Italian Agile Days

Italian Agile Days: la 13° edizione della Conferenza Agile italiana

Siamo agli sgoccioli. Ancora pochi giorni ed avrà luogo la 13° edizione degli Italian Agile Days, il 18 ed il 19 Novembre 2016.

Dopo un anno di preparativi, lo sforzo compiuto dal team di volontari dell’Italian Agile Movement troverà finalmente il modo di concretizzarsi in quella che ad oggi risulta la maggiore conferenza italiana in tema di agilità.

A 13 anni di distanza dalla prima edizione e a 15 dalla pubblicazione del Manifesto Agile, quest’anno i praticanti di tutta Italia si danno appuntamento in una delle più antiche università d’Europa, l’Alma Ticinensis Universitas di Pavia.

Lì, dove Alessandro Volta contribuì a formare gli scienziati dell’epoca, fra pochi giorni si troveranno centinaia di persone per ricaricare le proprie batterie con tante idee nuovi spunti da portare a casa.

 

Italian Agile Days

 

Cosa prevede il programma del 13° Italian Agile Day?

La giornata del Venerdì prevede l’incontro di circa 200 persone che, utilizzando la formula dell’un-conference, trascorreranno la giornata contaminandosi a vicenda con nuove idee.

La formula non prevede né un’agenda prefissata né tanto meno una lista di speaker o sessioni decise a priori; ognuno dei partecipanti può proporre argomenti e condividere le proprie esperienze con chiunque al momento si scopra interessato.

A regolare il flusso delle conversazioni ci saranno diversi facilitatori, amici del nostro movimento, alcuni tra i più stimati professionisti italiani del settore.

Italian Agile Days

Il Sabato invece inizierà con il keynote di Gojko Adjic, agilista di fama mondiale ed autore di diversi libri considerati ormai dei pilastri in tema di agilità, come ad esempio Specification by Example e Impact Mapping. L’apertura della conferenza avrà luogo al Teatro Fraschini di Pavia, location d’eccezione vista la caratura del protagonista.

La giornata offre poi diverse opportunità ai 600 partecipanti attesi; si va dalle classiche sessioni frontali, con durate da 45’ per i classici talk, ai 10’ per i lighting talk, ai “panel”, sessioni di tavola rotonda dove aziende agili mettono a disposizione le loro esperienze di chiunque voglia un confronto, uno spunto o un suggerimento su come affrontare questioni tipiche delle trasformazioni aziendali.

In un’area dedicata si svolgerà inoltre un lean coffee, altra perfetta occasione per discutere a ruota libera dei temi che più ci stanno a cuore.

Per chi vuole incontrare di persona organizzatori e speaker, nella serata del Venerdì è organizzata una cena sociale aperta a tutti; fuori dal contesto “formale” della conferenza, la cena del Venerdì rappresenta ogni anno uno dei modi migliori per fare rete con i professionisti italiani del settore, e far nascere, perché no, relazioni che possano dare una svolta alla propria attività lavorativa.

Per chi partecipa ad entrambe le giornate è possibile pernottare in uno degli hotel convenzionati con la conferenza.

Altra occasione di networking sarà il pranzo del sabato; diversi ristoranti in prossimità del centro hanno dato la loro disponibilità ad ospitare i partecipanti alla conferenza, offrendo anche un piccolo sconto a chi si presenterà con il badge di IAD16.

Tanti gli speaker, i facilitatori ed i volontari che anche quest’anno hanno contribuito ad organizzare gli Italian Agile Days; un grazie in anticipo va a tutti loro, senza i quali tutto questo non esisterebbe.

A presto, ci si vede a Pavia!

Un articolo scritto da Ferdinando Santacroce per Spremute Digitali

Chi è Ferdinando Santacroce?

Membro dell'Italian Agile Movement, sviluppatore, autore e insegnante. Ama imparare cose nuove e organizzare, appunto, gli Italian Agile Day. Se vuoi saperne di più e conoscerlo meglio, leggi l'intervista 😉

 


Per saperne i più sulla 13° edizione degli Italian Agile Days, visita il programma sul sito ufficiale!


 

Commenti

commenti

Spremute Digitali

1 comment

Leave a reply