wmf 2020

Il WMF2020 presenta la sua agenda: dal 19 al 21 novembre tre giorni dedicati all’innovazione

“We Make Future”. Tradotto: siamo noi a costruire il futuro. Da qui parte, per aprirsi ufficialmente il secondo appuntamento del 2020 con il WMF, il più grande Festival sull’Innovazione Digitale e Sociale. Tre giorni, dal 19 al 21 novembre, un format innovativo, che unirà la formazione online della nuova piattaforma ibrida.io alle otto trasmissioni televisive del Mainstage in diretta dalla base del Palacongressi di Rimini.

E tutto questo, ponendo al centro una convergenza di temi legati dal sottile filo del digitale: attualità, cultura, ricerca, legalità, diritti umani, economia si intrecceranno con tecnologia, space economy, robotica, intelligenza artificiale. Ospiti di prim’ordine, momenti di show e sorprese continue faranno il resto. In numeri, questa edizione del WMF promette 157 ore di live, di cui 16 solamente sul Mainstage, col coinvolgimento di oltre 600 speaker da tutto il mondo - 70 dei quali sul palco principale - e più di 60 sale formative.

Un potenziale in termini di formazione, confronto e di opportunità legate al digitale senza precedenti, in una formula adattata alle dinamiche dell’emergenza sanitaria e che mirerà a confermare sia il ruolo di hub sull’innovazione del Festival - tra cittadini, istituzioni e imprese -, sia, nel contempo, il successo della Special Edition di giugno, quando il totale di utenti online raggiunti aveva toccato quota un milione.

WMF: edizione 2020

Questa edizione farà di più, ampliando ancora le frontiere del Festival e creando per i partecipanti un’esperienza totale, collegata tra l’online e ciò che accadrà a Rimini e negli altri luoghi d’Italia che saranno per l’occasione casa del WMF. Se il Palacongressi di Rimini ospiterà il Mainstage e il quartier generale dell’evento, infatti, attraverso la Call for Cities saranno in collegamento molte città italiane grandi e piccole, tra cui Firenze, Reggio Emilia, Foggia, Matera, Macerata, Salemi, Castel San Pietro Romano, Palazzolo Acreide, Castelpoto.

Tanti temi, tutti orbitanti attorno all’universo dell’ innovazione. Un concetto, questo, che troverà come sempre il suo apice sul Mainstage. Qui la formula seguirà tempi e ritmi propri di uno studio televisivo, con palinsesti tematici e talk show, toccando i temi più caldi dell’attualità, dell’innovazione e del suo impatto sulla società, e coinvolgendo in tutto 70 ospiti di prim’ordine.

Si alterneranno rappresentanti delle istituzioni – il Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri, Manlio Di Stefano; la Sottosegretaria del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Francesca Puglisi, Laura Moro del MiBACT, il Sindaco di Firenze, Dario Nardella; l'Assessore a Trasformazione Digitale e Servizi Civici del Comune di Milano, Roberta Cocco –, l’attore Alessandro Borghi, tra le altre cose interprete di Stefano Cucchi nel film “Sulla mia pelle”, giornalisti come Andrea Scanzi, il Presidente RAI Marcello Foa, e Federica Angeli di Repubblica, oppure ancora l’infettivologo Matteo Bassetti.

Tanta attualità, dunque, ma anche riflessioni su temi delicati come quello della sanità - prendendo in esame da vicino la situazione della Calabria anche grazie alla partecipazione di Domenico Lucano -, dei diritti umani, della mafia e della legalità assieme ai coniugi Regeni, al politico e saggista Giuseppe Civati, all’attivista Siyabulela Mandela, a Luisa Impastato, Lirio Abbate e Floriana Bulfon. Questi e molti altri, perciò, gli ospiti che si susseguiranno sul Mainstage secondo un format a tutti gli effetti televisivo, i cui ritmi saranno dettati dalla conduzione di Cosmano Lombardo, affiancato per il primo giorno da Diletta Leotta e il seguente da Giorgia Rossi.

Mai come questa volta il WMF esalterà il concetto di formazione continua, estesa nel tempo e nello spazio grazie alla costante apertura di nuove frontiere dell’evento stesso. E questo in virtù della innovativa piattaforma ibrida.io, che permetterà ai partecipanti non soltanto la visione delle sale formative e del Mainstage, ma anche confronto e dibattito in chat, accesso ai contenuti registrati e all’Area Expo, un ecosistema dove saranno 127 le aziende espositrici e gli sponsor che, sempre in modalità virtuale e sempre sfruttando le potenzialità della piattaforma, offriranno agli addetti ai lavori opportunità di networking e di business, completando l’offerta totale del Festival.

