linkedin per studenti

LinkedIn per studenti: come utilizzarlo per trovare lavoro post laurea

Forse non sai che è possibile creare un profilo LinkedIn per studenti, questo permette ai giovani di cominciare ad entrare nel mondo del lavoro con un punto di vista privilegiato.

Un articolo di Valentina Vandilli.

Una nuova funzione pensata da LinkedIn per introdurre gli studenti nell'ambiente lavorativo, creando conversazioni e scambiando contenuti con persone del settore di riferimento.

Parlare con i futuri professori o con esperti di settore, solo pochi anni fa sarebbe stato impossibile, questo determina un grande passo avanti nella riduzione del GAP scolastico.

Come funziona la nuova funzione di LinkedIn per studenti

Una volta creato l’account, una delle cose che va fatta immediatamente è quella di compilare il proprio profilo, non per se stessi, ma per chi lo leggerà. Bisognerà pensare allo scopo per cui si apre il proprio profilo Linkedin e a chi ci si vuole rivolgere, come per esempio:

  • i professori della mia università;
  • futuri datori di lavoro;
  • colleghi universitari.

Per utilizzarlo al meglio puoi scegliere degli obiettivi ben definiti in modo da capire quali contenuti creare e che tipo di connessioni cercare:

  • tenermi in contatto con i miei colleghi universitari;
  • tenermi aggiornato sulle tematiche del mio percorso di studi;
  • condividere con altri studenti la mia esperienza.

Adesso andiamo ad analizzare le sezioni del profilo LinkedIn per studenti con alcuni suggerimenti per compilare nel migliore dei modi.

Le sezioni del profilo LinkedIn da curare bene

Cover 

Questo elemento grafico spesso viene poco considerato, invece, assieme alla foto profilo è quello che si vede per primo e che permette di far percepire a chi visita il profilo chi siamo e quale materia stiamo studiando, oppure quali risultati abbiamo già ottenuto.

Foto profilo

Il nostro volto descrive molto bene le emozioni che proviamo e ci descrive in pochi attimi. Per questo è importante fare una foto che rimanga impressa. Consiglio di utilizzare uno sfondo chiaro che possa incorniciare il tuo volto e permetterti di essere riconoscibile, anche quando chi guarderà il tuo profilo utilizzerà l’APP da smartphone.

Guarda in camera, accenna un sorriso naturale e pensa a qualcosa di positivo.

Sommario e Riassunto 

Il sommario permette di descriverti in modo chiaro. Puoi scrivere l’indirizzo della tua facoltà o liceo/istituto tecnico, quali sport fai o quali hobbies ti piace coltivare. Un esempio di sommario può essere:

Marco Rossi

Studente di Scienze della Comunicazione | Amo il basket e la montagna | Membro dell’associazione OASI

Dashboard 

In questa sezione trovi le statistiche del tuo profilo LinkedIn. Potrebbe tornarti utile controllarle settimanalmente per capire quale impatto hai nella community.

Articoli e attività 

Tutto quello che scrivi su LinkedIn può essere visto da altre persone, a meno che tu non imposti una privacy molto stretta, magari solo verso un gruppo di persone. Ma, oggettivamente ha poco senso.

Quindi attenzione a fare like sui post, tutte le tue mosse vengono registrate nelle "attività". Mentre l’elenco dei tuoi post Pulse (il blog interno di LinkedIn) lo troverai su "Articoli".

Esperienze professionali 

In questo spazio dovrai indicare se hai fatto esperienze di alternanza scuola-lavoro oppure dei lavoretti estivi. Racconta le tue attività e cerca di far capire in poche righe cosa hai fatto fino ad ora.

Formazione 

Inserisci l’attuale percorso di studi che stai frequentando, oppure quello che hai appena concluso. Cerca di scrivere nella descrizione cosa hai imparato, a quali progetti hai partecipato e quali materie ti hanno appassionato di più.

Questo permetterà di capire meglio le tue predisposizioni.

Raccomandazioni

Puoi chiedere ai tuoi professori, ex datori o colleghi di lavoro, di scriverti una raccomandazione, o meglio una piccola lettera di presentazione. In questo modo avrai delle referenze qualora tu volessi cercare subito lavoro, senza frequentare il percorso universitario.

Competenze e conferme 

Scegli le parole giuste che descrivono le tue hard e soft skills, quali programmi sai utilizzare, ma anche quanto sei predisposto a parlare in pubblico, per esempio.

Esperienze di volontariato

Condividi con gli altri le tue esperienze di volontariato, sarà un elemento distintivo rispetto agli altri profili.

Traguardi raggiunti 

Tutti i tuoi goals raggiunti, certificati sportivi o attestati relativi ad una lingua straniera, li potrai inserire in questa area.

Interessi 

Anche in questa sezione si potranno vedere le azioni che compi, come ad esempio le pagine che già segui. Attenzione sempre a selezionarle bene.

Impostazioni

Le impostazioni del tuo profilo le troverai cliccando da desktop sulla tua foto in alto a destra, mentre da mobile sulla tua foto in alto a sinistra.

Cura molto la sezione Privacy che ti permetterà di navigare in modalità anonima oppure di far sapere ai recruiter quale tipo di mansione stai cercando.

Come cercare lavoro su LinkedIn

Per fare una ricerca approfondita dovrai cliccare sul bottone "lavoro", ti consiglio di fare delle macro ricerche su dei lavoro più generici, in modo da capire quale mansione è più ricercata e in modo da adattare anche il tuo profilo.

Una volta trovata l’offerta di lavoro che ti interessa, potrai mandare la tua candidatura semplice oppure troverai il link diretto al sito dell’azienda dove riempire dei moduli.

Puoi anche scegliere di contattare direttamente l’azienda, cercando il nome del referente che ha messo l’annuncio nel motore di ricerca che trovi sulla pagina "home".

Conclusioni

Abbiamo visto che il profilo LinkedIn per studenti offre davvero infinite possibilità di crescita personale e scolastica, ti consiglio di farlo aprire a tutte le persone in target che conosci, per regalargli un punto di partenza agevolato nel mondo del lavoro.

Valentina Vandilli

Consulente Aziendale Social Media e LinkedIn Trainer 

www.vandilli.it


Potrebbe interessarti anche LinkedIn è solo per la ricerca di lavoro? Davvero: non lo conosci!


Commenti

commenti

Guest

Leave a reply