marketing, digital, business, trends

6 business marketing trends

50 miliardi di dispositivi saranno online entro il 2020. "L’internet delle cose" (IoT o Internet of Things) è un un fenomeno sempre reale che sta coinvolgendo un numero crescente di persone. Essendo più profondi bisogna pensare che dietro ogni dispositivo c’è una persona, un potenziale cliente. Non solo stiamo assistendo all’emergere di un nuovo “internet" che ci coinvolge attivamente ma siamo anche al centro di una vasta e crescente rete di persone collegate tra di loro.

 L’Internet delle cose ha il potenziale per rivoluzionare il nostro mondo più di quanto Internet abbia fatto negli ultimi 20 anni. Stiamo vivendo la rivoluzione più grande e più veloce che ci sia mai stata dalla rivoluzione industriale. Viviamo in tempi interessanti.

Bryan Eisenberg

Per continuare ad avere successo è fondamentale riuscire ad anticipare le tendenze ed esserne i precursori guardando più lontano, con visione strategica.

Non è il più forte della specie a sopravvivere, né il più intelligente, ma il più reattivo al cambiamento.

Charles Darwin

Di seguito ti presento alcuni trend e consigli che, se attentamente analizzati e adottati anche nella tua azienda, ti porteranno a cavalcare l'onda del cambiamento.

1. Conosci i tuoi clienti

Ho scritto spesso di "customer experience" e "customer journey", se ne sente parlare tanto, ma in sostanza cosa bisogna sapere? Si deve capire che è oggi fondamentale connettersi con i propri clienti durante il loro percorso da persona a cliente fidelizzato. Perché? Il viaggio nel processo di acquisto è lungo e contorto, solo chi sarà in grado di presidiare un alto numero di canali, di mantenere il contatto con i propri potenziali clienti e di suscitare in loro emozioni riuscirà ad averli tra i propri clienti fedeli. Al fine di rimanere in contatto con il cliente durante tutto il suo ciclo di acquisto, è necessaria una profonda comprensione di chi è quel cliente e quali sono le sue esigenze. Come farlo? Strumenti di CRM (customer relationship management ) ti aiutano non solo a raccogliere tali dati, ma anche ad affinarli, interpretarli e comunicarli all’interno di tutta l’azienda.


Approfondisci gli strumenti per conoscere il proprio target


2. Definisci una digital marketing strategy che offra valore

Il Content Marketing, un trend molto discusso negli ultimi anni ma sempre valido, sostiene che dare ai clienti effettivi e/o potenziali contenuti che aiutino a risolvere i loro problemi di business sia un elemento di valore. Non essere troppo commerciale, non cercare di vendere prodotti o servizi in ogni comunicazione esterna. Se non hai le risorse umane, il tempo, le competenze per aggiornare un blog o condividere informazioni utili, progetta una pagina di supporto in cui raccogliere casi studio e, in aggiunta o in alternativa, crea una community di utenti sul tuo sito Web o sui Social Media o anche un'area di download di guide e altri documenti relativi a possibili soluzioni ai principali problemi che i tuoi clienti riscontrano. La connessione con i clienti significa successo: studi importanti di settore stimano un più 32% di aumento delle vendite, la soddisfazione dei clienti di oltre il 40% e un ritorno sugli investimenti stimato del 40%.


Scopri come in 8 step puoi definire una digital marketing strategy di successo


3. I Big Data

Un altro tema caldo del 2016?

I Big Data. I tempi in cui accedere ai dati importanti sull’azienda significava ingaggiare analisti altamente retribuiti, sono ormai passati.

"La conoscenza è potere", dice un noto proverbio. Ma quale potere puoi trarre dalla conoscenza dei tuoi dati? Un aiuto fondamentale nel prendere decisioni.

Più nello specifico:

Servizio clienti: i dati sono fondamentali per individuare quali processi del customer service stanno lavorando bene e quali hanno bisogno di miglioramenti.

Sales Manager: In questo caso il problema non è più ottenere dati - come abbiamo detto: la crescita del numero di connessioni porta ad avere veri e propri big data - ma ordinarli in modo sistematico e metodico per ottenere le informazioni di cui si ha realmente bisogno.

Analizzare, raffinare e migliorare la tua strategia di marketing continuamente. Senza azioni, i dati sono solo numeri.

