community per startup

Ti presento Startup Geeks la community che supporta le startup e gli aspiranti imprenditori

Il sogno nel cassetto di Giulia ed Alessio prende forma: la community per startup che si erano immaginati di creare in viaggio di nozze, ora esiste per davvero. Si chiama Startup Geeks ed è già sulla buona strada, con un centinaio di membri all'attivo e 30 esperti a disposizione di startupper.

Oggi è proprio la loro storia che voglio raccontarti, quella di Startup Geeks e di Giulia ed Alessio, coppia nella vita e nel lavoro.

Cos'è Startup Geeks?

Startup Geeks è il risultato di passione, determinazione e voglia di creare qualcosa di buono per un settore nel nostro Paese ancora un po' indietro; è voglia di migliorare, di passare all'azione.

Non appena arrivati ad Amburgo, Giulia ed Alessio, hanno avuto modo di relazionarsi con un ecosistema startup totalmente differente da quello a cui erano abituati in Italia. Ma è grazie ad esso che sono stati in grado di riconoscere le problematiche presenti nel mondo digital ed imprenditoriale italiano e di prendere la decisione di rimboccarsi le maniche e tentare di risolverle.

Hanno creduto in una visione, trasformandola in obiettivo: rendere il mondo delle startup italiane conosciuto, attrattivo e connesso.

Da qui è partita l'avventura.

Una community per startup è un punto di riferimento prezioso

Non puoi fare tutto da solo. Se sei uno startupper o un aspirante imprenditore, mettiti bene in testa che hai bisogno di una rete di persone per portare al successo la tua idea.

Da una parte il team e i professionisti con cui collaborerai, dall'altra le persone a cui dovrai far piacere il tuo business. In entrambi i casi saranno soggetti fondamentali da seguire lungo la tua strada.

L'obiettivo di Startup Geeks è quello di "matchare" in un'unica community le persone essenziali alla crescita di una startup; a partire da coloro che faranno conoscere il tuo business, a chi lo renderà attrattivo per il mercato e a chi ti aiuterà a creare connessioni.

Tutto questo per fare in modo che nessun startupper o aspirante imprenditore possa sentirsi più solo, senza punti di riferimento, e possa avere la possibilità di portare avanti i propri progetti con maggiore serenità e competenze.

La parola a Giulia ed Alessio alias Startup Geeks: la community per startup

Q. Ciao Giulia e ciao Alessio, grazie per avermi dedicato il vostro tempo. Presentatevi ai lettori di Spremute Digitali e raccontateci, come è nata l’idea di Startup Geeks?

A. Ciao Sara, grazie a te per lo spazio. Non siamo abituati a essere noi gli intervistati! 

E ciao a tutti i lettori di Spremute Digitali, noi siamo Giulia e Alessio, fondatori di Startup Geeks, progetto nato per rendere il mondo delle startup italiane conosciuto, attrattivo e connesso.

L’idea è nata in viaggio di nozze leggendo un report dell’Unione Europea che classificava l’Italia venticinquesima su 28 in termini di progresso digitale. 

Al tempo avevamo intrapreso entrambi una carriera lavorativa ad Amburgo, in Germania, e mai come in quel momento abbiamo sentito l’esigenza di fare qualcosa per il nostro Paese e far ricredere le persone sul potenziale digitale dell’Italia.

Così appena tornati dal viaggio di nozze abbiamo aperto il blog per raccontare le startup innovative italiane e aiutarle nel farsi conoscere al pubblico dei non addetti al settore. Siamo convinti che la divulgazione sia cruciale per il progresso. Ci siamo da subito innamorati delle loro storie di coraggio, dedizione e imprenditorialità e non ci siamo più fermati.

Q. Siete una coppia nella vita e nel lavoro. Situazione in cui mi trovo anche io con molta serenità. Come sono le vostre giornate tipo? Organizzazione ed un’ottima gestione del tempo sono il pane quotidiano per raggiungere un buon work life balance?

A. Si assolutamente. A livello di work life balance, in tutta sincerità, per ora siamo pessimi 🙂 Il progetto ci ha preso così tanto che non esiste nient’altro. 

