Cura la tua presenza online: il sito web

Ho spesso parlato di quanto sia oggi fondamentale curare la propria presenza online, sia aziendale sia personale, in ottica di business. Andremo oggi ad approfondire la base degli strumenti: il sito Web.

 


Prima di progettare o riprogettare il tuo sito Web ricordati di definire una strategia per la tua presenza digitale


 

Sono molteplici i modi per essere presenti online: Il più semplice di tutti è esserlo su siti di terze parti. Gli esempi che tutti conosciamo e giornalmente adoperiamo sono i Social Media come Google+, Facebook, Tumblr ma anche Blogger, Weebly, Wix e tanti altri. Sono spesso soluzioni economiche o completamente gratuite, semplici da utilizzare, con maggiori opzioni di personalizzazione, sponsorizzazione a pagamento.

Più articolato ma sicuramente più consono a un'azienda o un professionista che intende spiccare è la strada che conduce alla realizzazione di un vero e proprio sito web.

Come fare? Quali opzioni scegliere?

1. Incaricare un'agenzia o un freelance per realizzare il nostro sito. Questa soluzione può essere più o meno costosa, a seconda delle professionalità scelte e dei tempi di realizzazione che si stabiliscono. Per aggiornare il sito o per piccole modifiche si rischia di dover sempre chiedere aiuto - a pagamento - a chi l’ha creato. Ulteriori ampliamenti e sviluppi futuri sono a pagamento. I tempi sono mediamente brevi, sempre in base al professionista/agenzia che si incarica per la realizzazione (questo ovviamente dipende da molti fattori). Il risultato sarà però altamente professionale e sicuramente garantirà delle ottime prestazioni.

2. Creare il sito da soli. Chi sceglie questa strada è sicuramente molto coraggioso. Si troverà a dover apprendere molte informazioni in un campo non semplice. È necessario imparare come minimo il linguaggio HTML, un po' di CSS, approfondire un minimo di php e mysql non guasta in termini di risultati finali. Se ai linguaggi di programmazione aggiungiamo anche le nozioni di grafica (ad es. Photoshop o affini) allora capisci da solo che è davvero una strada lunga e tortuosa.

Per esperienze personali e professionali ti confesso che una certa esperienza si acquisisce solo dopo aver realizzato diversi siti e quindi dopo aver fatto moltissime prove...

Apprendere il know-how e mettersi alla prova richiede molto tempo, anche anni.

3. La terza strada è la creazione di un sito con un CMS, un content management system. In altre parole un software che ci permette di creare pagine web in modo facile e veloce, con un'interfaccia grafica intuitiva. Avendo nozioni di programmazione davvero basilari.

 

Non considero per scelta ponderata e volontaria servizi online a pagamento di dubbia qualità e professionalità come Pagine Gialle, Wix, e simili.

 

Scegliere di realizzare il sito web con un CMS permette di

  • Contenere i costi

Per imparare le nozioni basilari per la realizzazione di un sito Web ti basteranno alcune ore di formazione, tanta curiosità, proattività e voglia di imparare.

  • Abbattere i tempi

Sia di apprendimento (rispetto ai linguaggi di programmazione più comuni necessari alla realizzazione di un sito web), formativi (come visto al punto precedente), sia di realizzazione (quando inizierai, scoprirai che la curva di apprendimento è davvero ottima);

  • Gestire interamente (o quasi) il proprio sito

Una volta imparato a padroneggiare le funzioni essenziali del CMS e degli elementi che collegherai (template, plugin...) sarà possibile un alto livello di personalizzazione.

 

Il CMS, come accennato, è un sistema di gestione dei contenuti. Un software, installato su un server web, il cui compito è quello di facilitare la gestione dei contenuti di siti web, senza la necessità di avere conoscenze tecniche specifiche di programmazione web. I più conosciuti sono WordPress, Joomla, Drupal.

Grazie all'utilizzo di questi software, gratuiti, è possibile produrre un risultato di elevata qualità sia estetica sia tecnica.

Ricordiamoci sempre che

Il sito Web è uno strumento della strategia digitale del tuo business che ti servirà a raggiungere gli obiettivi che hai fissato nel business model.

 

Qual è il miglior CMS tra quelli di cui ti ho parlato?

Personalmente mi sento di consigliarti Wordpress, la soluzione software adottata da oltre il 60% dei siti che puoi trovare navigando online.

Perché?

Perché Wordpress è gratuito, è semplice da installare, abbastanza semplice da usare (una conoscenza base di programmazione aiuta), ha una community di esperti sempre molto disponibile ad aiutarti, i risultati che si ottengono sono ottimi sia in termini grafici, estetici sia tecnici. L'aspetto è professionale, il codice abbastanza pulito, viene ottimamente indicizzato dai motori di ricerca.

WordPress, che nasce nel 2003, diventa dapprima famoso come piattaforma per blog ma oggi è realmente possibile sviluppare con WordPress praticamente qualsiasi tipologia di sito web: landing page, siti complessi come ecommerce ma anche siti personali o aziendali accattivanti, professionali.

Anche Spremute Digitali, il Magazine Online che stai leggendo è sviluppato con Wordpress. Oltre a noi, media famosi come la CNNThe New York Times e Forbes hanno scelto per i propri siti di adottare il CMS WordPress.

Questo non vuol dire che si tratta di una soluzione adatta ai soli media online. Grandi aziende alimentari come Ben & Jerry e Pepsi, il colosso delle spedizioni UPSEbay Ink lo hanno scelto per i propri blog. Anche multinazionali del calibro di Ford, Samsung e General Motors hanno preferito WordPress per pagine dedicate a prodotti o eventi.

 

Sicuramente leggendo questo articolo ti sarai incuriosito e vorrai andare a vedere i siti delle aziende che ho citato. Buona navigazione. Fammi sapere se anche tu pensi che WordPress possa essere una ottima soluzione per realizzare il tuo sito web.

 

Commenti

commenti

Lucio Manocchio

Leave a reply