Le ultime novità in casa Facebook

Facebook punta su format Video per avere un flusso costante di contenuti e scalzare i rivali Snapchat, Periscope, e YouTube.

Vediamo insieme i nuovi aggiornamenti del social più famoso al mondo lato utente e lato publisher.

ADDIO AL TESTO SCRITTO, FACEBOOK PUNTA AL FORMAT VIDEO

Durante l'edizione 2016 del "Fortune Most Powerful Women International Summit", tenutosi a Londra il 13-14 Giugno, Nicola Mendelsohn - vicepresidente Facebook per l'Europa, Medio Oriente ed Africa ha lanciato ha comunicato che tra 5 anni Facebook punterà esclusivamente sui video.

Queste parole sono rafforzate da dati dell'ultimo anno che hanno visto un aumento esponenziale delle visualizzazioni giornaliere di video interni al Social di Zuckerberg.

Nel 2015 infatti le visualizzazioni giornaliere dei video sono aumentate da 1 a 8 miliardi, tra tutte le nuove features che sono state aggiornate o lanciate questa, afferma Mark Zuckerberg, è di gran lunga quella che lo interessa maggiormente.

"Facebook Live", lanciato nel 2015, consente a tutti: utenti, celebrities, media, testate giornalistiche di trasmettere video in streaming in diretta. In questo anno 'live' sono state aggiornate ed aggiunte nuove opzioni di personalizzazione, una mappa per cercare le dirette video dallo smartphone in tempo reale, ma soprattutto sono stati abbattuti i limiti di tempo: da 90 minuti a dirette live streaming non-stop.

Per quanto riguarda la visualizzazione di video il vero rivale di Facebook rimane Snapchat, che conta al suo interno mezzo miliardo di utenti.

I POST SI CANCELLANO COME SU SNAPCHAT:

FacebookvsSnapchat

In un precedente articolo "Snapchat minaccia Facebook e Twitter" parlavo di come il CEO del social più famoso del mondo avesse già tentato di acquistare Snapchat per 3 miliardi di dollari.

Facebook si sta muovendo per diventare sempre più simile al social network del fantasmino, e a Snapchat copia anche la volatilità dei contenuti. Si differenzia però da questo perchè la scelta sarà a discrezione del singolo utente.

Questa novità non è stata ancora annunciata al grande pubblico, ma molti utenti la trovano già in funzione perchè Facebook sta testando in beta la nuova feature; nel momento in cui stanno per condividere un nuovo contenuto gli utenti vengono informati della nuova opzione grazie a cui si possono postare testi, foto e video che risulteranno visibile nel News Feed, ma non memorizzati all'interno del proprio profilo.

ANNUNCI PUBBLICITARI SU SITI DI TERZE PARTI:

Secondo quanto riportato nella nuova Cookie Policy, aggiornata in conformità alla normativa europea Privacy, e rumors lanciati da Wall Street Journal, le inserzioni potranno raggiungere anche i non iscritti al social.

I Siti web che ospitano banner pubblicitari appartenenti al circuito di Facebook (Audience Network), già da ora mostravano i propri annunci pubblicitari al di fuori del social, ma solamente a quegli utenti "in target".

fb-audiencenetwork-1024x337

Infatti grazie a determinati plug-in social presenti all'interno di siti web di terze parti, Facebook riesce a monitorare quali siano le preferenze di navigazione e gli interessi di coloro che non sono effettivamente iscritti al social.

Il motivo? Ovviamente mostrare agli stessi annunci in linea con i loro interessi, probabilmente i dati non saranno così accurati come quelli raccolti attraverso la navigazione interna a Facebook, tuttavia ritengo questi possano costituire una nuova base di utenza targetizzata a cui mostrare annunci pubblicitari personalizzati.

SHOPPABLE VIDEO ADS:

Facebook potenzierà il proprio sistema ads con un nuovo formato di inserzioni video.

Non si promuove più il semplice prodotto, si tratta di video che rinviano agli acquisti: le inserzioni puntano ad una conversione immediata per aumentare la Lead Generation, permettendo in primis di ricevere informazioni sul prodotto e tramite un secondo click di concludere direttamente l’acquisto sul sito del brand.

fbad

Ad esempio in un filmato di un noto brand sportivo potrete cliccare sulle scarpe indossate dal vostro calciatore preferito, accedendo in una prima fase ai dettagli del prodotto e attraverso un ulteriore click direttamente sull’e-commerce del produttore.

Al momento i Shoppable Video Ads sono ancora in fase di sviluppo, ma potrebbero iniziare ad essere testati già dal prossimo mese.

Commenti

commenti

Eleonora Crocioschi

Leave a reply