content marketing

Content marketing: perché affidarsi ad un consulente SEO

Per molti anni, ottenere backlink verso il proprio sito web era uno dei più importanti, se non il più importante, fattore di ranking nei motori di ricerca. Molti professionisti della SEO incentravano i loro sforzi nell'ottenere link verso il proprio sito web o verso il sito dei loro clienti, senza curarsi troppo della qualità dei siti dove questi link risiedevano.

Questa tecnica violava quelli che erano i principi per cui i motori di ricerca davano molta importanza ai link: fornire agli utenti dei percorsi, degli indirizzi web alternativi su cui trovare contenuto aggiuntivo e di qualità.

Visto il proliferare di backlink di scarsa qualità, i motori di ricerca e Google in particolare hanno adottato misure drastiche per contrastare l’abuso d’acquisizione di link irrilevanti e da siti web di scarsa qualità.

Come conseguenza di tutto ciò, Google ora penalizza i backlink di scarsa qualità e premia coloro i quali ottengono i link da siti web autorevoli e tramite la produzione di contenuti realmente utili per gli utenti che ne usufruiscono.

Proprio la creazione di contenuti ad alto valore aggiunto è alla base di quello che viene generalmente definito come content marketing. Come già accennato, la produzione di contenuti, perché sia considerata valida dai motori di ricerca, deve essere rilevante per il business in cui operi, rispondere ai bisogni degli utenti che fanno ricerche sul web ed essere non commerciale, ovvero creata esclusivamente per ottenere link al proprio sito.

Il focus oggi non è più semplicemente ottenere link, ma creare contenuti per aumentare la reputazione del nostro brand ed ottenere di conseguenza link di alta qualità basati esclusivamente sulla nostra autorevolezza in un determinato settore.

La figura professionale che può aiutare il tuo business a crescere attraverso il content marketing è il consulente SEO: l’esperto SEO è in grado di aiutarti a produrre contenuti autorevoli e di qualità, tenendo in considerazione tutte le variabili e i fattori di ranking propri della search engine optimization.

È importante avvalersi del supporto di un esperto SEO in quanto ogni campagna che parte solo ed esclusivamente con l’obiettivo di ottenere backlink verso il proprio sito, molto probabilmente non darà i risultati sperati o addirittura vi farà incorrere in penalizzazioni da parte di Google.

Guadagnare link attraverso la creazione di contenuti di qualità

Abbiamo appurato come sia importante la creazione di ottimi contenuti per guadagnare link di qualità e che ottenere backlink è ancora uno dei fattori di ranking più determinanti. Vediamo come si possono a portare a termine questi obiettivi.

Come si guadagnano i link?

Per capire bene il meccanismo dell’acquisizione di backlink dobbiamo chiederci: perché un webmaster decide di includere un link sul proprio sito, verso un altro sito web?

Ci sono diverse possibili ragioni:

  • Il proprietario del sito è stato pagato per includere il link sul suo sito; in questo caso non si può parlare di link earning e per i motori di ricerca questo tipo di link non è considerato di qualità e può addirittura portare a penalizzazioni nel ranking. Comprare link dunque non dovrebbe essere un’attività inclusa nella tua campagna di content marketing e link buidling.
  • Un contenuto del tuo sito è di particolare interesse per un webmaster, che decide di includere un link al tuo contenuto nel suo sito. Questo tipo di link è quello che può definirsi link di qualità, in quanto ottenuto attraverso la produzione di contenuti utili e che meritano di essere condivisi. Questi high quality links sono premiati dai motori di ricerca, in quanto rispondono alla loro esigenza di fornire contenuti di qualità e risorse utili agli utenti che effettuano ricerche su internet.
  • C’è uno scambio reciproco di link tra due siti web. Anche in questo caso, il valore attribuito dai motori di ricerca a questo tipo di link è molto basso, tuttavia, poiché è una pratica spesso necessaria, non viene penalizzato.

Creare contenuti che siano davvero utili per gli utenti, che rispondano alle domande poste ai motori di ricerca, che siano autorevoli e qualitativamente eccelsi, è la strada giusta per una campagna di content marketing ben strutturata.

Qual è l’approccio giusto per guadagnare link?

Considerando quanto scritto sopra, il focus di una campagna di content marketing di successo è ottenere link attraverso la produzione di risorse considerate di qualità e utili per gli utenti.

Come strutturare la propria strategia?

  • Creare contenuti che giocano con le emozioni degli utenti e dei potenziali linkers può essere una strategia potente per ottenere link al proprio sito. È importante creare contenuti che siano in linea con la tua brand identity e con l’immagine della tua azienda.
  • Creare contenuti utili e di qualità per il tuo settore di riferimento. In questo caso è importante fare in modo che gli editori e i siti autorevoli per te in target siano a conoscenza di questi contenuti, informandoli che possono essere considerati validi anche per i loro utenti. Così facendo siti autorevoli ed editori saranno propensi a condividere i tuoi contenuti e fornire il link del tuo sito ai propri utenti.
  • Sfruttare le relazioni commerciali. Facciamo l’esempio che tu sia un rivenditore: potresti includere nel contratto di vendita con i tuoi fornitori che questi inseriscano un link nel proprio sito, verso il tuo.

Questi sono solo alcuni approcci per ottenere link verso il tuo sito. Avrai spesso sentito lo slogan “content is King”: nel caso del content marketing e della link buidling il contenuto è davvero la parte più importante della nostra strategia.

Guadagnare link fornendo contenuti di qualità ed utili, articoli, strumenti, video... Qualsiasi sia la forma devono essere utili e qualitativamente migliori, solo in questo modo la strategia raggiungerà i risultati preventivati.

 

Articolo a cura di Simone Gismondi

Commenti

commenti

Guest

Leave a reply