L’opera del WMF rivolta alla società passerà per la formazione e per il ricchissimo programma del Mainstage, ma anche per una serie di ulteriori iniziative. Grazie alla partnership con il marchio di abbigliamento sportivo Macron, infatti, il Festival devolverà alla Protezione Civile il ricavato della vendita del merchandising del WMF disponibile nella piattaforma online. Un’altra collaborazione tra il WMF e appARTEngo” - Festival Internazionale di Arte Pubblica - inoltre permetterà durante le tre giornate del Festival la realizzazione di un’opera murale dedicata a Peppino Impastato, che verrà poi donata al comune di Riace per coprire l’atto vandalico delle scorse settimane.

Il programma formativo del WMF 2020: oltre 600 speaker e 60 sale virtuali dedicate a innovazione, web marketing e imprenditorialità 

Tre giornate e un’agenda ricchissima per il WMF di novembre. Più di 60 sale formative virtuali dedicate a tematiche fondamentali del mondo dell’innovazione, del web marketing e imprenditorialità e della ricerca, con oltre 600 speaker e ospiti provenienti da tutto il mondo.

Moltissimi i temi trattati, tra cui eSports, Gaming, ONP, Intelligenza Artificiale, 5G, Robotica, IoT, Circular Economy, Social Media, Open Innovation, Blockchain, Automotive, Aerospace, Cyberbullismo, Sostenibilità e tanti altri.

Rispetto alla scorsa edizione, presenti 10 nuove sale: Digital Health, Smart Working e HR, Aerospace, Management e Imprenditorialità, Musica e Innovazione, Social Impact, Big Data & Quantum Computing, Cybersecurity.

In programma anche le sale realizzate da brand sponsor come Aruba ed EURid ed eventi verticali su alcuni macro-temi centrali nel mondo del digital marketing.

Gli interventi saranno curati da speaker come Mauro Lupi (DigitalBreak), Paolo Iabichino, Arash Ajoudani (IIT), Annalisa Corrado (Azzero CO2), oltre a rappresentanti di brand leader di settore come YouTube, Enel, Fastweb. Sky, Microsoft, Mondadori Media, Intesa San Paolo, Shopify, Ipsos, Procter&Gamble Alumni, L'Oréal, SEO Zoom e molti altri.

La tre giorni sarà inoltre teatro di un’autentica Book Fair: una fiera del libro che ospiterà la presentazione di 27 nuovi titoli all’interno della sala Book Presentation, a cui si aggiungeranno le librerie presenti in Area Expo. Il tutto, a confermare l’attenzione del WMF al mondo dell’editoria e, più in generale, alla condivisione di idee, cultura e conoscenza.

Gli ospiti, i talk e i panel del Mainstage: uno studio TV che trasmetterà innovazione, attualità e spettacolo in Italia e all’estero

Il Mainstage del WMF di novembre corrisponderà perciò ad un vero e proprio studio televisivo con otto differenti trasmissioni: 16 ore di diretta con momenti di spettacolo e cultura, tavole rotonde e speech ispirazionali.

Day One

La giornata inaugurale si apre con un approfondimento politico-istituzionale con il coinvolgimento del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero del Lavoro, del MiBACT, del sindaco di Firenze Dario Nardella e dell’assessore all’Innovazione del Comune di Milano Roberta Cocco, con l’obiettivo di scattare una fotografia dell’attuale situazione e per parlare dei piani da attuare per il futuro, tra emergenza e innovazione.

Proprio della situazione emergenziale parleranno poi, con dati e ricerche alla mano, il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta e Matteo Bassetti - Direttore Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova -, mentre Nicoletta Carucci di NEXI e Andrea Mangilli di Farmakom chiuderanno la prima sessione del Mainstage con un intervento dedicato ai nuovi trend del mercato digitale.

Sulle note dei Modena City Ramblers - che suoneranno anche “I cento passi” nel ventennale dall’uscita del film - si aprirà la sessione pomeridiana dedicata alla Social Innovation, dove si parlerà di mafia, legalità e diritti umani con Luisa Impastato, i giornalisti Floriana Bulfon e Lirio Abbate e la partecipazioni dei coniugi Regeni con il loro avvocato Alessandra Ballerin.

Di Innovazione Sociale si parlerà anche guardando al mondo dei brand e al loro modo di interpretarla: ne parleranno il presidente della Rai, Marcello Foa, la presidente di Diversity Francesca Vecchioni, Gloria Ficili di IBM Italia. Ad arricchire ulteriormente il parterre di ospiti anche il guru del marketing Philip Kotler che, in compagnia di Christian Sarkar, si collegherà dall’estero per presentare il suo manuale “Brand Activism” durante un’intervista live moderata da Paolo Iabichino e Sabina Addamiano.

In programma durante la prima giornata, inoltre, la diretta live della finale della Startup Competition, giunta all’8° edizione, corredata da ben 40 pitch nella Sala Startup e soprattutto confermata, con oltre 2.600 pitch candidati e premi assegnati per un valore di oltre un milione di euro nelle edizioni precedenti, la competizione tra startup più grande in Italia che negli scorsi anni ha promosso la crescita di casi di successo quali TOMMI, Friendz, JustKnock, FitPrime, Mygrants e PatchAI.

