DIDAYS 2019

DIDAYS 2019: la rivoluzione digitale alla TAG di Milano

Giovedì 17 Ottobre al Talent Garden Calabiana di Milano partono i DIDAYS 2019: i Digital Innovation Days, uno degli eventi più importanti al mondo nel settore digitale.

L’evento, aperto al pubblico, prevede tre giornate di aggiornamento, formazione, pitch, interviste, demo e workshop dedicate a tutti i protagonisti del settore digitale.


Un’occasione da non perdere...

Con il codice sconto DIDyou30 al momento dell’acquisto potrai avere uno sconto speciale. Partecipa ai DIDAYS 2019!


DIDAYS 2019: formazione e networking con i protagonisti dell’innovazione

L’evento torna per la seconda volta al Talent Garden Calabiana di Milano (già location del SMDAYIT nel 2017), uno dei campus più grandi d’Europa dedicato al mondo delle startup, all’innovazione e alle aziende che hanno una specializzazione nel settore digitale.

Testimoni di una sempre più forte impronta internazionale saranno gli ospiti che per l’occasione raggiungeranno Milano da svariati paesi del mondo:

  • Peter Hobolt Jensen, Digital Innovation Director e Strategic Partner di Moleskine, arriverà dalla Danimarca;
  • dagli Stati Uniti arriveranno Max Rivera, Commercial Strategy – LATAM & EU LEAD di Snap, Inc., Tim Burd, CEO di AdLeaks e Greer Gonerka, Group Account Director di Cutwater.

All’interno della tre giorni si alterneranno 70 speakers con forte esperienza nel settore digital a livello nazionale e internazionale. Saranno presentate 80 case study di successo che ruotano attorno ai tre filoni di questa edizione: Social Media Marketing, Digital Transformation e Digital Strategy, Innovazione e Nuove tecnologie. 

Il programma delle 3 giornate di DIDAYS 2019

Il meglio del primo giorno di DIDAYS 2019 (17 Ottobre)

Durante la prima giornata di DIDAYS si alterneranno speaker appartenenti a importanti aziende come Marco Grossi, Global Head of Sales Programs di Facebook. Attraverso il caso Facebook Workplace passerà in rassegna non solo concetti come il cloud-based software, l’AI, il 5G e l’Internet of things, ma anche l’importanza dei bisogni e delle aspettative delle persone.

L’intervento di Max Rivera, Commercial Strategy – LATAM & EU LEAD di Snap, Inc. contribuirà ad evidenziare il respiro internazionale dell’evento. Da New York, infatti, attraverso la case study Snapchat, verrà indagata la potenzialità dell’uso della fotografia da parte delle persone nel veicolare i messaggi pubblicitari delle aziende, grazie anche ad adeguati piani marketing digitali.

Ad arricchire ulteriormente la giornata, le case study di Moleskine sulla Digital Transformation e quella di Unilever sul Consumer Brand.

Barilla presenterà la case history CucinaBarilla, mentre Luxottica parlerà della creazione di contenuti e Discovery porterà lo studio Dplay sviluppato dal team italiano dell’azienda.

Altri interessanti case study si alterneranno nelle due sale messe a disposizione dal Talent Garden firmate American Express, Glisco, Gooruf, Gruppo Armando Testa, BlaBlaCar, Porsche e altri. 

Il secondo giorno ai DIDAYS (18 Ottobre)

Durante la seconda giornata, spiccano gli ospiti Tim Burd, attuale CEO di AdLeaks ed Elisa Pagliarani di Glovo Italy.

Tim Burd definito da Bloomberg “The Digital Bounty Hunter” e considerato una delle più importanti personalità nel mondo della pubblicità, arriverà a Milano dalla California e sarà tra gli ospiti più attesi. Fondatore di AdBuyers, concentrerà la sua case study sulle strategie “segrete” di Facebook nel digital marketing.

Glovo sottolineerà, invece, l’importanza di un approccio Human to Human attraverso il talk della sua General Manager, in cui verrà spiegato come il marketing diventi parte integrante di un prodotto.

Tra gli altri temi che verranno affrontati nella giornata di Venerdì 18 Ottobre troveremo due trasformazioni: quella digitale con lo speech di Enel e la trasformazione di una crisi in opportunità grazie al caso Garnier Italia.

Da non perdere le Case Study di Ernst&Young sul dilemma Fintech, quello di Angelini sulle scelte digitali in ambito Health e Personal Care e quello sul modello Data-Driven di TheFool.

Leroy Merlin invece spiegherà l’approccio CX-driven nel Retail, mentre l’accento posto da Triwù sarà sulla Web Tv come mezzo di divulgazione scientifico-culturale.

Ploomia, Rifle&Co., Meritocracy, Ninjalitics e Triboo sono solo alcuni nomi delle altre aziende che si uniranno al pubblico dei Digital Innovation Days attraverso i loro talk.

La terza ed ultima giornata di DIDAYS 2019

La terza e ultima giornata vede all’interno del programma le interviste condotte dalla founder Eleonora Rocca a Riccardo Pozzoli, Creative Director di Condè Nast e Co-Fondatore del celebre The Blond Salad e quella allo youtuber con la passione per l’automotive e la tecnologia Andrea Galeazzi.


