Stipsters Revolution: IXITALY e la voglia di startup

Stipsters Revolution: due giorni dedicati al mondo delle startup in una struttura in pieno stile americano. Il CampusX di Tor Vergata ha ospitato, lo scorso giovedì e venerdì, due workshop organizzati da IXITALY (clicca qui per maggiori informazioni), un'associazione di giovani professionisti nata per valorizzare le iniziative imprenditoriali in ambito accademico. Se da una parte l'obiettivo è stato quello di fare chiarezza su molti aspetti ancora poco noti al panorama italiano, dall'altro è stata un'occasione per fare networking e sfatare alcuni miti sulle startup.

Si è parlato ovviamente del fare impresa e del nascente ecosistema italiano di startup: una realtà che deve ancora prendere la sua giusta dimensione e che molti non riescono ancora a contestualizzare.

Un workshop con 4 moduli al pomodoro (tecnica di gestione del tempo, per maggiori informazioni approfondisci qui) si è dato uno quadro interessante sui principali elementi che delineano il concetto di fare startup garantendo un elevato livello di interazione e partecipazione del pubblico presente, coinvolto spesso in esercitazioni e business game.

Michele Forbicioni, presidente di IXITALY, ha aperto l'appuntamento illustrando l'importanza del "fare impresa" in un momento storico certamente non dei migliori. Ha portato l'esempio della sua startup, Bid My Travel - una piattaforma per trasformare i desideri di viaggio in una proposta altamente customizzata, facendo competere i migliori operatori a mondo - illustrando gli step necessari per trasformare un'idea in un'iniziativa d'impresa: dalla definizione del modello di business all'analisi di mercato e dei competitor, dalla costante attività di pianificazione al pitch dinanzi gli investitori. Ovviamente si è soffermato su uno degli aspetti principali che consente lo sviluppo e, spesso, può essere decisivo nel successo dell'idea: il team!

Stefano Toro, esperto di diritto commerciale e fallimentare, oltre che co-founder di IXITALY, si è soffermato sulla normativa specifica in materia di startup delineando i profili societari più ad hoc per una realtà costituenda. Ha evidenziato i fattori chiave e le dinamiche che influenzano la scelta della forma giuridica e del modello di governance.

(Locandina dell'evento)

Il secondo giorno ha visto protagonista Domenico Navarra, co-founder di IXITALY ed esperto di startup e strategia d'impresa ha approfondito il tema delicato tema del finanziamento di un'impresa neonata illustrando le varie modalità a cui si accede per la ricerca di fondi. Particolare attenzione è stata dedicata al ruolo degli investitori privati, distinguendo le diverse tipologie di strutture esistenti, e al crowdfunding.

Riccardo Riccitelli, anche esso co-founder di IXITALY ed esperto di innovazione tecnologica e rinnovabile, ha invece parlato di spin off e del mondo universitario, calcando la mano su quanto necessario sia in questo ambiente riuscire ad assumere il giusto atteggiamento nei confronti della attività di impresa. Infatti attraverso lo spin off si realizza la prosecuzione sul mercato del percorso di trasferimento tecnologico avviato in laboratorio o nel centro di ricerca, ma è proprio in questo ambito che la teoria delle tre eliche universitaria ha pesantemente fallito (alta istruzione, ricerca, trasferimento tecnologico) a causa della mancanza di skills, expertise e percorsi adatti.

Bilancio positivo da parte del Presidente di IXITALY Michele Forbicioni: "Il nostro obiettivo è risvegliare l'imprenditoria giovanile e il campo universitario. Stiamo dialogando con l'Università di Tor Vergata per organizzare nuove iniziative per avvicinare giovani e ricercatori al mondo della attività di impresa. Interessante è stata la capacità di conversione della iniziativa (gergo da piattaforma web), infatti stiamo instaurando rapporti con associazioni di alunni ufficio Trasferimento Tecnologico entrambe hanno espressamente richiesto un immediato follow up. Abbiamo avviato una fase di design delle future iniziative presso CampusX con la proprietà e includeremo alla iniziativa un piccolo team di cervelli italiani in fuga, interessati a trasferire le loro esperienze finlandesi." Ritornando poi sui temi caldi trattati: "Il panorama italiano è agli albori e necessita una reale spinta dal basso. Ci sono tanti talenti con brillanti idee che purtroppo non hanno strumenti e metodo per poter innovare ed avere successo sul mercato. L'obiettivo di IXITALY è quello di intercettare una discreta comunità di potenziali imprenditori e indirizzarli verso il mercato. Una sfida ambiziosa che ci piace vivere". Follow @USERNAME

Commenti

commenti

Andrea Solimene

Leave a reply