gruppo facebook di successo

Gruppo Facebook di Successo: 10 Consigli per una Crescita Rapida

Quando si discute di Social Media come motore per la crescita di un business online e nello specifico di Facebook Marketing, si tende subito a pensare alle Pagine Fan e a come poterle sfruttare per fare brand awareness e per generare traffico web.

In realtà, su Facebook esiste un altro strumento molto potente ed in certi casi anche più efficace delle pagine fan: stiamo parlando dei Gruppi Facebook.

Per quanto possa sembrare molto meno “cool”, un Gruppo Facebook di successo può rivelarsi un canale davvero molto interessante per l’acquisizione di traffico web.

In questo articolo si approfondiranno 10 consigli utili per poter far crescere rapidamente un gruppo Facebook.

Prima di entrare nel vivo di tale discorso, vorrei però fare una piccola premessa.

Come forse già saprai, un nuovo business inizia ad ottenere risultati straordinari quando riesce a creare attorno a sé una comunità di persone simili con interessi in comune.

Trattando di progetti digitali, il nostro focus non potrà che spostarsi verso un tipo specifico di comunità: la community online, il concetto che sta proprio dietro ad un gruppo Facebook.

 

Anatomia di una community online

Generalmente una community online è composta da tre categorie distinte di utenti:

  • 90% di pubblico di lurker;
  • 9% di contributori medi;
  • 1% di fedelissimi.

 

community online gruppo facebook

Per lurker si intendono tutti quegli utenti, che si nascondono tra i membri di una community, e che osservano, leggono e usufruiscono delle informazioni condivise dal gruppo, senza però poi andare ad interagire ed alimentare la conversazione.

Perché si comportano in questo modo? Magari perché credono di non essere all’altezza di certe discussioni, forse perché sono persone timide anche nel digitale, oppure perché una partecipazione attiva comporta comunque un dispendio di energie e tempo da dedicare alla conversazione online.

Poi ci sono i contributori medi, quelli che insieme formano un 9% della comunità, e che condividono contenuti utili di tanto in tanto, con una frequenza variabile.

In ultimo, esiste lo zoccolo duro della community online, l’1% degli “highlander”, o meglio dei fedelissimi. Sono quelli che ogni giorno controllano i post diffusi nel gruppo, fanno domande, forniscono feedback agli altri utenti, e che continuerebbero ad alimentare la conversazione nel gruppo se non fosse che ad un certo punto della giornata bisogna pur sempre mangiare e dormire!

Ma perché bisognerebbe puntare sulla community online di un gruppo Facebook?

Uno dei benefici maggiori derivanti dallo sviluppare una comunità su Facebook risiede nel concetto di reach.

É ben noto che un post pubblicato su una pagina Facebook raggiunge organicamente solo una piccolissima parte dei fan di quella pagina mentre, se si posta il medesimo contenuto su un gruppo Facebook, tale condivisione verrà notificata ad ogni singolo membro della community.

Quindi la copertura di un post è di gran lunga più alta percentualmente all’interno di un gruppo Facebook e di conseguenza anche tutte le azioni relative ad esso.

Si tratta di un validissimo strumento per generare traffico web per un sito aziendale o personale.

Ma per essere realmente efficace deve basarsi su metriche interessanti: il primo di tutti è certamente il numero di membri partecipanti.

Voglio quindi condividerti 10 consigli utili per far crescere rapidamente la base utenti di un gruppo Facebook di successo.

Grazie a questo articolo potrai finalmente creare una strategia che ti porterà risultati sin da subito.

Perciò, ti chiedo gentilmente di ricambiare i miei sforzi condividendo questo post su Facebook. Un semplice click che per me significa tanto in termini di soddisfazione. Grazie!

Sei pronto? Cominciamo!

 

Gruppo Facebook di successo: 10 consigli chiave

L’applicazione congiunta di tutte queste azioni che sto per spiegarti nel dettaglio e che rappresentano un misto di accorgimenti strategici, operativi ed analitici, ti consentirà di progettare un piano di crescita rapida di un gruppo Facebook.

Analizziamo ora i consigli uno alla volta.

 

#1 Effettua un’analisi preliminare

Per prima cosa devi chiederti quali sono le tematiche e gli argomenti che saranno oggetto di discussione del gruppo che vuoi sviluppare.

Di conseguenza potrai delineare un profilo tipo del tuo target ideale: non puoi puntare a far iscrivere chiunque nella tua community di Facebook, devi mirare le persone giuste.

Piuttosto chiediti di cosa tratta il tuo gruppo? Verrà così anche la risposta relativa a chi sia davvero il tuo target ideale e quali siano le sue caratteristiche principali.