Day Two

La seconda giornata del Mainstage si aprirà con un’esibizione musicale davvero innovativa a cura di un ospite a sorpresa, che introdurrà un ricco track tematico dedicato a Digital Transformation, Robotica e Intelligenza Artificiale con il rettore dell’Università Bocconi Gianmario Verona, Claudio Semini (IIT), Andrea Zanchettin – che presenterà il robot collaborativo YuMI – e Andrea Toigo, di Intel.

Di integrazione e di diritti umani parlerà Giuseppe Civati presentando il libro “Liliana Segre - Il mare nero dell'indifferenza”, Franco Vaccari - Fondatore e Presidente di Rondine, Cittadella della Pace - e, in collegamento da Johannesburg, l’attivista Siyabulela Mandela, mentre un ampio panel sulla sostenibilità coinvolgerà il portavoce di ASViS Enrico Giovannini, Marco Casula e Mauro Mazzola, rispettivamente tecnico e ricercatore del CNR, ed Eleonora Cogo, che lancerà “Change Game” il videogioco del CMCC per combattere i cambiamenti climatici.

In collegamento durante la seconda giornata Alessandro Borghi, interprete di Stefano Cucchi nel film “Sulla mia pelle” del 2018 e considerato tra i principali attori del panorama italiano.

Con l’intervento di Ilaria Galbusera e dell’architetto sordo Consuelo Agnesi l’attenzione verrà spostata sul mondo dell’accessibilità, mentre con David Vannozzi - direttore Generale di CINECA - e con l’astrofisica Sandra Savaglio si parlerà rispettivamente di supercomputer e di smart cities.

A chiudere la seconda giornata del WMF, inoltre, una ricca trasmissione dedicata ad AI, Dati e Social Impact con il direttore scientifico della Fondazione su AI e Big Data (IFAB) Patrizio Bianchi, Francesca Rossi (Global Leader di IBM) e le ricercatrici Anna Grassellino (Fermilab) e Alessandra Sciutti (IIT).

Day 3

La terza giornata si apre all’insegna dell’attualità: il giornalista Andrea Scanzi - già ospite del Festival a giugno - parlerà del ruolo dei media durante l’emergenza e introdurrà a una round table dedicata al mondo dello spettacolo con Filippo Fonsatti (Presidente Federvivo), Luciano Messi (Presidente ATIT) e Francesco Giambrone (Presidente ANFOLS). Gli interventi della giornalista sotto scorta Federica Angeli e di Domenico Lucano condurranno poi a una round table dedicata al mondo degli eSports.

Nell’ultima trasmissione in programma sul Mainstage verrà esplorato il mondo della Space Economy in compagnia di Chiara Cocchiara (EUMETSAT) e del settore Aerospace con l’intervento di Anilkumar Dave (Agenzia Spaziale Italiana), Pierre Philippe Mathieu (ESA) e Pietro Milillo (NASA).

Ampio spazio anche alle nuove frontiere dell’innovazione e al ruolo dei giovani con l’intervento di Gabriele Ferrieri - Presidente Associazione Italiana Giovani Innovatori - e di Jacopo Cavagna, che parlerà del progetto WMF Youth.

Uno sketch de I Sansoni, già ospiti del Festival, accompagnerà poi il pubblico collegato in diretta verso i saluti finali del Festival.

L’Area Expo e lo Startup District visitabili virtualmente

A fare da cornice agli eventi, l’Area Expo del WMF - che nella scorsa edizione ha accolto oltre 500 sponsor e partner e le più importanti realtà del mondo tech -, che sulla piattaforma interattiva ospiterà gli stand virtuali di oltre 127 aziende espositrici e 50 sponsor tra cui Aruba, ESA - European Space Agency, NEXI, Hoepli, Trustpilot, Manzoni S.p.a, Mondadori Media, Talkwalker, Siteground, Studiosamo.
L’Area Expo presenterà ai partecipanti del Festival e agli addetti ai lavori diverse opportunità di networking anche in collegamento, come ricercare sponsor e partner per diversi settori di interesse, consultare materiali informativi su prodotti e servizi e avviare videochat in real time con consulenti e professionisti.

Sempre in tema di opportunità di business e networking, le startup presenti, gli imprenditori e i partecipanti potranno trovare nello Startup District un comparto interamente dedicato a più di 50 startup e progetti innovativi.

L’agenda del WMF di novembre è consultabile sul sito del Festival, dove sono pubblicate anche la lista degli speaker, delle iniziative e tutte le informazioni su quello che sarà il più grande Festival ibrido sull’Innovazione.

Commenti

commenti

Spremute Digitali

Leave a reply