wearable made in italy CES2018

Il wearable made in Italy approda al CES 2018 con Verso One

Il wearable made in Italy arriva al CES2018 di Las Vegas. E lo fa con un device ed un'app ai limiti dell'indossabile: un anello. E non uno qualsiasi.

L'idea è di una startup italiana, Verso, il cui CEO è Michele Franzese (trovi l'intervista qui), founder di uno degli eventi italiani più innovativi e belli d'Italia per startupper, investor ed innovatori.

In questa occasione Michele cambia veste, e si presenta a Las Vegas con il device Verso One.

Verso One, il wearable made in Italy al CES2018

Un appuntamento importante per il team della startup italiana, selezionata dal Ministero dello Sviluppo Economico per partecipare al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas. L’evento, che consacra l’azienda tra le più innovative nel settore dei dispositivi wearable interattivi. Una conferma anche per gli oltre 100 investitori che hanno già creduto nel progetto imprenditoriale.

Un traguardo notevole che da il via al lancio di VERSO sul mercato internazionale.

Nei prossimi mesi partirà la produzione del dispositivo, affinché possa essere consegnato agli early adopters entro la metà dell’anno.

Il CES di Las Vegas sarà la prima occasione per programmatori, creativi e innovatori appassionati, di conoscere in anteprima VERSO ONE. Il primo dispositivo che mette a disposizione degli utenti un ambiente pronto all'uso, personalizzabile ed estendibile per immaginare, creare e condividere nuove modalità di interazione con videogiochi, musica, sport, realtà virtuale, design e arte. E tutto questo senza scrivere una riga di codice.

La profonda innovazione di Verso consiste nel rispondere a un’esigenza sempre più diffusa: interagire in modo semplice e intuitivo con applicazioni su smartphone e PC attraverso gesti e movimenti della mano.

wearable made in italy CES2018

 

La partecipazione al CES è l’ultimo dei successi di una startup che sta bruciando le tappe.

Negli ultimi 5 mesi, l’azienda ha raccolto un investimento di oltre 160.000€ e da più di 100 investitori, completando la campagna di equity crowdfunding con più manifestazioni di interesse (overfunded con il 421% di interesse rispetto alla richiesta iniziale).

La campagna è stata anche fondamentale per lo sviluppo del brand. Ha portato l’azienda ad affacciarsi sul mercato internazionale attraverso la presenza a fiere ed eventi tra cui Smau Milano e Smau Berlin, Maker Faire European Edition e WebSummit Lisbon.

La cosa bella è che hai già la possibilità di preordinare il dispositivo al prezzo di soli 99 dollari. Un’offerta limitata, valida fino al lancio della campagna di crowdfunding su Kickstarter (dove il prezzo del dispositivo partirà da 129 dollari).

wearable made in italy CES2018

Commenti

commenti

Sara Duranti

Leave a reply