La nostra giornata tipo è sveglia alle 7.00, un’ora di sport, colazione, lavoro, pranzo. E poi lavoro, cena e lavoro fino a notte inoltrata. 7 giorni su 7. Ultimamente ci stiamo però obbligando a prendere una mezza giornata a settimana per rilassarci, anche se quando la passiamo insieme è un continuo flusso di idee nuove, si trasforma in un meeting e poi ci viene voglia di tornare a lavorare!

A livello di organizzazione facciamo un meeting strategico il Sabato mattina, in cui facciamo il punto sugli obiettivi dei mesi successivi e definiamo le task di ognuno per la settimana.

Q. Perché siete tornati in Italia e perché creare proprio una community per supportare Startup ed aspiranti imprenditori?

A. Bella domanda. Come anticipavamo prima, stare all'estero, frequentare eventi di startup in Germania, sentire sempre sminuire le startup italiane ci dava due opzioni: o iniziavamo anche noi a lamentarci di come tutto è indietro in Italia, o ci rimboccavamo le maniche mettendoci in gioco e provando ad aiutare con la nostra esperienza acquisita.

Abbiamo scelto la seconda strada e abbiamo mollato il lavoro sicuro per buttarci in questo progetto.

Intervista su intervista ai founder, abbiamo capito che i problemi soprattutto nelle prime fasi di una startup sono gli stessi per tutti. E uno dei più grandi è non avere punti di riferimento e sentirsi “soli” in questo percorso difficile, con troppe poche opportunità di confronto con chi ha già affrontato una determinata situazione e con esperti che seguano le startup ogni giorno.

Da qui è nata l’idea di Startup Geeks Premium.

Q. Come funziona Startup Geeks Premium, e come startup ed imprenditori possono trovare supporto e contenuti utili?

A. Abbiamo cercato di renderla più semplice possibile. 

Chi entra nella community ha accesso ad uno spazio d’incontro virtuale, precisamente un workspace su Slack, tool già conosciutissimo e usato nel settore.Qui i founder possono fare domande e chiedere feedback a 30 esperti del mondo startup (i Coach), specializzati su varie tematiche (business model, aspetti legali e fiscali, pitch, prodotto, sulla ricerca del co-founder e team e molti altri).

Questi esperti sono stati selezionati accuratamente da noi e condividono la nostra mission di supportare gli imprenditori nelle fasi iniziali e di crescita.

I founder si confrontano tra loro sulle tematiche più delicate del percorso imprenditoriale. Possono partecipare a sessioni di idea validation con un coach, a sessioni di pitch online live con gli investitori e, in diretta su Facebook, seguire webinar formativi tenuti dagli esperti. Inoltre hanno la possibilità di accedere ad oltre 2.000 € di sconti sui migliori software e servizi per startup. 

Siamo partiti il 1 Luglio e abbiamo già oltre 100 membri e quello che ci sembrava utopia (far parlare i founder tra loro e far in modo che collaborassero) sta diventando realtà.

Q. Se foste nel film “Ritorno al Futuro” come vedreste Startup Geeks tra 5 anni?

A. Abbiamo tante idee e scelte importanti da fare. Di sicuro saremo insieme e l’idea principale è che Startup Geeks sarà un punto di riferimento nel panorama startup in Italia per tutti quelli che vogliono partire con un progetto imprenditoriale.

Per come sta andando ora, tra cinque anni avremo di sicuro già visto tante realtà nascere e crescere con il supporto della community.

Ringrazio veramente tanto Giulia ed Alessio per avermi dedicato il loro tempo nonostante i tanti impegni e per l'iniziativa che stanno portando avanti.


Se hai letto fin qui ti meriti un regalo: un codice sconto per la community Startup Geeks!

Vale il 5% sull'abbonamento annuale del primo anno. Scrivi SPREMUTEDIGITALI5 nello spazio apposito visitando questo link https://www.startupgeeks.it/premium/candidati/



Commenti

commenti

Sara Duranti

Leave a reply