eshoppingadvisor

Le recensioni salveranno il mondo dei piccoli e medi e-commerce con eShoppingAdvisor

Piccoli e medi e-commerce possono sfidare oggi il monopolio dei grandi marketplace online? Una startup innovativa italiana non ha dubbi: è possibile aiutare il piccolo commercio a emergere su internet, nonostante i giganti come Amazon. La sfida viene lanciata da eShoppingAdvisor, la prima piattaforma di aggregazione di recensioni dedicata esclusivamente ai piccoli e medi e-commerce.

eShoppingAdvisor la TripAdvisor degli e-commerce che affronta il monopolio dei grandi marketplace online

Ora gli utenti avranno un motivo in più per scrivere il proprio parere sulle esperienze di acquisto.

Grazie all'idea di Andrea Carboni e del socio Andrea Ghiani nasce nel 2016 eShoppingAdvisor: il progetto basato su di un sistema di punteggi con rilascio di coupon sconto da utilizzare nei negozi online. Un circuito di oltre 40mila piccoli e medi e-commerce italiani.

Una startup che vuole dare la possibilità all'utente di trovare sempre l'e-commerce più sicuro, efficiente ad affidabile, partendo dal prodotto ricercato, e rendere il web un posto più sicuro per gli acquisti, attraverso un articolato sistema di recensioni da parte di utenti reali.

Conosciamo eShoppingAdvisor e le opportunità che offre: la parola a Andrea Carboni

Ho voluto intervistare Andrea Carboni CEO e founder di eShoppingAdvisor per conoscere meglio questa realtà che punta ad affrontare il monopolio dei grandi marketplace online con la forza di oltre 40mila piccoli e medi e-commerce italiani.

Q. Ciao Andrea, grazie per essere qui su Spremute Digitali. Racconta un po’ di te, perché hai scelto di intraprendere l’avventura di avviare una startup?

Andrea Carboni

Andrea Carboni, CEO e co-founder eShoppingAdvisor

A. Faccio impresa da 15 anni in diversi settori: dalla previdenza, alla formazione, ai servizi di pagamento per pubblici esercizi, sino all'esperienza con la mia prima startup innovativa Pay-Box nell'ambito della gestione dei tributi per la Pubblica Amministrazione.

Mi sono però sempre dichiarato un imprenditore insoddisfatto, in quanto le rispettive mission non sono mai state la sintesi di un compito sociale capace di impattare positivamente sulla vita di persone e aziende.

Con eShoppingAdvisor siamo riusciti invece a dare "sfogo" a questa naturale propensione che ci appartiene da sempre:

Aiutare i piccoli e medi e-commerce a emergere e prosperare nel tempo nonostante Amazon e i big dell’online.

Perché ritengo che in Italia l’eccellenza e le piccole realtà siano mortificate dai grandi marketplace, e incapaci di reagire anche a causa di un reale problema di sfiducia da parte dei consumatori online nei confronti dei piccoli e medi e-commerce.

Q. Parliamo ora di eShoppingAdvisor, di cosa si tratta?

A. eShoppingAdvisor è una web-platform pubblica e indipendente, guida di riferimento per lo shopping online.

Aiuta le persone a trovare i migliori e-commerce partendo dal prodotto desiderato, e gli e-commerce ad accrescere la propria reputazione sul web grazie alla raccolta, gestione e analisi delle recensioni dei propri clienti.

Un rating reputazionale robusto, associato ai venditori, garantisce agli utenti di acquistare in totale sicurezza grazie ad una analisi delle recensioni aggregate e di numerosi parametri tecnici ed economico/finanziari atti a misurare integralmente l’affidabilità del negozio online.

Tutti i servizi sono strutturati per potenziare il business online attraverso un protocollo collaudato che consente la raccolta automatizzata delle recensioni sul venditore e sui prodotti per attrarre maggiore fiducia.

Un tool avanzato di analisi dei feedback consente di evidenziare i punti di forza e quelli critici, al fine di consentire all'e-shop di migliorare costantemente l’intero processo di vendita.

In questo modo riteniamo di aver trovato una soluzione, da un lato, alle difficoltà da parte dei consumatori online di trovare sempre il miglior e-commerce che vende il prodotto desiderato; e dall'altra alle difficoltà da parte degli e-commerce di attirare fiducia e farsi trovare dai propri clienti.

