Facebook: come incrementare la performance

Chi gestisce una pagina business su Facebook conosce bene le difficoltà che si riscontrano nel raggiungere utenti, ma soprattutto il giusto target a cui vogliamo rivolgerci, in modo gratuito. Il social di Zuckerberg è portato ad andare verso un’unica direzione: pubblicità a pagamento, sempre più restrittiva in termini di contenuto.

Purtroppo questa è una condizione che può essere soddisfatta da aziende che economicamente possono permettersi investimenti in Marketing. Certo, non è fondamentale ricorrere ad elevati budget per una campagna di Facebook Adv. Infatti, per chi è all’inizio, consiglio di impostare un budget giornaliero di 10 Euro. Perchè giornaliero? Perchè così abbiamo la possibilità di verificare gli effetti che la campagna ha giorno per giorno e monitorare meglio i risultati.

Monitorare. Una strategia social parte proprio da questo: monitorare gli Insights per incrementare l’engagement dei fan.

Quando si intende aprire una pagina aziendale, il primo step è quello di elaborare un piano editoriale. La definizione di un piano editoriale è di assoluta importanza al fine di veicolare correttamente il messaggio al profilo di utente che si intende raggiungere. Il target viene identificato dagli Insights. Con la fase di profilazione, distingueremo il pubblico che ci segue e da qui potremmo partire con una base scientifica delle sue caratteristiche per avere più possibilità di arrivare agli obiettivi prefissati, come aumento dei like e dei followers, incremento dello scambio di informazioni e interazione, o, conversione degli utenti in clienti attivi. La funzione Insights è pertanto fondamentale per ottenere una panoramica del modo in cui le persone rispondono ai contenuti che condividi.

southbank-skater

 Ph: Tom Eversley

Ma è possibile migliorare la performance della propria pagina anche senza ricorrere al portafoglio? Certo! Ecco qui per voi pronta una spremuta ricca di consigli vitaminici:

“The visual web is taking over”

Tra i trend del 2015 regna il visual, quindi puntare su immagini accattivanti. Create grafiche dal design personale e se non siete assistiti nel team da web designer potete utilizzare un tool con cui mi trovo molto bene, Canva. Provare per credere!

L'orario giusto per postare 

Dal pannello degli Insights, alla voce Post, potrai vedere a che ora i tuoi fan sono online. Se sei orientato a mercati di diversi Paesi, ovviamente gli orari saranno diversi!

Nuovo fan. Chi è costui?

Lo so, può essere noioso. Ma lo scopo è quello di avere tanti like o riuscire a convertire i like in fatturato, ovvero utenti in clienti? Possiamo cliccare sulla faccetta del nostro nuovo fan e “curiosare”. Spesso la privacy ovviamente ci fa scoprire ben poco, ma se ci aggiungesse un supereroe non sarebbe comodo saperlo e ricordarci di lui?

Interazione tra piattaforme

Forse non lo sapete, ma Spremute Digitali è stata una scelta strategica del business accelerator Seedble. Seedble ha il proprio sito su cui si sarebbe potuto inserire un blog, ma si è preferito creare un progetto parallelo il cui core business fosse proprio la creazione di contenuti. Quindi, ad esempio, avete un brand nel settore dell’abbigliamento? Potete creare un blog in cui parlate di moda e postare i vostri contenuti su Facebook.

Altra idea strategica è ad esempio quella di creare un gruppo Facebook inerente al vostro settore e poi comunicare il vostro brand alla community del gruppo.

Storytelling

Raggiungi il cuore dei tuoi utenti. Come? Racconta il tuo brand, la sua storia. Usa tutto quello che hai a disposizione per farlo. Parole d’ordine? Ottima grammatica e creatività.

(Se vuoi essere illuminato, ti consiglio di vedere il pitch che Oscar Farinetti ha tenuto alla Convention di Mediolanum di Pescara 2015.)

Per concludere,  performance in sintesi è: studio di chi vogliamo raggiungere, strategia e creatività.

 

 

Commenti

commenti

Seedble - Business Accelerator

Leave a reply