalla costituzione della società, percezione dei dividendi destinati ai soci in caso di utile generato.

Nel caso di crowdfunding per PMI, le prospettive di guadagno invece, si riducono anche al medio/lungo termine, potendo l'investitore percepire dividendi fin dall'anno successivo all'investimento. Le altre possibilità di guadagno presenti per le startup, rimangono invariate.

Da tenere a mente che, proprio come qualsiasi altro investimento, è importante assicurarsi di fare la scelta giusta e di informarsi bene, il rischio di perdere dei soldi è sempre in agguato. Ad esempio ci sono alcune piattaforme che consentono di investire in aziende, con un funzionamento simile ai siti di prestiti: tu fai il tuo investimento, che ti verrà poi restituito quando l'azienda inizia a guadagnare profitti.

Ora la domanda sorge spontanea: E se la società non realizza profitti o fallisce? Già, potresti non vedere nessun rimborso e perdere i tuoi soldi.

Conclusione: si può guadagnare con il crowdfunding

Guadagnare con il crowdfunding è possibile, molte piattaforme offrono opportunità di investimento in progetti molto interessanti.

Ad oggi a livello europeo, l’unico caso relativo al mercato secondario è quello di Seedrs, una delle maggiori piattaforma UK, lanciata nel 2017; in Italia non siamo ancora arrivati a tale traguardo, ma Opstart, piattaforma di equity crowdfunding tra le più attive in Italia, ha pubblicato durante l’estate Crowdtrading, un sito di "annunci" (servizio attualmente, ancora in versione demo) per acquistare o vendere quote di società, che hanno raccolto fondi attraverso campagne di equity crowdfunding.

Quindi qualcosa, anche da noi, si sta muovendo.

Articolo tratto da una risposta apparsa originariamente su Quora, "Come si guadagna attraverso il crowdfunding per startup?"

Commenti

commenti

Sara Duranti

Leave a reply