Qui puoi leggere qualcosa in più sui personaggi che intervisterà Eleonora Rocca ai DIDAYS 2019


Una panoramica dei case study più interessanti

Tra le case study da non perdere troviamo quella promossa da Microsoft Italia sull’intelligenza artificiale e presentata dal Country Manager Consulting & Serviced Lead Fabio Moioli che parlerà di una nuova era in cui i computer potranno percepire, imparare, ragionare e formulare azioni autonomamente.

Nella giornata conclusiva molto interessante sarà lo speech sulle blockchain di EY e quello sulle blockchain for business di Intesa IBM.

Robe da Donne darà voce a temi come il cyberbullismo e il sexting con la scrittrice Nadia Busato, curatrice del progetto “Non te lo posso dire”.

Spazio anche alla case study di Corsetty.it, Venicemesh, Friendz e molti altri.

Gli influencer e i panelist in programma

Oltre alla presenza di prestigiose aziende, ad arricchire il programma saranno anche gli interventi di influencer e panelist come Gaia Dall’Oglio, founder di Sgaialand che, da piccolo blog, è diventato un potente strumento di business, promotore di cultura e territorio.

Chiara Dal Ben, Head of Influencer Network di Venicemesh, assieme a Marco Marranini (COO di Open Influence), Riccardo Pozzoli (Creative Director di Condè Nast), Piera Toniolo (PR & Consumer Marketing Manager di Clinique), Cristina di Cillo (Content Manager di Publicis Media), Monica Tagliabue (Senior PR Account Executive di AIGO) e Virginia Simoni (Digital PR Consultant) darà uno sguardo ai trend dell’Influencer Marketing confrontando gli approcci nei settori del beauty, del travel e del food tra misurazioni di performance e leggi sulla trasparenza.

La youtuber Sofia Viscardi, autrice del Canale Di Venti, proporrà una riflessione sulla capacità di YouTube nell’agevolare lo scambio di conoscenza.

Inoltre, ci sarà la possibilità di partecipare a workshop verticali, pensati per approfondire varie tematiche legate al digital.

Il primo workshop, presente durante la giornata di Giovedì, sarà quello tenuto dal Country Manager di Tradelab Gaetano Polignano che presterà particolare attenzione al Programmatic advertising, in grado di far convergere media digitali con quelli più tradizionali, come radio e televisione.

Lucio Messina, Social Media Strategist & Consultant, terrà un workshop nella giornata di Venerdì sulle potenzialità di Instagram nel creare Engagement anche in campagne di paid adv dai budget ridotti.

Nella giornata di Sabato, Luxottica proporrà un intervento da parte di Andrea Orlunghi, Business Performance Marketing Manager di Luxottica che, insieme a Federico Rebeschini, SEO Manager, tratteranno i processi di internalizzazione nelle performance media dell’azienda.

A seguire le case study “Evangelist”, il metodo di lavoro utilizzato in SAS per coinvolgere i dipendenti nelle attività di comunicazione dell’azienda, spiegato da Michela Guerra, Senior Head of Marketing Communications, Olga Baratto, Social Media Manager in Marketing Arena e Ilaria Maddalena, Social Media Specialis.

E quella di Lego e Serious Play sul Design Sprint – il metodo efficace per aiutare team e professionisti ad affrontare le sfide di prodotto e marketing in poco tempo – presentata dallo Strategist Fabrizio Faraco.

Dedicato alle startup sarà l’intervento di Massimo Ciaglia, CEO di Connectia (qui puoi trovare l'intervista a Massimo Ciaglia in occasione dell'Affiliate EXPO) che parlerà di The Startup Canvas, uno strumento strategico per accelerare la traction.

La strategia SEO da adottare in materia di e-commerce sarà analizzata da Gaetano Romeo, docente e SEO Manager di Notizie.it, mentre il monitoraggio, il tracciamento e l’ottimizzazione delle Facebook Ads verranno descritti da Sergio Menichini, Digital Strategist e Paid advertiser di Facebook.

Non mancherà la Startup Competition anche nei DIDAYS 2019

Ad aggiungersi al fitto programma di quest’anno, la Startup Competition, competizione tra startup organizzata in collaborazione con The Startup Training e Startup Geeks.

Un lungo percorso articolato in più passaggi che ha portato a una selezione finale di dieci startup. Durante l’ultima giornata della manifestazione saliranno sul palco e risponderanno a domande segrete sui componenti del loro team.

Sarà il pubblico presente all’evento a decretare le tre startup vincitrici che, tra gli svariati premi in palio, si aggiudicheranno un accesso gratuito al percorso di 12 settimane presso Maccelerator di Los Angeles con training ad-hoc.

Eleonora Rocca, fondatrice dell’evento:

Siamo molto contenti di sapere che anche quest’anno la nostra community attende entusiasta l’arrivo di un evento unico nel panorama internazionale per la qualità delle case study, dei panelist, degli influencer, dei workshop e delle interviste.

Per avere tutti i dettagli del programma visitare il sito https://www.digitalinnovationdays.com/programma2019/ , mentre per acquistare i biglietti d’ingresso accedere al link https://www.digitalinnovationdays.com/partecipa/ e non dimenticare di inserire il codice sconto DIDyou30.

Commenti

commenti

Spremute Digitali

Leave a reply