Fondo per il piccolo credito regione Lazio

Non solo bandi per startup. Fondo per il piccolo credito Regione Lazio

Quando si parla di finanza agevolata si pensa, erroneamente, che le agevolazioni pubbliche siano indirizzate quasi esclusivamente al mondo delle imprese innovative… Niente di più falso!

Anche le attività della c.d “old economy” ed i liberi professionisti come medici, avvocati, ingegneri e architetti, ma anche grafici o freelance non appartenenti ad ordini professionali, possono beneficiare di agevolazioni interessanti.

Un esempio?

Il nuovo Fondo per il piccolo credito della Regione Lazio e gestito da Artigiancassa e Banca del Mezzogiorno MCC.

Il fondo mette a disposizione circa €39 Milioni di Euro a tasso zero per le Piccole e Medie imprese, i liberi professionisti iscritti o non iscritti ad ordini professionali, i consorzi e le reti di impresa del Lazio con almeno 3 anni di attività alle spalle e con una esposizione nei confronti del sistema bancario inferiore ai €100.000.

Il fondo punta a supportare le piccole attività economiche operanti da più di tre anni in quasi tutti i settori economici, ad esclusione del settore agricolo, con finanziamenti a tasso zero da €10.000 a €50.000. Sono, inoltre, previste risorse ad hoc per le attività del settore della ristorazione, del commercio al dettaglio, del commercio al dettaglio e all’ingrosso e nella riparazione di autoveicoli e motoveicoli.

È previsto, inoltre, che circa 15 Milioni di euro di risorse saranno destinate a determinate categorie di imprese quali:

  • Imprese artigiane
  • Imprese cooperative iscritte all'albo nazionale degli enti cooperativi
  • Titolari di licenza taxi rilasciata da un Comune della Regione Lazio
  • Imprese operanti nel settore del Turismo
  • Botteghe e negozi storici

I titolari di licenze taxi, inoltre, possono utilizzare il finanziamento per acquistare veicoli a trazione elettrica e veicoli a trazione ibrida. Le imprese o i liberi professionisti possono finanziare sia investimenti materiali che immateriali, spese di consulenza e capitale circolante.

Inoltre, i consorzi, potranno effettuare investimenti e spese per l’efficienza energetica. Ma vediamo nel dettaglio le caratteristiche del finanziamento.


Leggi anche: Agevolazioni, finanziamenti e bandi in tempo reale? Ora sai dove trovarli


Come funziona il Fondo per il Piccolo Credito?

Il Fondo per il Piccolo Credito fornisce una tempestiva risposta alle Piccole e Medie Imprese o ai liberi professionisti con esigenze finanziarie di minore importo, minimizzando i costi, i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione.

Quali sono le caratteristiche del finanziamento:

  • L’importo del finanziamento a tasso zero che può essere richiesto è compreso tra €10.000 e €50.000;
  • La durata massima è di 36 mesi, ovvero 3 anni ed è possibile beneficiare di un anno di preammortamento.
  • Il rimborso è previsto in rate mensili posticipate.

Sui finanziamenti concessi dal Fondo non è prevista l’acquisizione di garanzie reali e/o personali, ma il soggetto richiedente dovrà dimostrare la capacità di rimborso dell’agevolazione.

Che cosa significa? Che il gestore del fondo analizzerà i tuoi bilancio ed i tuoi documenti reddituali per capire se sei effettivamente in grado di restituire la somma richiesta in base ai tuoi effettivi flussi di reddito.

Che aspetti a partecipare? Il Fondo per il Piccolo Credito ti sta aspettando!

Commenti

commenti

Marina Azzolini

Leave a reply