software digital transformation

Un software per intraprendere la Digital Transformation nella propria organizzazione

Oggi ho il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Sandro Pignataro direttore commerciale di Linkit srl, storica software house e system integrator di Varese.

Link IT è il primo Gold Partner in Italia di Odoo, un software gestionale open source che mira ad integrare in un unico sistema tutte le migliori funzionalità di sistemi come Sap, Salesforce, Slack, Trello...

Odoo è senza dubbio una piattaforma da prendere in considerazione da parte di tutti coloro che vogliono mettere in piedi un percorso di Digital Transformation all'interno della propria organizzazione.
Noi di Seedble, sempre più spesso stiamo sperimentando Odoo su molte organizzazioni sulle quali stiamo lavorando.

Cerchiamo di capire ora da chi ha fatto di Odoo un pezzo importante del proprio Business, qualche informazione in più su questo affascinante piattaforma.

Odoo la piattaforma che innova le organizzazioni: la parola a Sandro Pignataro di Link IT

Q. Ciao Sandro, Per prima cosa piacere di conoscerti, per rompere il ghiaccio raccontaci perchè Linkit abbia deciso di puntare su Odoo?

A. Ciao, piacere mio! Link IT ha puntato su Odoo perché da più di 20 anni lavora su database Postgres e ha uno tra i migliori sviluppatori in linguaggio Python (Marco Beri, il titolare di Link IT, è autore di libri su questo linguaggio di programmazione).

Come dire… sono i due architravi di Odoo, lo conosciamo da quando è openerp 5, era armonicamente funzionale alle nostre competenze.

Q. Quali sono secondo te i tre punti di forza di Odoo?

A. Semplice: duttile, integrabile con sistemi esterni, user friendly.

Ne aggiungo un altro importante: i dati e il codice sono del cliente, quindi possesso totale delle proprie informazioni.

Q. Quali sono invece secondo te le cose che ancora devono essere migliorate?

A. Sicuramente si può fare tanto ancora.

Due cose su tutte: formazione al cliente sull’approccio d’uso e una migliore organizzazione della rete di partner mondiali.


Leggi anche La digital transformation: paura delle aziende o dei manager?


Q. Ci sono dei settori di business specifici ai quali Odoo è più adatto oppure qualsiasi tipologia di azienda può prendere in considerazione di utilizzarlo?

A. È una bella domanda. La risposta è complessa, ma cerco di sintetizzarla.

Odoo è adatto a qualsiasi tipologia di business. La grande opportunità è avere un dato disponibile, granulare, relazionato sempre a disposizione e questo oggi di fatto diventa il VALORE dell’azienda.

Ci sono già grandi successi nella gestione dei processi produttivi aziendali, nel controllo e tracciabilità delle informazioni secondo i nuovi e più stringenti sistemi di qualità, nella gestione innovativa del retail (sia esso e-commerce, che fisico, meglio ancora quando deve integrare entrambi).

Per cui le esperienze sono molteplici, dal produttivo puro, alle società di servizi, ai retail, all’edilizia.

Diciamo che Odoo si presta ad essere il back end di un processo di innovazione aziendale di qualsiasi azienda, al fine di farne il contenitore di dati di tutto il sistema di software che oggi entra nelle imprese.

Q. Senza fare nomi, puoi farci qualche esempio di aziende vostre clienti che lo utilizzano?

A. Odoo è già utilizzato con successo come back end di grandi e commerce, strumento di controllo qualità in aziende produttive di rilievo nazionale nel settore industriale, catene di franchising.

Si sta rilevando uno strumento flessibile e all’avanguardia nel nuovo panorama di innovazione digitale.

Q. Quali sono le maggiori difficoltà che vi trovate ad affrontare, quando un cliente vi contatta per utilizzare Odoo come software per la Trasformazione Digitale?

A. La difficoltà più grande è far percepire che, un gestionale è lo strumento per organizzare i processi aziendali, ma non si sostituisce ad essi.

Spesso le azienda hanno processi di business da definire, e quindi il software è solo l’ultimo anello di una catena di innovazione, che in primis deve essere organizzativa e strategica.

Altrimenti il software crea solo problemi.

 

Ringrazio Sandro per il tempo che mi ha dedicato e voglio ricordare a tutti coloro che vogliono approfondire le funzionalità di Odoo, ricordiamo che Il prossimo 24 Maggio a Milano (presso la Fondazione Stelline, Corso Magenta n°61) vi sarà, come unica tappa in Italia, Odoo 11 Tour.

Durante l’incontro verrà mostrata l’ultima evoluzione del software con le principali novità tecnologiche e funzionali. Vi sarà inoltre l’opportunità di incontrare diversi esperti Odoo di LinkIT srl, con i quali sarà possibile confrontarsi in modo diretto.
Di seguito il link per poter iscriversi all’evento gratuitamente.

Commenti

commenti

Giovanni Tufani

Leave a reply