edu lab

Edulab, l'innovazione va a scuola

Torino negli ultimi anni è stata un laboratorio a cielo aperto per le imprese che volessero testare i propri prodotti per migliorare la vita della città. È un aiuto concreto verso le imprese, ma anche un regalo per i cittadini che diventano parte attiva del futuro innovativo della Smart City.

Oggi i living lab di Torino hanno una casa: la piattaforma Torino City Lab. Qui è possibile presentare proposte di sperimentazione e seguire i test attivi. La città inoltre può anche individuare delle sfide specifiche in merito ai propri bisogni e qui nasce EDU.LAB.

Edu.Lab l'educational living lab di Torino

Il living lab educational sarà un laboratorio aperto a tutte le imprese (con sede in Italia o all'estero) che vogliono sperimentare un prodotto, un metodo, una tecnologia innovativa dentro una scuola. Anche le associazioni e gli enti di ricerca potranno proporre le loro soluzioni, purché in collaborazione con un’impresa.

La sede sarà il nuovo Polo Educativo che ITER (Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile) sta allestendo presso il complesso scolastico di via Bardonecchia 34, un progetto che prevede tra le sue azioni anche lo sviluppo di un pilota di “Educational Living Lab”.

Un’esperienza di laboratorio di innovazione che nasce nel quadro del progetto europeo LEA– “Learning Technologies Accelerator”, nel quale la Città di Torino ha proposto di sviluppare e modellizzare uno spazio dedicato all’innovazione nel campo educativo dove consentire il testing di soluzioni per la didattica e per l’organizzazione di ambienti di apprendimento di nuova generazione.


Leggi anche Smart city, smart working, coworking: piramide o matrioska?


Come funziona EDU.LAB

Un ambiente educativo attrezzato con dotazioni adeguate per ospitare la sperimentazione di metodologie e tecnologie innovative riferite agli ambiti della didattica, dello sviluppo di contenuti digitali e dell’organizzazione di spazi dedicati all'apprendimento nei quali siano garantiti comfort, usabilità, consapevolezza e ruolo attivo dell'utenza.

L’EDU-LAB sarà uno spazio aperto al confronto tecnico-scientifico e a tutte le scuole interessate a sperimentare in prima persona esperienze didattiche condotte in un ambiente pensato in modo innovativo, animato da esperti e con il protagonismo di studenti e docenti.

In una logica di “living lab” infatti le diverse esperienze concorreranno a migliorare e rendere più efficaci le metodologie e le soluzioni proposte, anche grazie al ruolo attivo degli stessi utenti coinvolti come effettivi driver di cambiamento. Contestualmente educatori, pedagogisti ricercatori, aziende e progettisti potranno sperimentare a loro volta metodi, soluzioni o prodotti, monitorando e valutando gli esiti dei test svolti con l’interazione della propria utenza di riferimento.

Anche le scuole di tutta la città di Torino potranno inoltre fruire delle sperimentazioni e saranno teatro attivo dell'innovazione.

C'è tempo fino al 26 Luglio per proporre la propria idea! Per curiosità, chiarimenti, informazioni, scrivi a: edulab@comune.torino.it.


Potrebbe interessarti anche Niente più stress con Qurami, l'app che ti risparmia la fila


 

Commenti

commenti

Laura Ribotta

Leave a reply