web marketing festival 2017 opinioni

Il Web Marketing Festival 2017 secondo Cosmano Lombardo. Chi meglio di lui?

L'estate è alle porte, il caldo direi che è proprio arrivato ed a scaldare il mese di Giugno non è solo il sole, ma anche l'impazienza per il Web Marketing Festival 2017. Un evento di cui ci sarebbe da parlare per ore e scrivere per mille mila parole.

Questo è il secondo anno per me nel ruolo di media partner con Spremute Digitali. Ed è proprio ripensando a me lo scorso anno (che non avevo la minima idea di come fosse), che ho voluto scrivere questo articolo ed intervistare Cosmano Lombardo per farti avere più opinioni possibili sul Web Marketing Festival 2017 ed un quadro generale a tutti coloro che non sono mai stati o che devono scegliere se andare ad un evento, piuttosto che ad un altro.

Web Marketing Festival 2017: per ora le opinioni personali

Il Web Marketing Festival è un evento a cui è importante partecipare perché oltre ad essere un festival di due giorni ricchissimi di formazione, è anche un'ottima occasione per fare del sano networking.

Ti dico subito che per sfruttare al meglio le due giornate ci vuole impegno, non puoi andare tanto per cambiare aria. Bisogna studiarsi (studiare è proprio il termine esatto per i tanti talk che ci sono) il programma e capire come meglio incastrare gli interventi che ti interessa seguire. Puoi consultarli direttamente dal sito e segnare il nome del relatore e la sala di riferimento, in questo modo puoi avere un quadro generale immediato degli eventi; questo ti aiuterà anche a trovare le sale sulla mappa del Palacongressi di Rimini, presente nell'opuscolo che ti consegneranno all'arrivo, suddivise oltre che per tematiche, per colore.

A proposito di arrivo, cerca di non prenderla troppo con comodo perché il parcheggio può essere un problema. In alcune vie limitrofe del Palacongressi, hai modo di parcheggiare l'auto, ma anche il rischio di non ritrovarla più perché zona rimozione, ti consiglio quindi di arrivare con un po' di anticipo per non fare le cose di fretta, o addirittura un giorno prima per andare in avanscoperta e avere la possibilità di organizzarti con i mezzi. Magari nell'attesa, te ne vai al mare 😉

WMF perché vado per il secondo anno consecutivo e perché non devi mancare

L'impressione che ho avuto, appena varcata la soglia del Palacongressi lo scorso anno, è stata un po' di spaesamento, sono sincera, non mi aspettavo un luogo così enorme. Sarò stata una mezz'ora buona a girare su me stessa e ad osservare prima di cercare l'area accreditamento; anche perché l'interno è spettacolare e merita.

La postazione per la registrazione è situata davanti all'ingresso principale e lo staff è ben organizzato. In pochi minuti ero registrata e pronta per le due giornate. Una volta completato l'accreditamento, cartina degli interventi alla mano, ho iniziato a cercare i talk che mi interessavano. Erano tantissimi ed anche quest'anno non sarà da meno.

Credo che il Web Marketing Festival sia l'unico evento di web marketing in Italia con la bellezza di 30 sale ed oltre 200 relatori, con un'area espositiva a disposizione delle imprese, una Startup Pitch Competition, un Rock Festival, un Job Placement e da quest'anno anche un contest per web series, il tutto racchiuso in 38.000 mq.

Metri quadrati di formazione importante, sia dal punto di vista personale che professionale, di networking e di divertimento.

Per questa edizione avrò trovato almeno una sessantina di interventi che mi interessano e anche se so già che non riuscirò a seguirli tutti, nonostante gli incastri, potrò vederli in seguito grazie alle videoregistrazioni via mail, che riceverai se partecipi all'evento. Non mi perderò sicuramente i talk sulla digital transformation, sui social media e la SEO, sul content e sulle innovazioni dei mercati esteri.

Carina l’idea del Web Marketing Festival Lab, che ha combinato la formazione universitaria e di altri enti educativi, ad un’esperienza concreta per molti ragazzi, e gli Awards per chi ha lasciato il segno nel mondo del digitale. Mi piace molto anche che venga dedicato ampio spazio a tematiche sociali attuali importanti, come la lotta contro il cancro e di come la tecnologia possa essere veramente di aiuto.

Ovviamente non si è lì solo per professione, l'anno scorso ho trovato geniale l'angolo della birra. In questi momenti si fanno molte chiacchiere costruttive, ci si riposa un po' la mente e si creano confronti e riflessioni sui talk appena visti. È uno dei momenti di relax che ho apprezzato di più e non solo per la fresca birra :), ma anche per l'occasione di conoscere persone nuove e girare tra gli stand delle altre realtà presenti, trovandone di molto interessanti.

