come costruire business model vincente

Ad Heroes il workshop su come costruire un Business Model vincente

Mercoledì 21 Settembre, avrò l'onore di essere relatore con Seedble di un workshop dal titolo "Studiare i profili di rischio per costruire un Business Model vincente" nella meravigliosa cornice di Maratea, durante l'evento di HEROES.

Quando l'organizzazione mi ha richiesto di strutturare un intervento, ho provato a cercare un argomento che potesse permettere a coloro che saranno presenti, di avere fin da subito degli strumenti da poter utilizzare per la propria idea di business.

Il workshop fornirà una panoramica sui possibili rischi con i quali una startup potrebbe scontrarsi.
Una startup per definizione « is a Human institution designed to deliver a new product or service under conditions of extreme uncertainty» e si caratterizza per avere una percentuale di fallimento prossima al 100%.

Pensare di coltivare un'idea di business priva di rischio è un'utopia; la vera differenza sta nel provare ad anticipare e minimizzare i rischi individuando preventivamente i punti di debolezza, trasformandoli poi in punti di forza.
Possiamo suddividere i rischi in cinque categorie:

  1. Rischio di esecuzione
  2. Rischio di Prodotto
  3. Rischio Tecnologico
  4. Rischio di Mercato
  5. Rischio Finanziario

Per una startup aver individuato e validato (attenzione a non basarsi su sensazioni, ma su dati reali) tutte le possibili problematiche, vuol dire avere in mano tutti i pezzetti di un puzzle, che poi possono essere prontamente inseriti all'interno della cornice del Business Model Canvas.

Come costruire business model vincente e anticipare i rischi?

Il Business Model Canvas è un Modello di Business composto da nove blocchi che riesce a darti una panoramica razionale del perché e di come un'organizzazione crea, offre e acquisisce valore.

Customer Segments: questo blocco definisce i diversi gruppi di persone o organizzazioni che un'impresa mira a raggiungere e servire. Per i quali stiamo creando valore? Quali sono i clienti più importanti?

Value Proposition: mira a risolvere i problemi dei clienti e a soddisfarne le esigenze con proposte di valore. Sono descritti i prodotti e i servizi che creano valore per un segmento di clienti specifici. La mia impresa, quale valore consegna al cliente? Quale problema del cliente stiamo aiutando a risolvere? Quali esigenze del cliente sono da soddisfare? Quali pacchetti di prodotti e servizi stiamo offrendo per ogni segmento di clientela?

Channels: in questo blocco viene descritto come un'azienda comunica e raggiunge i suoi segmenti cliente per offrire una proposta di valore. Le Value Propositions vengono consegnate ai clienti tramite canali di vendita, distribuzione e comunicazione.  I nostri segmenti di clientela, attraverso quali canali desiderano essere raggiunti? Come sono raggiunti ora? Quali sono quelli più convenienti e che funzionano meglio? Come possono essere integrati con le routine del cliente?

Customer relationship: un'azienda dovrebbe chiarire il tipo di relazione che vuole stabilire con ogni segmento di clientela. Che tipo di relazione i nostri clienti si aspettano da noi? Come si possono integrare le relazioni con il resto del business model?

Revenue Streams: questo blocco rappresenta il denaro che genera una società da ogni segmento di clientela. Per quale valore i clienti sono disposti a pagare? Quale è il valore per cui pagano attualmente? Come preferiscono pagare e come lo stanno facendo attualmente? Quanti flussi di reddito contribuiscono ai ricavi complessivi?

Key Resources: questo blocco descrive le risorse più importanti, necessarie a rendere efficace un modello di business. Quali "Risorse Chiave" e "Proposte di Valore" occorrono? I nostri canali di distribuzione? Le relazioni con i clienti? O i flussi di reddito?

Key Activities: le azioni più importanti che un'azienda deve adottare per operare con successo. Questo blocco descrive le attività chiave che una società deve mettere in pratica per rendere funzionante il proprio modello di business. Quali attività chiave sono necessarie per le nostre proposte di valore?

Key Partnerships: qui viene descritta la rete di fornitori e partner che rendono un modello di business funzionante. Chi sono i nostri partner e fornitori chiave? Quali risorse chiave stiamo acquisendo dal partner? Quali attività chiave può eseguire il partner?

Cost Structure: sono tutte le spese sostenute per il funzionamento di un modello di business. Quali sono i costi più importanti inerenti al nostro modello di business? Quali risorse chiave sono più costose? Quali attività chiave sono più costose?
Il Business Model Canvas è forse l'unico strumento di cui qualsiasi organizzazione non può fare a meno, a prescindere dalle dimensioni e dallo stadio di evoluzione. Esso ci fornisce informazioni su cosa un business produce, il come lo produce, per chi e con quale risorse; identifica i clienti a cui ci si vuole rivolgere, i fornitori da cui ottenere le materie necessarie per il ciclo produttivo e le caratteristiche distintive del processo di produzione.
Al termine del workshop spero di riuscire a trasmettere un concetto a me molto chiaro: se si vuole sviluppare un progetto di startup l'idea è importante, ma solo in piccola parte; il segreto del successo è un team coeso e variegato, ma sopratutto un'esecuzione pianificata e agile.

Ci vediamo a Maratea! 🙂

Prima di salutarti voglio lasciarti con il programma del workshop ad Heroes e... il Business Model Canvas 🙂 Scarica, stampa e crea!

Commenti

commenti

Giovanni Tufani

1 comment

Leave a reply