employee experience

Employee Experience e Future of work: 3 + 1 Ted Talk da non perderti

Perché il "futuro del lavoro” (riconosciuto anche con hashtag #futureofwork) sta diventando un trend topic che anima discussioni e confronti in molte community, non solo politiche? Il lavoro, per come l’abbiamo sempre inteso, è stato stravolto dalle tecnologie emergenti e dei nuovi modelli di occupazione.

A inizio 2019 è stato il tema principale intorno a quale si sono riuniti i leader mondiali del World Economic Forum. Obiettivo dell’incontro: rispondere alla domanda “Come sarà il lavoro in futuro?”.

Tre gli scenari prospettati (clicca qui per leggere il resoconto del World Economic Forum) che ruotano intorno al rapporto tecnologie e forza lavoro, automazione e intelletto, robot e persone.

Non ti voglio parlare di tecnologie emergenti (clicca qui per aprirti un’altra scheda e leggerti un articolo che illustra le principali tecnologie esponenziali), ma di persone, il vero motore delle organizzazioni.

 

We need to be experts in human behaviour, not process

"Dobbiamo diventare esperti dei comportamenti delle persone, non dei processi” così Lucy Adams, CEO di HR Disruptive ed ex HR Director alla BBC, ha sottolineato più volte durante il suo intervento al Rome Innovation Summit lo scorso Aprile intrattenendo tutti noi su un concetto chiave: “employee experience”.

Tanti spunti interessanti: uno su tutti EACH (Employee as Adult, Consumer e Human), un modello sviluppato per aiutare le organizzazioni a ripensare l’approccio con cui sviluppano, guidano e ingaggiano le persone in un mondo in continuo cambiamento.

Il modello EACH fa leva sulla capacità di trattare i dipendenti (Employee = E) innanzitutto come adulti (Adult = A), pensare a loro anche come consumatori (Consumer = C) e infine comprenderli in quanto essere umani (Human = H). Così facendo puoi incrementare le performance, la loro produttività e creatività nel cavalcare il cambiamento. Ti lascio qui il link al suo ultimo libro qualora volessi approfondire.

Cosa si intende per employee experience?

Employee Experience, tradotto in “esperienza del dipendente” riguarda tutti gli elementi con cui la persona (dipendente) interagisce in un ambiente lavorativo: gli spazi di lavoro, le policy di work life balance, il rapporto con i manager, i programmi di valorizzazione talenti, i momenti di team building, i percorsi di formazione e crescita, gli strumenti tecnologici con cui si collabora, la flessibilità lavorativa (orari e luogo), i processi di on boarding, la remunerazione e i benefit, le modalità di gestione dei team, la chiusura del rapporto e tutto ciò che una persona vive prima, durante e dopo la sua esperienza di lavoro in un’azienda.

Molti (me compreso) la ritengono il nuovo campo di battaglia per distinguersi sul mercato. In estrema sintesi: più un’organizzazione ha cura delle persone, più ha la possibilità di attrarre talenti e professionisti qualificati.

La persona è posta - finalmente - al centro delle strategie HR.

Cosa bisogna fare affinché ciò avvenga?

Creare le giuste condizioni e rivedere il modo di lavorare e collaborare, in altre parole introdurre lo Smart Working.

Ho selezionato 3 Ted Talk che trattano l’argomento “employee experience” da più punti di vista, evidenziano gli elementi chiave che caratterizzano il futuro del lavoro.


Sai cos’è un TED Talk?

TED (Technology Entertainment Design) è una conferenza fondata nel 1984 e oggi gestita dalla fondazione non-profit di Chris Andersen, The Sapling Foundation, con l’obiettivo di “attivare il potere delle idee per cambiare il mondo” mediante un breve ed ispirazionale talk di circa 18 minuti. Ecco perché si parla di TED talk.

Dal 1990 il TED si tiene annualmente in California e in parallelo si è sviluppata una community che ha lanciato TEDx, conferenze organizzate in maniera indipendente (ma su approvazione di TED.com) in giro per il mondo.

 


Leggi anche I 5 TED Talk che ogni imprenditore dovrebbe vedere


3 + 1: Ted Talk che non puoi perderti

1. Why we need to treat our employees as thoughtfully as our customers

 

Le organizzazioni di oggi sanno (o presumono di sapere!) tutto ciò che c’è da sapere sui loro clienti e sono disposti a tutto affinché possano garantire un’esperienza piacevole e significativa.

Ma cosa succederebbe se, invece, dedicassero la stessa energia a comprendere e coinvolgere i propri dipendenti? Quali sono i potenziali vantaggi dietro una forza lavoro più motivata, “ingaggiata” e creativa?

Diana Dosik, Boston Consulting Group, condivide le sue esperienze spostando il focus dai clienti ai dipendenti, con il fine di creare organizzazioni migliori, più agili e performanti.

 

2. 4 ways to build a human company in the age of machines (sottotitoli in italiano)

 

Nell’epoca dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatizzato, abbiamo bisogno di un umanesimo radicale. Secondo Tim Leberecht, Founder & CEO di The Business Romantic Society, bisogna progettare aziende e luoghi di lavoro che celebrino l’autenticità invece che l’efficienza, domande invece di risposte.

Leberecht individua 4 elementi chiave per realizzare realtà aziendali significative.

 

3. Performance Management: the puzzle of motivazione (sottotitoli in italiano)

 

Daniel Pink, autore di numerosi bestseller e analista di percorsi professionali, esamina il complesso problema della motivazione, partendo da un aspetto che i principali ricercatori ed esperti di scienze sociali conoscono, ma dimenticano sempre di considerare: le ricompense tradizionali (bastone e carota) sono molto meno efficienti di quello che si pensa.

Per andare ancora più in profondità ti consiglio anche di leggere “Drive: The surprising truth about what motivate us”.

 

4. TED Talk "bonus track”: How great leaders inspire action (sottotitoli in italiano)

 

Il talk di Simon Sinek, autore, speaker ed esperto di leadership, è un must. In quasi 18 minuti ci mostra quanto sia fondamentale creare un’organizzazione partendo dal perché, usando un semplice modello conosciuto, noto come The Golden Circle (Why - How - What).

Al minuto 7:58 però ci offre un punto di vista che spesso viene tralasciato quando si cita il suo discorso: "If you hire people who believe what you believe, they'll work for you with blood and sweat and tears”.

che tradotto significa

Se assumi persone che credono in quello che credi tu, lavoreranno per te con il sangue, sudore e lacrime.

 

 

Commenti

commenti

Andrea Solimene

Leave a reply