Ricorda che in questi eventi è importante fare networking e conoscere persone, potrai farlo anche partecipando al party in spiaggia che ci sarà la sera del 23 Giugno (purtroppo la festa è a pagamento e non rientra nel biglietto del festival, ma comprendo la scelta fatta dagli organizzatori).

E tu... Cosa farai, sarai dei nostri?

Se non ti ho ancora convinto leggi ed ascolta il Web Marketing Festival 2017, raccontato da Cosmano Lombardo.

Ed ora il Web Marketing Festival raccontato da Cosmano Lombardo

Q. Ciao Cosmano, piacere di conoscerti e di intervistarti! Per iniziare, racconta ai lettori di Spremute Digitali chi sei (anche se credo ti conoscano un pochino tutti!) e come è nato il Web Marketing Festival.

A. Ciao Sara, piacere di conoscerti e grazie per l'intervista. Un saluto anche ai lettori di Spremute Digitali. Diciamo che sono un po' la mente creativa del Web Marketing Festival, ma ovviamente non ho fatto tutto da solo e senza le persone che hanno lavorato con me, non saremmo mai arrivati alla quinta edizione.

Non posso dirti che è iniziato tutto 5 anni fa perché la storia è molto più vecchia 🙂 

Giorgio (Taverniti, ndr) ed io siamo amici da una vita, amici per davvero. Da piccoli condividevamo l'idea di costruire qualcosa di bello e utile per gli altri, insieme. Solo che quando si cresce le strade possono dividersi e terminate le scuole superiori, io sono partito alla volta di Forlì per iscrivermi all'Università, mentre Giorgio ha deciso di fare il militare. Ma siccome il desiderio di fare qualcosa insieme era forte, non appena ha terminato ho insistito affinché mi raggiungesse a Forlì; se la cavava molto bene su internet e aveva appena creato il forumgt.

Venne anche Giorgio in Emilia Romagna e finalmente riprendemmo il discorso. Ma non eravamo ancora pronti. Decidemmo comunque di unire le forze e dare il via al nostro percorso di vita. Organizzammo il convegno gt e partimmo insieme alla volta della Thailandia. In questa occasione pensammo al primo tour di eventi gratuiti che iniziarono una volta rientrati in Italia, ma il primo evento fu un flop: 13 presenti, solo 13... Ma non ci siamo lasciati abbattere.

Abbiamo deciso di portare avanti il percorso di formazione gratuita. La tappa successiva andò molto meglio, ma finì il budget, così sfruttammo le richieste di consulenza che iniziavano ad arrivare per reinvestire con gt idea. Abbiamo fondato l’azienda partendo proprio dall'idea di fare qualcosa di positivo per gli altri, come dicevamo da bambini. Con l’arrivo di Andrea Pernici, che ha condiviso e ampliato tutto il progetto, c'è stata la svolta per arrivare a quello che poi vedete oggi.

Q. Il Web Marketing Festival, un evento spettacolare che ha chiuso l’edizione 2016 con 4000 partecipanti, 26 sale tematiche ed oltre 160 relatori... Ma andiamo alle origini, come è partita l’idea e perché avete scelto di dare ampio spazio alle startup con la Startup Competition?

A. Come è nata l’idea? Il Festival parte da un presupposto, e cioè che il digital marketing è uno strumento a disposizione tanto delle imprese quanto delle persone, di tutti. Siamo partiti da questa premessa per delineare un evento che, partendo dalla formazione su tutti i temi connessi al web marketing e al digitale, arrivasse a diventare uno strumento in grado di trattare anche temi di carattere socio-culturale.

Nel corso di questi anni, quindi, siamo partiti da 6 fino ad arrivare ad oltre 26 temi trattati all'interno di altrettante sale formative durante la passata edizione. A questo si è accompagnato lo sviluppo attento anche di altre iniziative, con radici vive e forti nelle altre sfere della società - ecco perché la Startup Competition, uno spazio importante dato alla musica e a dibattiti di approfondimento su temi di interesse attuale all'interno del Festival - sempre nel segno della rivoluzione portata, appunto, dal digitale.

 

Q. Quali saranno i punti chiave del Web Marketing Festival 2017?

A. Posso lanciarvi 3 chicche e due importanti conferme al momento. Il resto lo si deve scoprire direttamente al Festival! 🙂

Partiamo dalle due conferme, sul tema trainante innovazione/imprenditorialità e su quello scottante occupazione/professioni digitali.

