rivitalizzare i quartieri con una rete di imprese

Progetto di uno "Smart Neighborhood" alla Balduina a Roma

Da sempre qualsiasi grande agglomerato urbano è stato suddiviso in sub aree, chiamale se vuoi rioni, quartieri, contrade e chi più ne ha più ne metta.

Ogni sub area si è organizzata garantendo l’offerta di beni e servizi tale da soddisfare i bisogni primari degli stessi abitanti, facilitando la loro possibilità di approvvigionamento e senza obbligarli a spostarsi alla ricerca di quanto necessario.

In tal modo si sono venute a creare zone omni-comprensive dell’offerta di beni e servizi: venditori di frutta e verdura di zona, cinema di quartiere, negozio di fiducia ecc.

Oggi, con l’apertura dei grandi centri commerciali, con l’e-commerce e la globalizzazione che ha ridotto notevolmente i prezzi di alcune merci, nelle grandi città si è assistito a una lenta chiusura di esercizi commerciali e ad una riduzione della vivibilità dei quartieri.
Piano piano però le coscienze dei cittadini si stanno svegliando di fronte alla possibilità di rivitalizzare la zona in cui si abita in modo più attivo, prendendo parte ad iniziative e contribuendo alla rinascita dei quartieri.

Rivitalizzare i quartieri con una rete di imprese

Nel 14° municipio di Roma, vi è una zona che si chiama “Balduina” che conta 42 mila abitanti (quasi quanto una cittadina come Frosinone o una città come Campobasso) e poco più di 3km2 .

Ebbene qui, su iniziativa di alcuni residenti e con la promozione del sottoscritto e di Seedble , si è intrapresa una strada di rinascita del quartiere. Tramite la costituzione di un’Associazione di Promozione Sociale totalmente apartitica e apolitica (di cui possono entrare a far parte singoli cittadini ed imprese locali) chiamata Balduina’S, si vuole creare una comunità coesa e vivace per la messa a punto di un programma volto alla riqualificazione del quartiere e al miglioramento dei servizi offerti (o che dovrebbe offrire).

Il progetto, che vedrà un primo incontro con la cittadinanza Domenica 12 Febbraio, vuole identificare nel quartiere le diverse professionalità che vogliano mettersi a disposizione per la realizzazione di un progetto.
Per rilanciare l’ecosistema economico e sociale del quartiere Balduina, si vuole creare una rete di imprese tra le attività commerciali della zona al fine di supportarle nel riposizionamento e nel processo di innovazione e di adozione di nuove tecnologie.

Inoltre si lavorerà sulla creazione di un quartiere “smart” che grazie all'ausilio di Big data e al contributo che verrà offerto da alcune Startup innovative, proverà ad offrire delle soluzioni al problema della mobilità e dei rifiuti.

 


Se vuoi saperne di più vieni a trovarmi Domenica oppure contattami!


 

Commenti

commenti

Giovanni Tufani

Leave a reply