innovazione nelle pmi

Si accendono i motori di “Foundation Open Factory” per l’innovazione nelle PMI

“Foundation Open Factory” (FOF) è una nuova iniziativa ELIS (Educazione, Lavoro, Istruzione, Sport), nata per promuovere l'innovazione nelle Piccole Medie Imprese (PMI), identificando le loro esigenze e mettendole in contatto con le startup più interessanti a livello nazionale, in grado di offrire loro prodotti, strumenti e competenze per implementare soluzioni innovative.

Un progetto, quindi, di innovazione aperta e collaborativa che vede protagoniste le PMI dei territori di Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia e le province di Ancona e Mantova, chiamate a creare uno scambio costruttivo con Innovation Manager ed Expert, per facilitare la co-innovazione con le startup.

A promuovere “Foundation Open Factory”, Fondazione Caritro, Fondazione Cariparo e Fondazione Cariverona come soggetti abilitatori a favore dell’ecosistema territoriale, attraverso la metodologia sviluppata dal consolidato programma OPEN ITALY, dedicato alle grandi Corporate e oggi giunto all’avvio della quinta edizione. Le Fondazioni si impegnano e collaborano al progetto:

  • mettendo in sinergia gli attori del territorio e le realtà d'eccellenza;
  • sostenendo l'importanza della propensione all'innovazione delle PMI;
  • facilitando la creazione di nuove opportunità di filiera a favore del sistema territoriale.

Dalle parole di Luciano De Propris, Head of Open Innovation & Sustainability di ELIS: 

Continuare a diffondere e far sperimentare la cultura e il valore della co-innovazione, coinvolgendo nuovi protagonisti interessati (le PMI) insieme a grandi aziende, realtà innovative e centri di eccellenza del territorio in una logica di filiera: questo è ciò che ci ha spinti ad investire in “Foundation Open Factory”.

Stiamo estendendo la nostra dinamica, consolidata in OPEN ITALY, attivando e trasferendo processi virtuosi, tra stakeholder importanti per il territorio coinvolto. La finalità del progetto sarà quella di fornire strumenti utili e mettere a sistema la grande potenzialità d’innovazione del nostro sistema imprenditoriale, sempre in una logica collaborativa e d’impatto…

In tutto questo, la presenza delle Fondazioni risulterà fondamentale come abilitatore strategico per la riuscita e punto di connessione per la costruzione di modelli di innovazione utili allo sviluppo del territorio.

Un evento di innovazione per le piccole e medie imprese

Il lancio ufficiale dell’iniziativa è previsto per il 25 Febbraio: “Innovation for Small and Medium Enterprises” sarà l’evento virtuale in cui saranno raccontati i dettagli e verrà dato l’avvio ai lavori in contaminazione tra le realtà presenti.

innovazione per pmi

Quattro i momenti salienti della giornata:

1. Formazione: attraverso approfondimenti specifici sul tema dell’innovazione, accompagnati da esperti del settore. Un’alternanza di racconti portati direttamente dagli innovation manager delle Large Corporate comprese nel Consorzio ELIS, come ispirazione per le PMI e anticipazione di possibili risultati concreti.

2. Focus sui perimetri di innovazione: con la centralità del dialogo sulle tematiche che accomunano le esigenze delle aziende, su cui andare ad attivare i progetti e che oggi risultano essere legate prevalentemente ai seguenti temi:

  • Privacy & sicurezza informatica: soluzioni innovative che permettano alle aziende di proteggere da minacce esterne i propri sistemi informatici, il proprio business e i dati dei propri clienti.
  • Il coinvolgimento del cliente e nuovi canali di vendita: soluzioni e nuovi strumenti che possano rivoluzionare l’esperienza del cliente, portando ad un ingaggio personalizzato che sfrutta a pieno tutte le nuove tecnologie digitali.
  • Miglioramento delle operazioni: innovativi strumenti e tecnologie all'avanguardia che facilitino la gestione di sistemi complessi, permettano un efficientamento dei processi aziendali e delle operation e l'aumento della loro produttività.
  • Gestione del cambiamento, nuovi modi di lavoro, strumenti digitali per HR: moderne piattaforme e tecnologie che supportino la funzione Risorse Umane nel compito di guidare la popolazione aziendale verso l’acquisizione di nuove competenze e l’adozione di processi che integrino necessità di business e centralità della persona.

3. Call to action rivolta alle Startup a livello nazionale per rispondere alle esigenze delle PMI, candidandosi con un prodotto/servizio già consolidato e proponendo soluzioni da mettere a disposizione nella collaborazione finalizzata a sviluppare proposte innovative

4. Apertura dell’opportunità ai giovani studenti che vogliono sperimentarsi nel mondo della consulenza con uno specifico taglio sull’innovazione, dopo un’apposita formazione, “Innovation Bootcamp”, finalizzata a far sviluppare loro competenze trasversali su temi d’innovazione e soft skills utili per collaborare nei team di progetto insieme a project manager, esperti e professionisti delle PMI.

Il valore aggiunto di Foundation Open Factory

Il valore aggiunto della nascente “Foundation Open Factory” risiederà in quattro grandi elementi:

  • L’incontro con le grandi imprese e la condivisione a 360 gradi di testimonianze, approcci, metodologie, strumenti, bisogni, ecc.
  • Lo scouting a livello nazionale messo a fattor comune
  • La piattaforma che mette in connessione PMI, Startup e Corporate
  • La possibilità di supportare i progetti mettendo a fattor comune il know-how e i centri di eccellenza del territorio in una logica di acceleratore distribuito.

Per le PMI interessate a saperne di più e/o salire a bordo del progetto, è possibile registrarsi https://foundation4innovation.elis.org/it/registration

Per iscriversi all’evento del 25 febbraio e partecipare ai tavoli di lavoro: Innovation for Small and Medium Enterprises Biglietti, Gio, 25 feb 2021 alle 10:00 | Eventbrite

Articolo di Valentina Marini

in collaborazione con Denise Fredo

Cosa dice Denise di sé?

Da professionista ho un percorso schizofrenico, nato nel sociale e poi passato al mondo del business e dell’imprenditoria. Mi interessa l’innovazione e ho a cuore i temi relativi al Corporate Social Responsibility: le collaborazioni tra mondo profit e no profit sono per me imprescindibili.

Credo molto in questo progetto, “Foundation Open Factory”, perché offre l’opportunità di far emergere realtà eccellenti e investire sulla propria azienda, impattando anche sul territorio.

Il mio motto è: "pensa globale, agisci locale". La mia “religione”: il lavoro di rete.

Sciare e subacquea sono le mie passioni. Cos’altro dire? Sono nata il primo giorno di primavera e credo nella rinascita, sempre e comunque.

Commenti

commenti

Valentina Marini

Leave a reply