4. Visibilità significa responsabilità

Sempre più dispositivi collegati stanno inondando e trasformando il mercato e il nostro mondo. Parallelamente nascono nuove piattaforme social network/social media, che tentano di inserirsi in nicchie di mercato ritenute inesplorate.

Può essere facile farsi prendere dalle nuove tecnologie e dalla ricchezza delle opportunità che esse offrono, ma la linea da seguire dovrebbe sempre essere: il cliente prima di ogni dispositivo. Ogni cliente rappresenta un’esperienza di impegno che la tua azienda deve essere in grado di fornire.

Nel mondo interconnesso di oggi, l’esperienza che vive il cliente ha superato prezzi e prodotti ed è l’elemento chiave di differenziazione.

Questo significa che il tuo prodotto è buono solo se sei in grado di fornire una “customer experience” all'altezza delle aspettative, magari anche di più...

5. Offri un servizio-clienti eccellente

Secondo una recente ricerca dalla CEB, i clienti sono più soddisfatti se i loro problemi sono risolti in modo rapido e senza sforzo.

Sempre secondo la CEB, il 58% delle persone che chiamano un’azienda hanno già cercato di risolvere il loro problema attraverso il sito web dell'azienda.

I clienti vogliono essere in grado di ottenere risposte da stessi, se è più conveniente.

Per essere realmente brillante la customer experience deve essere facile, collaborativa e connessa.

Facile: i tuoi clienti devono facilmente trovare la soluzione ai propri dubbi o riuscire a contattarti senza dover visitare troppe pagine del tuo sito Web o della tua App.

Collaborativa: Cercare soluzioni ai problemi è più facile e confidenziale "tra amici". Sfrutta le community, i gruppi. Questi spazi virtuali possono diventare una piattaforma per la discussione e la condivisione delle conoscenze, dove i clienti possono condividere le informazioni e i tuoi esperti aziendali possono intervenire quando opportuno. Inoltre per garantire una migliore customer experience, la community coinvolge maggiormente il cliente e ti fornisce spunti su come migliorare il tuo prodotto, il tutto con un po’ di collaborazione.

Connessa: Su internet la tua presenza è attiva 24/7. Offri ai tuoi clienti un'esperienza realmente di valore quando loro ne hanno più bisogno. Non limitarti agli orari di ufficio. Rendi disponibili risorse utili sempre sul tuo sito Web.

6.  Tutti connessi

I worker trascorrono diverso tempo personale sui social media al di fuori dell'ufficio. Introdurre un business social network è un modo semplice per favorire la collaborazione tra i tuoi dipendenti, clienti e partner.

Attraverso una community tra i tuoi dipendenti, l'innovazione, la creatività e il lavoro di squadra potranno essere migliorati in tutti i flussi di lavoro con significativo impatto anche sulla vita personale.

I dipendenti possono visualizzare documenti aggiornati, rispondere alla domanda di un collega o chiedere l’aiuto di un esperto su una community o un business social network aziendale, non è necessaria alcuna email.

Uno degli strumenti più importanti nella vita di ognuno di noi è lo smartphone. Gli affari non vengono più gestiti tra le quattro mura di un ufficio: i worker possono lavorare anche in stazione, in aeroporto o ancor più spesso comodamente in un coworking o da casa. Oggi, è possibile lavorare ovunque.

Un recente studio fatto da Flurry ha rilevato che gli americani stanno spendendo una media di due ore e 42 minuti del loro tempo lavorativo sui loro dispositivi mobili, l’86% di quel tempo è trascorso su applicazioni.

Non sono solo i worker a essere mobili: anche i tuoi clienti sono sempre più mobili. Fare business oggi, in mondo mobile, significa constatare che clienti e dipendenti fanno affari con qualsiasi dispositivo essi scelgano, senza sacrificare la qualità dell’esperienza dell’utente.


Se ti interessa questo aspetto ti invito a leggere altri contributi sul tema dello Smart Working


Abbiamo approfondito insieme le tendenze del momento, se le saprai integrare nel tuo business model, sei sulla buona strada per rendere il tuo 2016 un anno migliore per il tuo business.

Dunque, quali sono gli strumenti digitali che userete quest'anno per trasformare il vostro business?

Commenti

commenti

Lucio Manocchio

Leave a reply