web marketing festival startup just knock

JustKnock! La startup dalla parte dei talenti vincitrice al Web Marketing Festival

Lo scorso fine settimana è stato veramente intenso per Spremute Digitali e chiunque sia stato al Web Marketing Festival in veste di Media Partner, ne sa qualcosa 🙂

Sono stati due giorni ricchi di sorprese, di formazione, di networking e divertimento. Conoscere altre realtà simili a Spremute è stato fonte di ispirazione per la nascita di collaborazioni future e ascoltare speech di professionisti ha dato vita a molti spunti di riflessione.

La sensazione che ho provato di fronte ad un evento così è stata di euforia e impazienza: non vedevo l'ora di vedere e ascoltare tutto, ma avevo anche il timore di perdere speech importanti (erano talmente tanti che ci volevano 50 mie copie per esser presente in tutti e forse neanche bastavano). Fortunatamente al Web Marketing Festival hanno pensato anche a questo, a breve infatti per la gioia di noi partecipanti, metteranno a disposizione le registrazioni degli speech e le slide.

Il Palacongressi di Rimini è una struttura spettacolare: luminosa con sale e ambienti spaziosi, circondata dal verde. (Se hai degli eventi in programma da organizzare dalle parti della riviera Romagnola, ti consiglio di dare un'occhiata al sito).

web marketing festival

Web Marketing Festival

Una delle più belle salè è la Sala Plenaria, fulcro del Web Marketing Festival, luogo in cui si è svolta la StartUp Competition, gli Awards, il Web Marketing Festival Rock Contest e tutti i momenti più importanti dell'evento, come l'intervento dell'ospite a sorpresa Paolo Cevoli, comico di Riccione che ha raccontato alcune sue esperienze di vita con il marketing.

web marketing festival startup competition

La Sala Plenaria

Alla Startup Competition hanno partecipato molte Startup innovative, che meritavano un premio già solo per aver presentato idee originali in 3 minuti davanti ad una platea immensa; ma si sa, il vincitore può essere solamente uno e non me lo sono fatto scappare!

Di seguito troverai l'intervista fatta a Marianna Poletti CEO di Just Knock, la startup vincitrice che si occupa dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro e di ricercare talenti. Votata dalla giuria formata da nomi di rilievo nell’ambito delle Startup e dell’innovazione, tra cui era presente anche Giovanni Tufani, responsabile per l'attività di scouting di startup per WABA Capital e Founder del business accelerator Seedble, e dal pubblico.

Buona lettura 😉

Q. Rompiamo il ghiaccio Marianna, raccontaci quali sono le sensazioni e le emozioni che si provano mentre si è sul palco della Sala Plenaria del wmf16 e si cerca di convincere i giudici sul perché avreste dovuto vincere.

A. Sicuramente l’istante prima di salire sul palco si percepisce una forte tensione, ma non appena ho iniziato a parlare l’ho sentita trasformarsi in energia; una bellissima sensazione, soprattutto quando capisci di essere riuscito a trasmettere la mission del tuo progetto.

Q. Ed ora che invece sei davanti ai lettori di Spremute Digitali, spiegaci cosa fate e cosa è JustKnock.

A. Just Knock è la piattaforma che permette di trovare lavoro inviando idee al posto del CV! Su justknock.it ci si può candidare inviando idee spontanee o rispondendo a uno dei brief attivati dalle aziende per aggiudicarsi le esclusive opportunità di lavoro in palio. Just Knock è dalla parte dei talenti, per questo è importante sapere che:

  1. Le idee sono tutelate: tutte le aziende che cercano talenti sulla nostra piattaforma hanno firmato un contratto, per cui si impegnano a rispettare la proprietà intellettuale dei progetti che gli arrivano.
  2. Prima l'idea poi il CV: le aziende valuteranno i progetti senza vedere l'identità degli utenti, che potranno scoprire solo se la valutazione sarà positiva, in questo modo diamo merito al talento.
  3. Certezza del feedback: inviando il proprio progetto gli utenti possono guadagnare attestati e ricevere feedback direttamente dai manager delle aziende che amano.