Per una maggiore profilazione puoi sempre fare in modo che siano gli iscritti stessi a definirsi meglio: crea delle ricerche di mercato nelle quali cerchi di estrapolare più o meno esplicitamente le informazioni sulle persone stesse.

 

#2 Stabilisci gli obiettivi

Una volta che hai ben chiaro a mente quale sia il contesto sul quale ruota il tuo gruppo, è il momento di pensare a quale obiettivo vuoi perseguire grazie al gruppo Facebook.

Lo fai per interessi personali quindi per il tuo brand? Perché ti piace fare networking con professionisti simili a te? O perché vuoi semplicemente creare una community di persone disponibili l’una con l’altra?

Qualunque sia il tuo obiettivo, averlo definito ti aiuterà ad adattare ogni situazione per perseguire i risultati cercati.

 

#3 Parti col giusto setup

Un gruppo Facebook di successo non può prescindere innanzitutto da un nome efficace, che sia tanto semplice quanto attraente, e che possa suscitare curiosità e interesse.

Inoltre, pensa alle eventuali parole chiave che possono rivelarsi utili per le ricerche sul motore interno di Facebook.

Ad esempio, il mio gruppo Facebook, Growth Hacking Italia, ha un nome semplice ma nello stesso tempo attira naturalmente le persone giuste, cioè quelle interessate alle tematiche relative proprio al Growth Hacking, ad iscriversi.

 

gruppo facebook growth hacking italia

A proposito di keyword, sulla barra laterale di un gruppo Facebook o nelle impostazioni generali (che puoi accedere cliccando sui tre punti presenti in alto a destra, vicino all'immagine di copertina), trovi un campo nel quale poter definire sino a 3 tag, utili per potersi far trovare dalle persone.

Un setup come si deve non può poi prescindere da una descrizione chiara che spieghi quali argomenti sono trattati nel gruppo e che tipo di persone sono iscritte.

Inoltre, dovrai decidere anche se impostare il gruppo come chiuso, pubblico o segreto.

Partendo dall'ultimo appena citato, un gruppo segreto può essere trovato su Facebook solo dai suoi iscritti mentre un gruppo pubblico permette a chiunque, anche chi non fa parte della community, di vedere i post condivisi al suo interno.

La tipologia più efficace per acquisire velocemente nuovi membri nel gruppo Facebook è quella chiusa.

Un gruppo chiuso può essere trovato da qualsiasi utente durante una ricerca su Facebook utilizzando le keyword appropriate ma solo i membri possono vedere i contenuti in esso pubblicati.

Perciò, chi è davvero interessato a consultare ciò che si trova all'interno del gruppo deve prima iscriversi.

 

#4 Definisci le regole

Un buon rapporto, anche quello virtuale, tra persone deve basarsi su regole chiare e precise.

Senza delle linee guida regnerebbe l’anarchia e chiunque potrebbe fare ciò che gli pare: ad esempio, si potrebbero condividere solo link relativi al proprio sito, spammando in continuazione, e si potrebbe rispondere nei commenti utilizzando toni poco educati.

Tutto ciò potrebbe arrecare gravi danni d'immagine al gruppo, difficilmente riparabili in poco tempo.

Oltre a questo insieme di regole, che in gergo digitale si chiama netiquette, bisogna saper anche gestire i casi in cui si sviluppano discussioni accese tra i vari iscritti.

 

netiquette gruppo facebook di successo

Bisogna quindi intervenire, riportando l’ordine e cercando di fare in modo che i membri possano tornare a conversare con toni pacati. È la cosiddetta gestione della crisi.

Se nel caso dovessero persistere certe situazioni spiacevoli, come ad esempio la condivisione continua di post legati ai propri servizi personali, bisognerebbe rimuovere tali articoli, ammonire la persona responsabile ed eventualmente bannarla, qualora dovesse ripetere più volte tale suo comportamento.

 

#5 Condividi contenuti utili

Fare Content Marketing è fondamentale dappertutto sul web, figuriamoci all’interno di un gruppo Facebook di successo.

Se non si condividono contenuti di valore (come ad esempio 3 Tool fondamentali per un Lean Growth Hacking efficace), non si alimenta la discussione tra i membri, e in tale assenza non esistono ragioni per dover far parte di una community online.

Quindi è fondamentale ideare un piano editoriale anche per il tuo gruppo Facebook, sia in termini di content creation (creazione di contenuti originali) sia di content curation (condivisione di materiale utile creato da altre persone).

Inoltre, se vuoi ottimizzare il tuo lavoro, puoi sempre ricorrere ad uno dei vari strumenti digitali esistenti per la programmazione dei post su un gruppo Facebook. Ad esempio, potresti provare PostPickr.