  1. Avremo infatti, come già accennato, la quarta edizione della Startup Competition per progetti di business innovativi in ambito digitale.  Tra gli investitori coinvolti nell’ambito dell’iniziativa anche LVenture Group, LUISS ENLABS, Digital Magics, IBAN, UniCredit Start Lab, TIM #Wcap, H-Farm e Aruba.
    Le ultime edizioni sono state molto fortunate per le vincitrici (Friendz e Just Knock). Attualmente sono già arrivati oltre 200 progetti e si annuncia una competizione con un livello davvero elevato.
  2. Infine, vogliamo anche quest’anno favorire l’occupazione digitale con il Digital Job Placement, il servizio di recruiting per le aziende con posizioni lavorative aperte e professionisti in cerca di occupazione: entrambi potranno accedere a un’area del Festival interamente dedicata all'incontro tra domanda e offerta per le Professioni Digitali. Con questa iniziativa vorremmo dare un contributo nel favorire l’occupazione e l’integrazione nel digitale, un settore destinato a giocare un ruolo sempre più centrale all'interno del tessuto economico italiano ed europeo. Lo scorso anno durante la due giorni si sono tenuti molti colloqui e speriamo che accada lo stesso il 23 e 24 Giugno prossimi.

E passiamo alle 3 chicche promesse, frutto di trend particolarmente vivi e caldi che caratterizzano il panorama digitale e sociale attuale:

  1. Inaugureremo tre nuove sale focalizzate su temi oggi imprescindibili: la sala Branding, la sala Programmatic e una sala Digital Health che permetterà di ricevere crediti per gli operatori sanitari. A loro l’onere di ampliare ulteriormente la proposta formativa di questa edizione;
  2. La seconda novità saranno gli scottanti temi al centro dei numerosi dibattiti e panel che saranno ospitati all'interno della sala plenaria del Palacongressi. Protagonisti saranno gli esperti di spicco del panorama digital e non solo, invitati per l’occasione e per offrirci punti di vista di assoluto valore. Saranno temi significativi e attuali, trainanti, tra cui l’editoria e il digitale, l’industria 4.0, l’Accessibilità e la Digital Transformation, veri protagonisti di un prezioso percorso di formazione e informazione;
  3. Infine abbiamo lanciato una nuova iniziativa: a partire dalla collaborazione con il Roma Web Fest - primo festival internazionale nato in Italia e dedicato alle web serie - abbiamo aperto la call del Web Series Contest, concorso rivolto alle produzioni creative video-digitali. L’obiettivo è quello di promuovere e supportare i giovani che scelgono di utilizzare il web come canale produttivo e distributivo e introdursi nel mondo cinematografico.

Q. Sono a conoscenza che quest’anno ci saranno degli speech e workshop molto innovativi, come interventi sulla Blockchain, Digital Transformation...raccontaci qualche anticipazione, sono molto curiosa 🙂

 

Q. Quando decidete gli argomenti dei talk, vi lasciate guidare dall'ascolto della community?

A. Esatto. Gli utenti, più che avere un ruolo, sono realmente il cuore pulsante dell’evento: registi, attori e spettatori. Sono loro che definiscono e determinano gran parte delle iniziative realizzate e dei temi trattati ed è grazie a loro che prendono forma.

Il concetto di “co-costruzione” è l’elemento trainante e il principio guida. Ciò certamente complica le cose dal punto di vista gestionale, ma dà molte soddisfazioni quanto ci si trova a vivere la due giorni e durante le fasi di brainstorming.

La soluzione più semplice sarebbe quella di definire l’agenda dei lavori ed il panel dei relatori con largo anticipo, ma ciò significherebbe “calare dall'alto” il programma rispondendo esclusivamente ad esigenze di business e promozionali.

Quello che portiamo avanti è invece un viaggio continuo, alla scoperta di nuovi sentieri, e mentre si è lì a percorrerli, insieme ai compagni di bordo, si costruisce passo dopo passo tutto ciò che sta intorno. Si è soliti raggruppare nel termine "utenti" i partecipanti, ma preferirei parlare di persone che con le loro competenze, professionalità, passioni, vivono e costruiscono la loro parte di Web Marketing Festival. Tra tutte le persone permettetemi di ringraziare i relatori con la loro estrema disponibilità che sono così pazienti e disponibili ad attendere gli input dei partecipanti sulle linee tematiche. Grazie davvero e grazie a voi di Spremute.

Ci vediamo a Rimini al Web Marketing Festival 2017, continua a seguirci anche sui social e iscriviti alla nostra newsletter, potrai ricevere il coupon sconto per acquistare il Festival ancora al prezzo di lancio (99€+iva)!

Commenti

commenti

Sara Duranti

4 comments

Leave a reply