vpn 2019

Le migliori VPN consigliate per il 2019

Navigazione su Internet sicura, privata e crittografata. Accesso a siti web e app in tutto il mondo. Velocità e rapidità per consentire streaming senza interruzioni, sicurezza nell'approccio con Wi-Fi pubbliche gratuite e bypass di censure e reti restrittive.

L’elenco delle caratteristiche tecniche che hai appena letto rappresenta in sostanza quello che potremmo definire "il metodo" attraverso il quale sono state stabilite le migliori vpn e le più performanti nel 2019.

Di questa particolarissima classifica abbiamo analizzato il podio, ovvero la Top tre delle VPN che nel 2019 rappresenteranno il must have delle Virtual Private Network.

Quelle da non lasciarsi sfuggire o da cui iniziare.

Cos'è una VPN - Virtual Private Network

Una VPN è una tecnologia che crea una connessione sicura e crittografata su una rete meno sicura, come può essere appunto Internet.

Questa tecnologia è stata sviluppata per accedere in modo sicuro alle applicazioni aziendali e ad altre risorse e per offrire alle aziende, a un costo minore, le stesse possibilità delle linee private a noleggio sfruttando reti condivise pubbliche.

Sono utilizzate soprattutto dai remote worker che hanno bisogno di accedere alle risorse aziendali da remoto, dai consumatori che potrebbero voler scaricare file e da chi viaggia spesso per lavoro, il quale potrebbe voler accedere a siti geograficamente limitati.

Per garantire la sicurezza gli utenti di una VPN utilizzano dei metodi di autenticazione i quali possono essere password, token o altre procedure di identificazione univoche per accedere.

Quali sono le migliori a cui potersi affidare?

Le tre migliori VPN da non lasciarsi sfuggire

1. Al primo posto troviamo NordVPN. Fino a un paio d’anni fa era un piccolo servizio che faticava a resistere. Oggi, invece, è una delle VPN più veloci ed affidabili del mercato.

A cosa è dovuto questo cambio?

Si è iniziata ad ampliare la rete di server, aggiungendone oltre duemila nei primi mesi del 2018. Contestualmente è stato innalzato il livello di sicurezza e sono stati aggiunti degli strumenti che la maggior parte delle altre VPN non offre.

NordVPN è in grado di aggirare il Great Firewall cinese e di evitare la censura online in Russia. Insomma, se si trova al primo posto un motivo ci sarà.

La società è inoltre "residente" a Panama e non fa quindi parte dei Paesi che aderiscono ai gruppi 5/9/14 Eyes e quindi non può essere costretta a condividere le informazioni con le agenzie governative.

2. Al secondo posto troviamo ExpressVPN. Questa ha sede nelle Isole Vergini Britanniche ed è totalmente incentrata sull'esperienza dell'utente.

È stato verificato che offre velocità superiori rispetto a quelle offerte da altri e l’esperienza lato user è davvero friendly e facile da comprendere anche per i principianti.

Se non è al primo posto però è perché un difetto lo ha: il costo non è dei più bassi, ma sicuramente quello che si acquista vale ogni centesimo speso.

3. Il gradino più basso del podio è occupato da CyberGhost VP. Situata in Romania si trova anche lei al di fuori dei paesi della 14 Eyes e non conserva alcun registro delle attività.

Significa che una volta connessi a un server di CyberGhost, nessuno potrà mai più rintracciare le ricerche effettuate online. Il servizio al momento dispone di oltre 2.300 server in 60 paesi, ed è la prima azienda ad aver pensato alla creazione di una serie di propri server no-spy e autogestiti in Romania.

Grazie a una campagna crowdsourcing, la compagnia è sulla buona strada per ottenere il totale controllo dei suoi server. Questo la porterà e non doversi più affidare a quelli di terze parti.

Un dettaglio che potrebbe presto fare la differenza nel momento della scelta di un servizio VPN.


Leggi anche Un viaggio all’interno di Telegram tra trucchi, risorse utili e bot


Conclusione

Il dado è tratto e il podio è stilato. Maggiori dettagli e l’intera classifica sono disponibili sul sito Wizcase.it dove sarà possibile fare un punto della situazione e decidere con la dovuta calma e tutti i crismi qual è la VPN più adatta alle proprie esigenze, senza tralasciare neanche il più piccolo dei dettagli.

Perché spesso sono proprio questi ad essere fondamentali nelle scelte.

 


Potrebbe interessarti anche

Si può lavorare meglio, ovunque ed essere felici al lavoro?

Intervista a Giovanni Battista Pozza


 

Commenti

commenti

Spremute Digitali

Leave a reply