Per incrementare l’acquisizione di nuovi membri e soprattutto aumentare l’engagement di quelli già presenti, in quanto admin del gruppo, devi pubblicare con una certa regolarità, magari inserendo anche domande all’interno dei testi dei post per alimentare un dibattito costruttivo tra le persone.

Potrebbe essere una volta al giorno, due volte al giorno, oppure anche meno, come ad esempio 2-3 volte alla settimana.

L’importante è che ti sia chiaro una cosa: devi proporre contenuti di qualità che possano davvero suscitare interesse ed essere utili ai tuoi iscritti.

Ricordati inoltre di altre due caratteristiche interessanti dei gruppi Facebook:

  1. puoi mettere in evidenza un post rispetto agli altri (la funzionalità "Pin the post"): ad esempio, se trovi che un contenuto possa rivelarsi di assoluto valore per tutti i membri oppure se vuoi mantenere le regole della community di facile consultazione;
  2. oltre a pubblicare link, puoi anche caricare file (ad esempio, pdf), effettuare sondaggi, fare dirette live, organizzare eventi e creare documenti collegati al gruppo.

 

#6 Forma il tuo team

All'inizio, quando il gruppo è costituito da poche decine o centinaia di membri non sarà necessario avere altri collaboratori per gestire la community.

Quando però inizierai da avere migliaia di partecipanti, la situazione potrebbe sfuggirti di mano: troppe richieste di iscrizione, condivisioni di link di dubbia utilità, scambi verbali colorati tra membri, etc.

Un semplice rimedio è quello di chiedere aiuto ad altre persone, insomma costituire un team di admin e moderatori del gruppo.

Entrambe queste figure possono:

  • approvare o negare l’accesso al gruppo
  • approvare o negare la pubblicazione di un post
  • rimuovere post e commenti
  • rimuovere e bannare iscritti
  • mettere in evidenza un post

La differenza sostanziale che esiste tra un amministratore di un gruppo e un moderatore è che il primo può offrire e rimuovere il ruolo di admin o moderatore ad altri membri, e può apportare modifiche alle impostazioni generali del gruppo (nome, foto copertina, livello di privacy, etc.).

 

#7 Promuovi il gruppo

Se le tue tattiche per una crescita organica e naturale ti stanno strette e vuoi sfruttare altre tecniche per aumentare velocemente il numero dei membri della tua community, ti consiglio di provare le seguenti strategie.

Innanzitutto, potresti avviare delle campagne pubblicitarie Facebook per raggiungere nuove persone potenzialmente interessate al tuo gruppo.

Le Facebook Ads non permettono di creare nativamente un post sponsorizzato per la promozione di un gruppo ma esiste un semplice trucchetto per girare l’ostacolo.

Ciò che puoi fare dunque è creare una Pagina Facebook relativa al tuo gruppo, creare un’inserzione collegata ad essa ed inserire l’indirizzo url del tuo gruppo Facebook nel campo associato al sito web da sponsorizzare.

 

In questo modo le persone saranno veicolate direttamente alla tua community online e, se realmente interessate agli argomenti da te proposti, non esiteranno ad iscriversi.

Un’altra possibilità per incrementare il numero di iscritti è rappresentata dalle cross-promotion.

Si tratta di stringere nuove collaborazioni con altri gruppi Facebook più o meno affini alle tematiche affrontate all'interno della tua community.

Lo scopo di tale collaborazione si basa sullo scambio di promozioni tra gruppi: basta pubblicare reciprocamente l’indirizzo url del gruppo partner ed invitare i propri membri a seguire l’altro gruppo, se lo ritengono opportuno.

 

#8 Coinvolgi le persone

Il punto critico per costruire un gruppo Facebook di successo e farlo crescere velocemente sta nel generare coinvolgimento tra gli iscritti.

Per farlo, come prima cosa, potresti dare il benvenuto ai nuovi membri, che si sono appena uniti, magari chiedendogli di presentarsi.

In questo modo, si sentiranno importanti ed in quanto tali cercheranno di contribuire maggiormente alla causa della comunità.

Un’altra semplice operazione che puoi fare è quella di essere sempre presente.

Certo, si tratta di uno sforzo che richiede tempo e costanza, ma partecipare a quasi tutti i post condivisi nel gruppo e continuare ad alimentare la conversazione online con riflessioni e considerazioni utili e di valore per gli altri utenti è sicuramente molto efficace, sia per il gruppo sia per costruire una tua reputazione online.

In ultimo, punta sullo zoccolo duro, precedentemente descritto nell’analisi di una community online.

