fondi europei

I fondi europei per le PMI e le startup innovative: opportunità da non perdere

L’Unione Europea offre interessanti opportunità di finanziamento per piccole e medie imprese (PMI) e startup innovative. In un periodo di crisi economica, quando le risorse finanziarie scarseggiano e la competitività si fa sempre più spinta, diventa indispensabile conoscere ed accedere a questi importanti strumenti.

Ecco una breve panoramica dei principali programmi di sostegno che l’Europa mette a disposizione per stimolare la loro crescita, potenziarne l’innovazione e incrementarne la competitività sul mercato europeo e globale.

Fondi europei: le opportunità da non perdere per le PMI

Horizon 2020

Iniziamo da Horizon 2020: con una dotazione di quasi 80 miliardi per il periodo 2014-2020 è il programma che riunisce tutti i finanziamenti europei per la ricerca e l’innovazione.

Possono accedervi le PMI che intendono realizzare progetti innovativi nel settore delle tecnologie emergenti, dell’ambiente, dell’agricoltura sostenibile, dell’efficienza energetica, della salute, dei trasporti, dell’inclusione sociale, ecc.

I progetti devono prevedere un partenariato transnazionale di almeno tre soggetti giuridici stabiliti in diversi paesi UE e i finanziamenti coprono tra il 70% e il 100 % dei costi ammissibili.

Sme Instrument

Lo Strumento per le PMI (Sme Instrument), è la nuova misura di Horizon 2020 espressamente dedicata alle PMI innovative che mostrino grande ambizione e potenzialità di sviluppo, crescita ed internazionalizzazione.

Il supporto avviene in tre fasi, a copertura dell’intero ciclo di innovazione:

  • FASE 1: l’impresa riceve un primo finanziamento (una somma forfettaria di 50.000) per predisporre un’analisi di fattibilità tecnico-scientifica dell’idea progettuale.
  • FASE 2: se il progetto dimostra di avere potenziale tecnologico e commerciale, l’impresa riceve un ulteriore finanziamento (con un contributo pari al 70% dei costi, compreso tra 0,5 e 2,5 milioni euro) per svilupparlo fino alla fase di dimostrazione.
  • FASE 3: il sostegno alla successiva fase di commercializzazione non prevede il finanziamento diretto, ma l’accesso facilitato agli strumenti di rischio e debito, attività di mentoring e coaching, attività di networking e affiancamento attraverso l’Enterprise Europe Network.

Nel 2018, 246 PMI di 24 paesi sono finanziate nell'ambito della Fase 1 dello SME Instrument, la maggior parte ha sede in Spagna (33), segue l’Italia (28) e la Svizzera (23).

COSME: un programma per facilitare l'accesso ai finanziamenti

Un’ulteriore programma di interesse per le PMI è COSME il programma che intende rafforzare la competitività e la sostenibilità delle imprese europee, facilitando l’accesso ai finanziamenti attraverso lo strumento di garanzia sui prestiti e lo strumento di capitale proprio per la crescita.

Inoltre il programma intende incentivare la competitività sul mercato europeo e internazionale, attraverso servizi integrati di supporto per esplorare le opportunità e azioni di sensibilizzazione in materia di programmi, diritti e norme UE.

Il programma promuove anche la cultura e lo spirito imprenditoriale, attraverso programmi di mobilità per nuovi imprenditori destinati a migliorare la capacità di sviluppare competenze e atteggiamenti imprenditoriali.

Per il COSME la quota di cofinanziamento varia, a seconda del bando, tra il 60% e il 95% dei costi ammissibili del progetto.

I fondi europei per le startup innovative, nuovi ed aspiranti imprenditori 

Erasmus for young Entrepreneurs

Erasmus per giovani imprenditori è invece il programma europeo di scambio transfrontaliero che offre ai nuovi imprenditori – o aspiranti tali – l’opportunità di acquisire esperienza e competenze da imprenditori già affermati che gestiscono piccole o medie imprese in un altro paese diverso dal proprio.

Lo scambio di esperienze avviene nell'ambito di un periodo di collaborazione (da 1 a sei mesi) presso la sede dell’imprenditore esperto, il quale aiuta il nuovo imprenditore ad acquisire le competenze necessarie per avviare e/o gestire con successo una piccola impresa in Europa.

Il sostegno finanziario fornito ai nuovi imprenditori contribuisce a coprire i costi di viaggio e di soggiorno durante la visita. La sovvenzione viene pagata dal centro di contatto locale, scelto dal beneficiario stesso.

Il programma LIFE

Da considerare anche il programma LIFE, l’unico strumento di finanziamento dell’UE dedicato interamente alla protezione dell’ambiente e del clima.

Le imprese possono ottenere finanziamenti per progetti di buone pratiche, innovativi e dimostrativi, progetti d’informazione, sensibilizzazione e divulgazione in materia di ambiente. La partecipazione delle PMI è particolarmente incoraggiata. Il tasso di cofinanziamento sarà in media dal 55% al 60% dei costi ammissibili.

Dove trovare i bandi per i fondi europei?

Tutti i bandi vengono pubblicati sui siti web degli specifici programmi di finanziamento dell’Unione europea, nell'apposita sezione dedicata alle call for proposals (inviti a presentare proposte). Per alcuni programmi la scadenza è annuale per altri sono previste più scadenze, solitamente preannunciate nei programmi di lavoro.

Tuttavia, dal momento che i siti da monitorare sono tanti un utile aiuto nell'attività di ricerca della giusta opportunità di finanziamento arriva dalle banche dati online dedicate:

  • EUR-Lex: La banca dati ufficiale dell'UE. Tutti i bandi europei sono pubblicati sulla Gazzetta ufficiale; è possibile consultare la relativa documentazione accedendo gratuitamente.
  • Obiettivo Europa: dal 2004 un vero e proprio punto di riferimento per chi cerca fondi europei. Con oltre 600 enti finanziatori monitorati e 200 nuovi bandi pubblicati ogni mese, raccoglie in maniera ordinata e sistematizzata i bandi aperti per i diversi settori e aree geografiche, permettendo di risparmiare tempo e fatica.
  • Invitalia: l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia.
  • Trovabandouna piattaforma web che identifica in tempo reale tutti i bandi, le agevolazioni e i finanziamenti pubblici, a cui un’impresa può effettivamente accedere in un certo istante.

 

Autore: Daniela Castaldo, Socio Prodos Consulting - Amministratore Obiettivo Europa

Commenti

commenti

Guest

Leave a reply