cos'è il piano di marketing

Che cos'è il piano di marketing?

Il piano di marketing è uno strumento fondamentale per pianificare la strategia operativa di un’azienda o di un professionista che svolge un dato servizio. Consiste nell'insieme di azioni studiate e attuate per raggiungere gli obiettivi d’impresa.

Ma come strutturarlo nel mondo del digitale? 

Il piano di marketing elabora la strategia e coordina le giuste mosse per incentivare il proprio business. È il comune denominatore di ogni attività imprenditoriale che desidera essere competitiva e offrire un servizio ottimale al cliente.

Oggi si parla sempre di più di digital marketing, e anche l’Italia si conferma un mercato in costante ascesa con una previsione di aumento per il prossimo anno che arriverà a toccare il +30%.

Gli esperti hanno esaminato le tendenze digitali più significative: il ruolo del mobile risulta fondamentale per le aziende.

Non è un caso se le ultime ricerche attestano che il 79% degli advertiser veicola già le proprie campagne tramite questo canale, ricevendo un feedback positivo confermato dalle visite al proprio sito o e-commerce.

I trend confermano inoltre il ruolo dei video. Numerosissime sono le imprese che puntano a questo strumento di comunicazione, un impatto visivo che incentiva il coinvolgimento del pubblico e veicola maggiormente il suo interesse verso un prodotto o un servizio proposto.

In un mondo digitale in costante evoluzione, restano basilari alcuni punti chiave per realizzare un corretto piano di marketing per la propria azienda, ecco quali sono.

Come si struttura un piano marketing?

In primis è necessario capire qual è il business di riferimento e chi sono i nostri clienti. Un’analisi del presente che consente di affacciarsi al futuro intercettandone anche i potenziali.

È fondamentale inoltre delineare cosa può distinguere la propria attività dai competitor e infine individuare la mission e la value proposition dell’azienda o del prodotto.

I punti chiave

L’analisi del contesto è il punto di partenza. Per strutturare un piano marketing vincente è necessario comprendere il mercato dove si opera, lo scenario in cui si lavora. Questo aspetto è importante per raccogliere tutti gli elementi che possono aiutare a prevedere gli scenari futuri rendendo più efficace il piano.

L’analisi dei competitor è un’indagine da non sottovalutare per comprendere le tendenze e per individuare i metodi e le strategie per differenziarci da loro, proponendo un servizio inedito.

È inoltre necessario attenersi alle ricerche di mercato, queste permettono di studiare i clienti e i loro comportamenti d’acquisto, indicativi per orientare la propria attività.

Il secondo punto chiave è la definizione degli obiettivi dell’azienda per ordine di priorità in termini quantitativi.

Segue la fase di pianificazione strategica, altresì detta “definizione del marketing mix”. Questo step è il punto più rilevante del piano di marketing attraverso il quale si passa dalla strategia e dagli obiettivi, alla pianificazione delle azioni ritenute più idonee a raggiungerli.

Si definiscono gli aspetti come il prezzo, la distribuzione, eventuali promozioni e la pubblicità. Questi elementi pianificano l’attività e la descrivono attraverso la comunicazione dei contenuti i quali devono essere unici ed originali.

In questa fase è fondamentale dare adito alla creatività, ma al contempo non abbandonare la razionalità e i numeri con la ripartizione dei budget e delle risorse assegnate a ciascuna delle attività pianificate.

Definiti questi aspetti si passa poi alla pratica attraverso l’attuazione concreta delle strategie.

Una volta lanciata l’attività è necessario monitorare la sua evoluzione per comprenderne gli obiettivi raggiunti, strutturare le successive strategie e comprendere gli eventuali errori pianificando ulteriori migliorie.

È importante che nel piano di marketing siano individuati con precisione i KPI (Key Performance Indicators), utili per valutare gli effetti delle azioni di marketing al fine di giungere a una valutazione dell’investimento quanto più precisa e puntuale possibile.


Leggi anche Come si fa un piano di marketing?


Il ruolo dei social media

Nell'era della condivisione social la pubblicità digitale viaggia veloce. Ultimamente questi canali determinano i ruoli leader delle aziende mettendo in luce il marketing di qualità, spesso profumatamente pagato.

Una scelta consapevole degli inserzionisti che investono quote sempre maggiori sui social media, su cui punterà il 65% come mezzo per rafforzare l’awareness e la relazione con il proprio target.

Secondo quanto riportato dalla ricerca: “Nei dati degli ultimi anni anche il paid search ha visto una crescita costante grazie all'integrazione con i processi di acquisto e di vendita online, diventando così una leva di marketing strategica per il 40% degli inserzionisti. In aumento per il 39% dei marketer anche gli investimenti su video advertising.”

I professionisti di Aziendo, leader nel settore marketing e comunicazione, suggeriscono metodi semplici e funzionali per realizzare un piano di marketing ad hoc per la vostra azienda.

Commenti

commenti

Spremute Digitali

Leave a reply