tiktok

TikTok: dalla Cina all'espansione globale

La novità del momento è sicuramente TikTok. Ogni giorno, oltre 700 milioni di utenti che parlano 34 lingue diverse sono attive sulla piattaforma. Il social va ad unire due importanti trend del momento: il divertimento e i video, posizionandosi in una nuova fascia a metà tra le notizie di Facebook, i contenuti esteticamente belli di Instagram e la politica di Twitter.

Come ogni social nella sua fase iniziale presenta una maggioranza di utenti giovani. Nella fattispecie possiamo considerare TikTok il social network emblema della Generazione Z. La maggior parte del suo pubblico è under 35, e al giorno d’oggi è il social con più potenzialità di crescita.

Facciamo però un passo indietro e capiamo le origini di questa nuova piattaforma.

Conosciamo TikTok: il social network trend del momento

La storia

TikTok fece il suo esordio sul mercato nel 2014 con il nome di Musical.ly. I fondatori, ovvero gli imprenditori cinesi Alex Zhu e Luyu Yang, vendettero nel 2017 la loro società per il valore di 1 miliardo di dollari a ByteDance, una società di media e tecnologia con sede a Pechino.

All'epoca ByteDance possedeva già un'app simile: TikTok, che era stata lanciata in Cina nel 2016. Musical.ly e TikTok erano entrambe famose, ma in due diverse parti del mondo. La prima in America ed Europa con 100 milioni di utenti attivi al mese, mentre la seconda in Asia con 500 milioni di utenti.

TikTok è stata una delle app più scaricate tra il 2018 ed il 2019 con un forte incremento nel suo utilizzo da parte degli utenti.

La decisione di ByteDance di fondere insieme le due app come un unico prodotto ha portato grandi risultati. Quando TikTok ha assorbito Musical.ly, tutti gli account e i video di quest’ultimo sono stati trasferiti su TikTok, e l'app precedentemente nota come Musical.ly ha smesso di esistere.

Recentemente TikTok ha registrato 700 milioni di utenti attivi giornalieri (circa 3 milioni sono italiani) e 1,5 miliardi di utenti attivi al mese, prevedendo un raddoppio di cifre nel giro di quest'anno.

Il perché di questo successo è da attribuire all'utilizzo del meccanismo del referral, dove si va a retribuire gli account che invitano nuovi utenti ad entrare a far parte del mondo di TikTok.


Leggi anche Instagram Reels vs TikTok. La Parola a Francesco Agostinis


Dentro l’app: come funziona TikTok

Possiamo definire TikTok come una piattaforma di video amatoriali, che ha avuto la sua espansione a partire dalle parodie dei video musicali. L'app consente agli utenti di guardare e creare video di massimo 60 secondi, con la possibilità di modificarli e aggiungere effetti.

Nella home è possibile visualizzare solo un video per volta catalizzando l’attenzione sul singolo contenuto e riproducendolo all'infinito, fino a quando con il movimento del dito si decide di passare avanti.

Uno sguardo all'algoritmo

L'algoritmo di TikTok è ancora sconosciuto a molti. Quando un video viene caricato, la piattaforma lo mostra ad un ristretto numero di utenti nella sezione "Per Te", preferendo le persone con la stessa geolocalizzazione.

La visibilità dei video dipende direttamente dalla velocità con cui si ricevono interazioni, tenendo conto del numero di secondi di video effettivamente visualizzati, del numero di mi piace, dei commenti, delle condivisioni e dei download che esso riceve.

In altre parole, se improvvisamente un video riceve il 20% di mi piace in più in un solo giorno, questo verrà mostrato a molti più utenti. Questo meccanismo determina un andamento ondulatorio delle visualizzazioni dei video degli utenti.

Gamification (challenge)

La forza di Tiktok deriva dalla forte propensione degli utenti alla gamification. Grazie al coinvolgimento in sfide virali riesce a generare un fortissimo engagement nella piattaforma, e a creare una forte dipendenza negli utenti che sono portati a seguire e replicare le tendenze per mantenere la loro viralità.

Anche i brand hanno iniziato a trarre beneficio da queste challenge, creandone apposite, così da riuscire a creare contenuti di altissimo valore e pubblicità a costo zero.

La challenge che ha riscosso più successo negli ultimi tempi, con ben 117 milioni di visualizzazioni totali, è stata #KeepitVigorsol: gli utenti erano chiamati a mostrare in una clip cosa sarebbe successo se il loro soffio fosse diventato super potente dopo aver masticato una Vigorsol.

TikTok domani. Cosa ci aspetta?

La piattaforma è in pieno sviluppo grazie al grande traffico organico che può essere generato ed alla grande migrazione da Instagram.

Questa situazione però non durerà molto, con il tempo si arriverà alla saturazione del pubblico ed inoltre sono già stati inseriti strumenti per i pubblicitari.

Appare inevitabile, che a breve per avere la visibilità si dovrà pagare, come è già accaduto con gli altri social come Instagram e Facebook.


Leggi anche Cosa hanno in comune Facebook Whale e TikTok?


Marco DodaroUn articolo a cura di Marco Dodaro

Co-founder di Brancer, una delle realtà più attive sul panorama nazionale specializzata sulla formazione dei Content Creator. Ingegnere di nascita e Social Media Strategist per vocazione. Conoscitore del mondo dell'Influencer Marketing e delle sue infinite potenzialità

Commenti

commenti

Guest

1 comment

Leave a reply