eventi e fiere virtuali

Eventi e fiere virtuali per affrontare le nuove sfide in tempi di Coronavirus 

L’inserimento della terza dimensione sta cambiando le logiche del mercato e Coderblock porta avanti la rivoluzione. L’Italia sta cercando di compiere decisivi passi in avanti, nonostante l’ultimo DPCM del Governo, per rimettere in moto l’intera filiera lavorativa e, da questo periodo, stanno nascendo svariate novità come eventi e fiere virtuali per non far mancare il networking professionale.

Di recente l’UFI – The Global Association of the Exhibition Industry, la principale associazione a livello mondiale che rappresenta organizzatori di fiere e operatori di centri espositivi, ha pubblicato i risultati della 25° edizione del suo Global Exhibition Barometer. Un rapporto semestrale che valuta l’impatto delle condizioni economiche sugli sviluppi del settore delle esposizioni fieristiche a livello mondiale.

Come cambiano gli eventi all'epoca del Coronavirus: 3D, avatar e spazi virtuali

Da una prima analisi emerge il duro impatto che il sistema ha subito in confronto al 2019: nella prima metà del 2020, il 33% degli intervistati è andato incontro a perdite nette e il 44% ha registrato una forte riduzione dei ricavi. Ovviamente, da questo, scaturisce un buon 79% di persone che hanno adottato misure per contenere i costi operativi.

Un altro dato interessante riguarda la quasi totalità (90%) di persone che considera necessari gli investimenti pubblici sulla digitalizzazione e sul virtuale, aggiungendo un 84% che ritiene sicuro o molto probabile il futuro svolgimento delle manifestazioni fieristiche in modalità ibrida.

Coderblock, la prima a lanciare sul mercato in pieno lockdown un modello di smart working del tutto innovativo e basato su uffici virtuali in 3D, ha seguito l’evoluzione del mercato.

coderblock

Il team Coderblock al lavoro all’interno dei propri uffici virtuali 3D

Dall’idea di Coderblock sono nati anche gli eventi virtuali, comprendendo fiere, Expo e, da adesso, anche concerti, conferenze e formazione.

Per affrontare un periodo come quello in corso occorre abbracciare il cambiamento e scommettere su tecnologie mai sperimentate prima”, afferma Danilo Costa, CEO & Founder di Coderblock.

Abbiamo adattato una soluzione, inizialmente ideata per lo smart working, a sostegno di quelle realtà che con noi hanno potuto creare esperienze virtuali personalizzate e identificare in modo semplice nuove linee di ricavo solide.

Il settore degli eventi, tra i più colpiti a causa dell’epidemia da Covid-19, è stato stravolto profondamente e ha messo a dura prova svariati imprenditori.

eventi e fiere virtuali

Questo difficile periodo, però, ha dato la possibilità anche di ripensare ai modelli organizzativi cambiando le dinamiche stesse che hanno regolato da sempre il settore. Con questa rivoluzione si tende ad evitare spostamenti di lunga tratta e a connettere facilmente esponenti da tutto il mondo, creando una nuova strada per ottenere ricavi e risparmiando esponenzialmente sui costi della logistica.

Un modo del tutto inedito di fare eventi allo scopo di realizzare nuovi esperimenti sociali a distanza, tutto “tailor-made” ovvero personalizzabile.

Per le lezioni, inoltre, c’è lo spazio “Campus” che aiuta e supporta studenti e docenti a svolgere le proprie sessioni risolvendo uno dei grandi problemi che si sono venuti a creare durante il lockdown: la didattica a distanza che spesso è risultata farraginosa e complicata per molti.


A tal proposito leggi questo interessante articolo di Isabella Calvagna: Digital Divide ai tempi di Covid-19


Coderblock ha pensato anche a questo sviluppando un sistema che possa dare la possibilità di gestire, condividere e organizzare i corsi virtuali con estrema facilità, riducendo le distanze.

Jacopo Paoletti, Partner & Advisor di Coderblock, afferma “Chi innova un settore come il nostro ha la responsabilità e il privilegio di sperimentare nuove dinamiche che possano aiutare il tessuto economico ad emergere, soprattutto in un periodo come questo in cui le esperienze virtuali assumono un significato tutto nuovo per la collettività”. 

Inoltre Coderblock ha stretto una nuova collaborazione con un'altra realtà a forte carattere innovativo: si tratta di Seedble, pmi innovativa di riferimento su corporate innovation e accelerazione di business, per sviluppare progetti ed esperienze digitali con l'intento di esplorare nuove frontiere dell'innovazione e immaginare nuovi modi di lavorare e fare business.

Chi è Coderblock 

Startup nata a Palermo dal suo CEO e Founder Danilo Costa, Coderblock ha rivoluzionato il modo di lavorare a distanza con uffici virtuali a tre dimensioni chiudendo, di recente, una campagna su MamaCrowd che ha raggiunto 250mila euro.

Foto Media:

https://coderblock-assets.akamaized.net/assets/corporate/press/28102020/press-1.jpg https://coderblock-assets.akamaized.net/assets/corporate/press/28102020/press-2.jpg https://coderblock-assets.akamaized.net/assets/corporate/press/28102020/press-3.jpg

Commenti

commenti

Spremute Digitali

Leave a reply