cos'è Blockchain

Che cos'è la Blockchain?

Per poter rispondere alla domanda "Che cos'è la Blockchain", è necessario introdurre il concetto di Bitcoin.

Bitcoin è oggi la cryptovaluta più conosciuta ed utilizzata al mondo, una moneta virtuale che si basa su un registro pubblico autogestito grazie alla rete; si tratta quindi di una tecnologia veramente rivoluzionaria e disruptive, che potrebbe essere in grado di cambiare il nostro modo di vivere e lavorare.

Blockchain è appunto quel registro pubblico di Bitcoin dove tutte le informazioni sulle transazioni vengono salvate e confermate pubblicamente, attraverso un meccanismo di consenso di tutti i partecipanti che operano nel sistema Bitcoin.

Ma cerchiamo di capire di più entrando meglio nel dettaglio:

Come funziona il sistema Blockchain e perché è veramente importante?

Blockchain è un sistema pubblico e liberamente accessibile da tutti e ogni spostamento di moneta può essere rintracciato fin dall’inizio in maniera cronologica; un vantaggio, ma non è mica l’unico!

Blockchain è decentrata: ogni persona che vuole partecipare al network può caricare una copia completa del registro, con la possibilità di verificare tutte le transazioni in atto, garantendo quindi che ognuna sia effettivamente avvenuta.

Ciò significa che tutti i computer che partecipano stanno fornendo la propria copia del registro di Blockchain agli altri, che possono vedere tutte le transazioni avvenute o che stanno avvenendo in tempo reale.

Quali sono gli altri vantaggi della Blockchain?

Il cosiddetto “Mining”un complicato processo di calcolo che permette, attraverso un meccanismo di "consenso" tra i vari nodi, di confermare e validare ogni singola transazione.

Nel dettaglio, ogni computer raccoglie tutte le transazioni in atto e le inserisce in un blocco. Si procede quindi in un sistema nel quale ogni blocco successivo richiede la soluzione di un complesso (molto complesso) problema di matematica; talmente complesso che a una sola CPU (cioè ad un solo computer), servirebbero anni se non secoli per risolverlo.

E’ qui che entra in gioco il mining, ovvero quel processo organizzato dai computer della Blockchain per risolvere il problema matematico nel minor tempo possibile. Oggi i 20 milioni di computers della Blockchain necessitano di circa 10 minuti per risolverlo ed una volta risolto, il computer carica la soluzione, che viene verificata dagli altri partecipanti del network e inserita nel registro pubblico.

La Blockchain è quindi un meccanismo che garantisce che ogni singolo computer addetto al calcolo non manipoli in alcun modo le informazioni arbitrariamente, con una probabilità di infrazione prossima allo 0; non solo, risolve anche il problema della doppia spesa, ovvero, se la stessa cifra viene spesa due volte nello stesso momento.

Oltre a ciò l’ultimo vantaggio di Bitcoin e Blockchain è il fatto di funzionare per “pseudonomity”: ogni transazione esiste, viene salvata e confermata, ma con uno pseudonimo e non si possono vedere i reali mittenti e destinatari della stessa.

Si può solo risalire alla loro chiave pubblica (che è un semplice ID utente), ma non alla loro reale identità.

In definitiva si può affermare che Blockchain rappresenta un perfetto esempio di network decentrato, pubblico e gratuito, che può garantire informazioni valide e non manipolabili.

 

 

Articolo di Lukas Poeschke

Commenti

commenti

Spremute Digitali

4 comments

Leave a reply