Q. Le recensioni nel mondo online oggi sono importantissime. Guidano interessi e acquisti delle persone. Cosa rappresentano per te e per il team?

A. Le recensioni sono per noi un reale presidio rispetto alle promesse dei venditori su rispettivi e-commerce.

Sui siti troviamo infatti spesso una serie di slogan che descrivono realtà sicure, efficienti ed affidabili (es. consegniamo in 24 ore in tutta Italia con prezzi sotto la media di mercato, o altro), ma poi sono i clienti, attraverso il racconto delle proprie esperienze di acquisto a confermare o meno la veridicità, nei fatti, di tali slogan e a svelarci le cose come effettivamente sono.

Il fatto che guidino, nel bene o nel male, gli interessi e gli acquisti dei lettori ci da una grande responsabilità nella direzione di diventare una vera e propria guida di riferimento (affidabile e completa) per gli acquisti online.

Come detto, infatti, da un lato chi acquista online tende a fidarsi solo dei big dell’online quali Amazon, Ebay & C., e dall'altra i piccoli e medi e-commerce subiscono un problema di trust. Non riuscendo a fare un piano di investimenti congruo per emergere sul web, spesso soccombono entro 12 mesi dall'apertura.

Ecco, noi riteniamo che le recensioni possano aiutare da un lato le persone a percepire il web come un luogo molto più sicuro nel quale acquistare, e dall'altro gli e-commerce ad attirare maggiore fiducia.


Leggi anche La marketing automation negli ecommerce


eShoppingAdvisor teamIl team di eShoppingAdvisor

Q. Le recensioni diventeranno uno strumento per rendere gli acquisti sicuri?

A. Ti ringrazio per la domanda, in quanto mi consente di completare meglio la risposta alla precedente.

Il risultato in termini di sicurezza negli acquisti online che si vuole ottenere con le recensioni, rischia in realtà di essere vanificato dal triste fenomeno delle fake reviews.

Dico triste perché è molto diffusa, ahimè, la prassi dalle compravendita di recensioni negative false per gettare discredito verso il competitor di turno, o positive per attirare fiducia in modo fraudolento.

Per questo investiamo parecchio per contrastare il fenomeno e certificare le recensioni che derivano da un acquisto reale da parte di una persona reale.

Per il resto ci stiamo affidando all'intelligenza artificiale per individuare gli schemi di comportamento di questi signori ed eliminare i feedback fake.

Q. Quali sono gli obiettivi futuri di Andrea e di eShoppingAdvisor?

A. L’obiettivo è quello di imporci sul mercato come "guida di riferimento per lo shopping online sicuro" semplificando quanto più possibile la ricerca dell’e-commerce con il miglior rating partendo anche dal prodotto, sulle ali del claim "se c’è qualcuno che lo vende, lo troviamo per te".

Fondamentale sarà il rafforzamento del rating su cui stiamo già lavorando, individuando decine di nuovi parametri tech e financial che individuano l’e-commerce sicuro e la cui soddisfazione impatterà sul rating a 5 stelle.

Per gli e-commerce di piccolissime dimensioni non ancora strutturati per affrontare il mercato abbiamo pensato a una soluzione plug&play chiavi in mano che li aiuterà a sopravvivere senza passare per Amazon & C.

Il percorso “Cerca, confronta e acquista” a questo punto sarà completo e fornirà una soluzione “end to end”, faremo di tutto affinché diventi virale.

La mia vision è che, appunto, entro il 2021 almeno 1 persona su 10 preferisca utilizzare eShoppingAdvisor per trovare e dare fiducia al piccolo e-commerce presso cui acquistare, contribuendo a quell’inversione di tendenza che già FedEx, Nike e altri brand hanno innescato sfilandosi dal colosso di Bezos e contribuendo a far respirare l’economia reale.

Ringrazio Andrea per questa intervista e in bocca al lupo ad eShopping Advisor!


Potrebbe interessarti anche ComCart è la startup che aiuta i piccoli imprenditori a risolvere i problemi dell'ecommerce


Commenti

commenti

Sara Duranti

Leave a reply