Big G presenta la nuova Google Analytics 360 Suite

L’avanzare della tecnologia ha introdotto nuove estensioni del marketing mix, aumentando la complessità delle informazioni sugli utenti delle campagne. Gli utenti si rivolgono a questi dispositivi più volte al giorno e interpretare i micromomenti diventa fondamentale per capire le intenzioni d’acquisto.

I brand ora devono confrontarsi con un aumento esponenziale dei dati, e della conseguente difficoltà di gestirli con i tool di misurazione.

Uno degli strumenti più utilizzati per coordinare i comportamenti degli utenti con contenuti e investimenti pubblicitari è sicuramente Google Analytics, capace di incorporare nelle sue versioni una enorme mole di dati, attraverso sistemi implementati periodicamente.

A Mountain View, però, si sono resi conto che, almeno per la versione Premium, è arrivato il momento di riscrivere il sistema da zero, invece di rimetterci mano poco alla volta.

E così la società presenta Google Analytics 360 Suite, un set integrato di prodotti per l’analisi e il marketing che possa soddisfare le esigenze delle grandi aziende. È difficile per i grossi brand orientarsi all’interno dell’insieme di dati raccolti da tutte le fonti a cui sono agganciati, ed estrapolarne un valore consistente. Google ha pensato quindi a riorganizzare questo insieme di informazioni, per fare in modo che gli utilizzatori potessero comprendere meglio il comportamento dei consumatori nei diversi momenti e avere insight giusti per essere utili ai clienti e, quindi, rilevanti.

I nuovi strumenti Google Analytics 360 rappresentano l’evoluzione naturale dello strumento di analytics premium, e rappresenta il cuore della nuova suite. La piattaforma di analisi dati implementerà molte nuove funzionalità nei prossimi mesi. Costituirà il punto di riferimento per le misurazioni, analizzando le informazioni su tutti i punti di contatto e integrandosi con i prodotti pubblicitari di Big G per un marketing più efficace. Ad Analytics 360 si agganceranno tutti gli altri strumenti.

Google Tag Manager 360 raccoglie in una dashboard, riportata in Analytics 360, le tag inserite nel sito, schematizzando le informazioni su api ed elementi di codice utili a gestire tutto ciò che sta agganciato al sito stesso. Google Data Studio 360 (in beta), serve invece a semplificare la trasposizione dei dati ed è capace di generare dashboard e report interattivi elaborando le analisi degli altri prodotti della Suite. Google Optimize 360 (in beta) sarà lo strumento delegato al testing e alla personalizzazione dei siti web.

Google Data Studio 360 (in beta), serve invece a semplificare la trasposizione dei dati ed è capace di generare dashboard e report interattivi elaborando le analisi degli altri prodotti della Suite. Google Optimize 360 (in beta) sarà lo strumento delegato al testing e alla personalizzazione dei siti web.

Google Audience Center 360 (anche questo in beta) è una vera e propria dmp a servizio dei clienti, capace di comprendere meglio il comportamento dei clienti e trovarne di simili su differenti canali, dispositivi e campagne. Offre un’integrazione nativa con Google e DoubleClick, è aperta ai provider di terze parti, e a piattaforme per la domanda e l’offerta.

Ai due prodotti già esistenti, ma rivisti dalle fondamenta, gli sviluppatori di Google ne hanno aggiunti altri 4 completamente nuovi.

Google_analytics_360__

Questi sono disponibili da oggi in versione beta limitata, ovvero i clienti che intendono adoperarvi aiuteranno Big G nell’implementazione dei prodotti. Nei prossimi mesi, invece, i clienti Google Analytics Premium vedranno il cambiamento di nome sui prodotti, e verranno avvertiti personalmente quando potranno accedere alla versione beta.

Sarà ora possibile per le Aziende personalizzare i media in funzione del comportamento delle audience, per esempio in base agli acquisti.

La versione gratuita di Analytics, invece, rimarrà così com’è.

Commenti

commenti

Eleonora Crocioschi

Leave a reply