Q. Cosa ha significato per te e per JustKnock vincere la Startup Competition ed essere votati sia dai giudici che dal pubblico?

A. Vincere un premio è una soddisfazione, vincerne due una soddisfazione fantastica, specialmente se ad assegnarteli sono un pubblico di più di 2000 persone e una giuria qualificata che è abituata a valutare progetti digitali quotidianamente. Quando abbiamo deciso di iniziare Just Knock la domanda che ci facevano più spesso era “Come pensate di riuscire a fare tutto questo?”

Ora sentiamo tutti i nostri sforzi riconosciuti quando ci sentiamo domandare: “Come siete riusciti a realizzare tutto questo?”

Q. Cosa consiglieresti a chi come voi, vorrebbe partecipare alla Startup Competition del Web Marketing Festival 2017?

A. Credi nel tuo progetto, e cerca di trasmettere oltre al "cosa fai", il "perchè lo fai". Le persone si fanno coinvolgere molto di più quando sentono di condividere il tuo stesso obiettivo.

Q. Parliamo un po’ di Marianna, CEO di Just Knock: come neo imprenditrice, secondo la tua esperienza, quali sono quelle skill iniziali che definiscono il successo di una startup?

A. Più che le skill, di cui spesso si parla e che sappiamo essere importanti, ciò che a mio parere determina il successo di una startup è l’attitudine mentale con cui si affronta quella che è una sfida quotidiana. Bisogna essere pronti a rischiare per qualcosa in cui si crede fortemente, consapevoli che prima di poter raccogliere successi e consensi esterni, bisognerà accettare tanti “no” e passare da prove complesse. È fondamentale che tutto questo non faccia perdere all’imprenditore la propria bussola interiore; chi crede in se stesso e ha la forza emotiva sufficiente per andare oltre, ha sicuramente più probabilità di portare a successo la propria startup.

Quando ho iniziato Just Knock, mi sono sempre sentita consigliare di stare con i piedi per terra; quello che invece mi ha aiutata di più è stato il continuare a sognare anche di fronte a difficili realtà: piedi per terra e testa tra le stelle!

Q. Ultimamente si parla molto di startup unicorni e decacorni. Credo che in JustKnock abbiate tra gli obiettivi il desiderio di trasformarvi nella creatura mitologica. Pensi alla tua Startup più come unicorno o decacorno?

A. In Just Knock abbiamo grandi obiettivi, puntiamo al decacorno, in questo modo possiamo essere certi che almeno all’unicorno ci arriveremo! 😉

Q. Cosa intravedi nel prossimo futuro di JustKnock, quali sono i vostri obiettivi più a lungo termine?

A. Just Knock è in un momento di forte espansione, numerose grandi aziende sono entrate a far parte del nostro network credendo nel modello da noi proposto (tra cui Adidas, Bosch, Decathlon, Enel, Lindt, L’Oréal…) e tante altre stanno entrando. Da poco anche alcune startup si sono affidate a noi per cercare i migliori talenti sul mercato, questo ci ha portati a rivedere il nostro modello ampliando la gamma di servizi offerti. Anche per gi utenti abbiamo in cantiere tante novità: Just Knock vuole diventare communty, permettendo agli utenti di condividere i propri contenuti e trovare fonti di ispirazione.

Inoltre, una volta consolidato il mercato italiano, il nostro desiderio è quello di diventare una porta di accesso tra talenti ed aziende di diversi paesi!

 

Ringrazio Marianna per la disponibilità e per l'intervista. Un grande in bocca al lupo al team Just Knock, sperando che il Web Marketing Festival possa essere solo l'inizio.

Web marketing festival just knock team

Team Just Knock

Curiosità: alcuni numeri del Web Marketing Festival

Questa 4° edizione ha visto la partecipazione di oltre 3.000 visitatori che avevano la possibilità di seguire ben 160 speech formativi e informativi all'interno di oltre 26 sale dedicate.

Dal punto di vista dei Social sono stati inviati 27.883 Tweet con l’hashtag ufficiale dell’evento#wmf16, contenenti gli argomenti trattati negli speech.

Alla prossima vitamina!

Commenti

commenti

Sara Duranti

2 comments

Leave a reply