L'avvocato e il personal branding: far parlare di sé nel modo giusto

In un altro post abbiamo parlato dell'importanza per l'avvocato di essere visibile su internet e della possibilità di farsi pubblicità. Questa volta vorremmo affrontare l'argomento di come un avvocato può sfruttare il personal branding per far parlare di sé, ovvero dell'attività necessaria per creare la propria immagine, comunicarla nel modo giusto, ed evitare di commettere degli errori nel promuoversi online.

Infatti, prima ancora di fare pubblicità occorre decidere cosa vogliamo reclamizzare (e poi, scegliere la strada per farlo nel modo più efficace): ovvero quali aspetti della nostra attività professionale riteniamo siano i più importanti da far conoscere.

Vediamo qualche consiglio pratico.

Qual è il brand di un avvocato?

Anche gli avvocati hanno (o dovrebbero avere) un proprio “marchio”, ovvero un brand, un disegno, una frase che rappresenta l'immagine del professionista sul mercato.

Ovviamente all'inizio questo marchio corrisponde al proprio nome e cognome: però col tempo e attraverso una efficace attività di comunicazione, è possibile associare a tale nome una certa immagine (ad esempio di un avvocato esperto di diritto societario), determinate caratteristiche (un professionista molto eclettico, esperto di innovazione) e qualità (professionista sempre vicino al cliente, un'assistenza professionale multi disciplinare, giusto rapporto qualità prezzo etc).

Il brand deve essere sincero: nel senso che deve esprimere realmente le qualità del servizio (ovvero del professionista) al quale viene associato: per questo la “creazione” del brand presuppone un'indagine approfondita di se stessi.

Allora avvocato, vuoi iniziare a creare il tuo personal branding?

#1 Scopri te stesso

Sembra banale, ma molti di noi si concentrano sulle cose che fanno, ma non si focalizzano sul come lo fanno: quali abilità sono utilizzate, quali capacità si dimostrano più utili, quali competenze ci consentono di avere una marcia in più rispetto agli altri.

Il primo passo, quindi, è individuare le caratteristiche e gli aspetti della propria attività professionale che si vogliono evidenziare: comincia a fare un elenco dei tuoi punti di forza, facendo riferimento non solo alle qualifiche professionali (ad esempio la materia in cui si è esperto), ma anche alle altre qualità personali (ad esempio: persona caparbia, combattiva, oppure empatica e sensibile) e alle esperienze vissute (ad esempio: esperienze sportive, sociali etc) che contribuiscono a descrivere la persona in tutti i suoi aspetti.

Quindi individua, tra le varie caratteristiche, quelle che vuoi privilegiare (ad esempio perchè sono le materie che vi piacciono di più, oppure con maggiori potenzialità di sviluppo) e focalizzati su tutte le sfacettature.

Cerca anche di pensare ad una storia di successo e ad una frase o un'immagine che possa richiamare l'abilità o la competenza che è stata determinante per raggiungere l'obiettivo. Tieni questi appunti da una parte.

#2 Crea il tuo brand

A questo punto sei pronto per creare il tuo brand.

Parti dalla storia, la tua: racconta il caso di successo; spiega quali doti/abilità sono state più utili per raggiungere il risultato voluto dal cliente. Riassumi perchè tale risultato non è stato raggiunto per caso, ma solo tramite il tuo impegno e grazie alle tue doti di successo.

Crea uno slogan, che ti identifichi in meno di una riga. Puoi ripetere l'esercizio più volte, finchè – a giudizio di un vostro amico o cliente – non avrai raggiunto una sintesi che ti descriva e valorizzi nel modo giusto.

A quel punto potrai dedicarti agli altri aspetti di dettaglio: il logo, l'immagine coordinata (biglietto da visita, carta intestata, targa etc), e tutto quello che ti occorre per il tuo personal branding.

#3 Ricorda: Tu sei un brand

In sintesi, il primo passo per poter fare pubblicità di se stessi è creare un brand.

Il marchio sei tu stesso: le tue migliori qualità devono emergere in modo chiaro, diretto e sincero.

Dedica un po' di tempo a ragionare su di te, su quello che vorresti venga percepito al di fuori; chiedi agli amici di descrivere le tue migliori qualità e prendi quelle che fanno al caso tuo per presentare un'immagine di te in ambito professionale. Crea una storia, un racconto intorno a tutto questo: casi di successo, immagini, commenti di clienti ed amici.

Il Personal Branding oggi è una necessità per tutti quelli che vogliono ottenere clienti e creare il proprio brand è il primo passo, ma anche il più importante, della vostra strategia di comunicazione.

Commenti

commenti

Stefano Toro

1 comment

Leave a reply