Quel 1% dei membri è di fondamentale importanza perché corrisponde alla maggior parte delle interazioni che avverranno nel tuo gruppo Facebook.

Quindi, gratificali in qualche modo, falli sentire speciali.

Potresti rendere quelli più attivi parte del tuo team assegnandogli ruoli da moderatori e admin, e potresti includerli in un altro gruppo segreto più piccolo, dove poter scambiare con loro informazioni esclusive.

Sii creativo e trova i modi migliori per farli sentire importanti: in cambio ti aiuteranno a far crescere ulteriormente la tua comunità, senza nemmeno che tu glielo debba chiedere.

 

#9 Monitora la situazione

Dopo aver quantomeno iniziato ad applicare tutta una serie di stratagemmi e tecniche per sviluppare e far crescere rapidamente un gruppo Facebook di successo, devi revisionare ogni tanto il lavoro svolto e verificare i risultati acquisiti.

Quanti sono i nuovi iscritti in un dato periodo? Che livello di engagement sei riuscito a generare? É troppo poco? Allora prova a modificare il piano editoriale o studia altre strategie per alimentare la conversazione online.

Ciò che importa è che ti prendi del tempo per valutare lo stato della tua community: se stai crescendo velocemente, e molte persone postano e commentano ogni giorno, stai procedendo per la strada giusta.

 

#10 Organizza eventi offline

Un ultimo consiglio che mi permetto di proporti è quello di organizzare eventi reali con i membri stessi del gruppo.

evento gruppo facebook di successo

Certo, un evento per avere successo ha bisogno di alcune prerogative: una di queste è sicuramente il numero di partecipanti.

Dunque, se il tuo gruppo non vanta ancora di un bacino d’utenza ampio, ti suggerisco di puntare prima ad incrementare gli iscritti per poi organizzare di tanto in tanto, ad esempio una volta al mese (se si tratta di un gruppo relativo ad una località specifica) oppure 1-2 volte all’anno (se invece stiamo parlando di un insieme di persone che abitano in città diverse e distanti l’una dall’altra).

Portare le relazioni dall’ambito digitale a quello reale è il modo migliore per rafforzare i rapporti personali e aiutare di conseguenza a far sentire lo stesso gruppo Facebook più unito e affiatato.

 

Gruppo Facebook di successo: conclusioni

Facebook è un canale estremamente interessante per generare traffico web per il tuo business online.

Ma non esistono solo le pagine Fan, anzi c’è un altro strumento di questa piattaforma che devi assolutamente sfruttare: i gruppi Facebook.

Sviluppare e far crescere un gruppo Facebook di successo ti permetterà di veicolare nuovi visitatori al tuo sito web ogni mese ed incrementare le conversioni.

Inoltre, la reach di un gruppo Facebook riflette il 100% di copertura di un post.

Se pubblichi un contenuto su un gruppo Facebook tutti i membri di quel gruppo saranno notificati su tale condivisione e potranno così vedere il post.

L’algoritmo alla base delle pagine Facebook invece funziona diversamente e in maniera decisamente meno efficiente per i titolari delle pagine.

Infatti solo una piccolissima parte dei fan della pagina vedrà il post sulla propria sezione delle notizie. Per raggiungere tutti gli altri “liker” bisognerà avviare delle campagne pubblicitarie a pagamento.

Per concludere, ti ricapitolo brevemente i miei 10 consigli per far crescere rapidamente un gruppo Facebook di successo:

  1. Analizza il tuo target principale e gli argomenti che vuoi trattare;
  2. Definisci quali sono i risultati che vuoi conseguire;
  3. Imposta il gruppo in modo tale che sia facilmente rintracciabile;
  4. Crea una netiquette da far rispettare in modo da evitare situazioni spiacevoli;
  5. Pubblica contenuti di qualità e alimenta la conversazione online;
  6. Fatti aiutare da altri collaboratori;
  7. Avvia Fb Ads dedicate e proponi cross-promotion;
  8. Coinvolgi le persone e falle sentire importanti;
  9. Monitora i risultati ottenuti e agisci di conseguenza;
  10. Fai conoscere i membri organizzando eventi reali.

Ti è piaciuto l’articolo? Mi auguro di si! Se non l’hai già fatto, puoi ringraziare me e la redazione di Spremute Digitali, condividendo il post sui tuoi social preferiti!

Anche tu gestisci un gruppo Facebook? Conosci altre strategie efficaci per far crescere rapidamente una community su Facebook? Commenta qui sotto e lasciaci le tue considerazioni.

Alla prossima,
Gerardo

SEOcms 4/5 Maggio Bologna 2017

Commenti

commenti

Gerardo Forliano

Leave a reply